Carlo Conti su Sanremo: “Nessuna ansia dopo Amadeus, non conta solo lo share”

Carlo Conti si prepara per il Festival di Sanremo: "Se farò meno di Amadeus non importa, non è solo una questione di share. Ma cercherò di fare un buon prodotto e un buon servizio alla discografia".

Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img

Carlo Conti si sta preparando a rivestire il ruolo di direttore artistico, nonché conduttore, per le prossime due edizioni del Festival di Sanremo. Dopo l’annuncio della Rai e commenti a caldo al TG1, Conti è stato ieri ospite di “RTL 102.5”, nella trasmissione Non Stop News.

A Enrico Galletti, Giusi Legrenzi, e Massimo Lo Nigro ha rivelato che porterà avanti il lavoro condotto da Amadeus per le scorse cinque edizioni: “Amadeus ha fatto un grandissimo lavoro, straordinario, crescendo di anno in anno sia dal punto di vista musicale che di ascolti. Io cercherò di continuare quel lavoro.

Ha svelato, inoltre, quali sono le sue prime impressioni: “Dopo Amadeus? Non ho nessuna ansia. Sono a un punto della mia carriera in cui non devo dimostrare niente, né a me stesso, né al pubblico, né all’azienda”.

A Carlo Conti interessa la Musica, che sarà ogni anno la protagonista sul palco dell’Ariston: “Se farò meno di Amadeus non importa, non è solo una questione di share. Ma cercherò di fare un buon prodotto e un buon servizio alla discografia, questo è quello che mi interessa. Non è importante se farò meno in termini di share, altrimenti dopo i grandi festival di Baudo avremmo dovuto chiudere Sanremo“.

Carlo Conti, il Festival di Sanremo e l’Ariston

Carlo Conti ha ribadito, come già affermato al TG1, perché ha deciso di tornare sul palco dell’Ariston:Abbiamo ufficializzato qualcosa che era nell’aria già da un po’. Stavamo ragionando con l’azienda e abbiamo trovato un punto d’incontro. Ho poi sentito un grande affetto intorno alla mia candidatura da parte di tutta l’azienda, dai vertici alle maestranze. Quindi mi sono detto, ‘Torniamo sul luogo del delitto, i Conti tornano'”.

Il conduttore e direttore artistico lo ha ribadito: “Sanremo è Sanremo” e spegne le polemiche sorte lo scorso anno in merito all’Ariston che secondo gli addetti ai lavori sarebbe inadatto per ospitare una kermesse di così grande risonanza: “Il luogo del Festival? Va bene l’Ariston. È un appuntamento fisso. Credo che sia più importante come si fa e le canzoni che ci sono, piuttosto che il luogo dove si fa”.

Leggi anche: Sanremo, Carlo Conti è il nuovo conduttore e direttore artistico: “Spero di fare un buon lavoro”

Il regolamento e i conduttori

Carlo Conti non vuole prendersi nessun merito per i Festival che ha condotto prima di Amadeus: “Molti dicono che il processo di svecchiamento di Sanremo l’ho iniziato io. Nel 2017, sul podio c’erano Ermal Meta, Gabbani e Mannoia, ma l’unica medaglietta che mi metto è che dai miei festival sono partiti Mahmood, Irama, Ermal Meta, Francesco Gabbani, Enrico Nigiotti, Giovanni Caccamo“.

Musica, Musica, ancora Musica e le canzoni giuste, Carlo Conti ha svelato qualche dettaglio in più anche in merito al regolamento e ai conduttori al suo fianco: “La cosa più importante è scegliere le canzoni giuste, perché le canzoni devono poi arricchire le programmazioni radiofoniche ed essere al passo con i tempi. Il mio dubbio era di avere l’orecchio musicale pronto dopo sette anni. Il regolamento e i conduttori? È ancora presto, non ci ho ancora messo la testa. Tutto si è concretizzato nell’ultima settimana“.

Leggi anche: Carlo Conti sul Festival di Sanremo: “Potrei cambiare il regolamento”

spot_img

Correlati

Rosanna Banfi sarà nonna: “Mia figlia in menopausa a 27 anni, ora è incinta”

Rosanna Banfi è stata ieri ospite nel programma di Monica Setta, Storie di donne...

La lettera del giovane Sorrentino a Troisi: “A Roma clima freddo, le chiedo di poter lavorare nel suo prossimo film”

Paolo Sorrentino ha presentato al Festival di Cannes il suo ultimo film, Parthenope incentrato...

Chi è Aras Şenol, attore in Terra Amara: vince L’isola dei famosi e dona 50.000 euro alla fondazione Giulia Cecchettin

Aras Şenol è il vincitore de L'isola dei famosi, programma condotto da Vladimir Luxuria....
Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img