lunedì, Marzo 8, 2021

Chi è Loujain al-Hathloul, l’attivista saudita dei diritti delle donne scarcerata dopo 1000 giorni

Loujain al-Hathloul, l'attivista saudita dei diritti delle donne, è stata liberata il 10 febbraio 2021 dopo più di mille giorni in carcere con l'accusa di cospirazione contro il regno saudita e spionaggio.

Silvia Aldi
Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

L’attivista saudita Loujain al-Hathloul è stata liberata dopo più di mille giorni di carcere, quasi tre anni. L’attivista saudita è stata scarcerata il 10 febbraio 2021, a dare la notizia su Twitter è stata la sorella: “Loujain è a casa“.

Chi è l’attivista saudita Loujain al-Hathloul

L’attivista saudita Loujain al-Hathloul, 31 anni, ha sempre lottato per i diritti delle donne e per l’emancipazione femminile, a partire dal diritto di guidare. Infatti, Loujain al-Hathloul è una delle leader del movimento Women to drive che si batte in favore del diritto di guida delle donne saudite.

Hathloul, il 28 dicembre 2020, è stata condannata ad una pena definitiva di cinque anni e otto mesi di carcere, ma il tribunale aveva sospeso la detenzione a due anni e dieci mesi. Loujain è stata scarcerata prima del previsto ma dovrà rispettare diverse restrizioni tra cui il divieto di viaggiare e di uscire dall’Arabia Saudita per cinque anni.

Leggi anche: Muore suicida Sarah Hijazi, l’attivista Lgbt torturata nelle carceri egiziane

Perché l’attivista saudita Loujain al-Hathloul era in carcere

Attivista saudita Hathloul.

L’attivista saudita Hathloul, 31 anni, è stata arrestata nel maggio 2018 con l’accusa di spionaggio e cospirazione contro il paese saudita. Loujain è stata condannata con le accuse di aver collaborato con entità bandite dalla legge antiterrorismo e di aver incitato al cambio di regime.

Moltissime le pressioni internazionali per liberare l’attivista saudita, anche Amnesty International ha aperto una petizione per Loujan al-Hathloul chiusa il 10 febbraio 2021 con un totale di 52.050 firme. La petizione racconta che in carcere Loujain ha subito numerose violazioni dei diritti umani tra cui maltrattamentitorture e violenza sessuale.

L’attivista saudita Loujain al-Hathloul è stata liberata dopo 1000 giorni

Attivista saudita.

Il 10 febbraio 2021 è arrivata la notizia che l’attivista saudita, Loujain al-Hathloul, è stata liberata dopo mille giorni di prigionia, quasi tre anni.

La notizia della liberazione di Loujain al-Hathloul era già circolata grazie ad alcuni tweet della sorella, Alia al-Hathloul:

Posso gentilmente chiedere di non usare la parola libera o liberata per parlare del potenziale rilascio di Loujain, perché non è libertà.

Sarà un potenziale rilascio dalla prigione ed è ancora in libertà vigilata, divieto di viaggio e in attesa di notizie del processo di appello.

Leggi anche: Medio Oriente, cosa non sappiamo? L’attivista Asmae Dachan: “Tenere alta l’attenzione su quelle terre”


Silvia Aldi
Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

Ultime notizie