domenica, Gennaio 24, 2021

Piano Cashback, si parte il 10 dicembre. Ecco come ottenere il rimborso di 150 euro

Il piano Cashback per i rimborsi del 10% sui pagamenti elettronici, super cashback con rimborsi da 1.500 euro e lotteria degli scontrini a premi parte il 10 dicembre. Ecco come fare per ottenere il bonus.

Silvia Aldi
Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

Il Decreto attuativo che regolamenta il Piano Cashback 2020 del Governo è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 28 novembre. È il Decreto 24 novembre 2020 n.156 e introduce i criteri e le modalità con cui verranno erogati i premi per chi fa acquisti con carta o bancomat. Il rimborso del 10% sui pagamenti elettronici, il super Cashback con rimborso di 1.500 euro e la lotteria degli scontrini a premi: è questo il piano del Governo. Si parte con un periodo sperimentale durante lo shopping natalizio.

Piano Cashback 2020

Il Decreto che prevede il piano rimborsi Cashback è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Si parte il 10 dicembre. Il piano del Governo prevede il rimborso premio del 10% sulle spese fatte con carta di credito o bancomat. Indennizzo valido solo se gli acquisti verranno effettuati nei negozi e non negli store online.

Il programma Cashback prevede un periodo sperimentale durante lo shopping natalizio ed entrerà in vigore effettivo da gennaio in modo da strutturarlo su base semestrale. Il periodo natalizio di sperimentazione prevede un rimborso straordinario fino a 150 euro. Poi, seguiranno due rimborsi semestrali da 150 euro l’uno, per 300 euro annui durante il 2021 e un terzo rimborso nel 2022, da 150 euro. È previsto anche un super Cashback.

Leggi anche: Nuovo Dpcm Natale, come saranno le vacanze degli italiani?

Come partecipare al piano Cashback

Il piano del Cashback di Stato.

Per partecipare al piano Cashback occorre scaricare prima di tutto l’App IO, l’app dei servizi pubblici. I requisiti per registrarsi sono i seguenti: essere maggiorenni, essere residenti in Italia e dichiarare che gli strumenti di pagamento registrati vengono utilizzati “esclusivamente per acquisti effettuati fuori dall’esercizio di attività d’impresa, arte o professione“.

Bisognerà, poi indicare il proprio Iban per gli accrediti dei rimborsi. Il rimborso del periodo sperimentale dello shopping natalizio arriverà a febbraio. Quelli successivi arriveranno entro sessanta giorni dal termine del semestre di riferimento.

SuperCashback semestrale e lotteria degli scontrini

Ogni 6 mesi i primi 100 mila cittadini riceveranno il Super Cashback.

I semestri sui quali si calcola il Cashback sono: gennaio-giugno 2021, luglio-dicembre 2021, gennaio-giugno 2022. Inoltre, sarà riservato un premio ai primi 100 mila cittadini registrati al programma che effettuano il maggior numero di acquisti con carte e bancomat.

Infatti, ai primi centomila iscritti che abbiano totalizzato il maggior numero di transazioni con carta sarà attribuito un rimborso speciale pari a 1.500,00 euro, il cosidetto Super Cashback.

La lotteria degli scontrini, invece, partirà a gennaio 2021. È possibile registrarsi già da domani, martedì 1 dicembre. Con la registrazione si ottiene un codice lotteria con cui dal 1° gennaio 2021 si potrà concorrere alle estrazioni. Al momento dell’acquisto pagato con carta o bancomat in un negozio fisico si dovrà mostrare il codice lotteria che verrà associato allo scontrino. Le estrazioni della lotteria scontrini saranno settimanali, mensili e annuali.

Il Cashback di Natale

Lo shopping natalizio sarà il periodo sperimentale per il Cashback.

La fase sperimentale coincide con lo shopping natalizio. Inizia il 10 e termina il 31 dicembre. Il limite massimo di rimborso è di 15 euro per singola operazione. Il rimborso è determinato su un valore complessivo delle transazioni effettuate non superiore a 1.500 euro.

Risorse a disposizione per il Cashback

L’app per il piano Cashback.

Tra tutte le misure fiscali adottate dal Governo, per il piano Cashback sono a disposizione 1,75 miliardi per il 2021 e 3 miliardi per il 2022. Per il cashback di Natale è previsto un limite di 227,9 milioni. Mentre 1.367,6 milioni e 1.347,75 milioni sono previsti rispettivamente per il primo semestre e i due semestri successivi. Nel DM 156/2020 Decreto Cashback si specifica che:

qualora le predette risorse finanziarie non consentano per i suddetti periodi il pagamento integrale dei rimborsi spettanti, gli stessi sono proporzionalmente ridotti.

Leggi anche: Messa di mezzanotte Natale 2020, Boccia: “Far nascere prima Gesù non è eresia”

Silvia Aldi
Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

Ultime notizie

Giornata mondiale dell’educazione 2021, in piena pandemia più sentita che mai

Il 24 gennaio si celebra la Giornata mondiale dell'educazione, perché l'educazione è...

E oggi si muore anche di social, su Tik Tok

La vicenda è drammaticamente nota: una bambina di Palermo ha partecipato sul...

Dante 2021, 5 cose da vedere a Firenze tra i luoghi del Sommo Poeta

Quest’anno sarà speciale. Pronti a celebrare i 700 anni dalla morte di...

Gli organi della piccola Antonella, morta a 10 anni per una sfida social, salveranno tre bambini

Gli organi di Antonella Sicomero, morta per una presunta challenge su Tik Tok, sono stati espiantati e destinati a tre piccoli pazienti. Intanto la procura della Repubblica indaga per istigazione al suicidio.

Smog, rapporto Mal’Aria 2020: ecco le città italiane più inquinate. Torino in testa

Ecco i nuovi dati dello studio sullo smog in città raccolti da Legambiente nel report Mal’aria 2020. L'associazione ambientalista ha stilato una pagella sulla qualità dell’aria di 97 città italiane.