sabato, Maggio 8, 2021

Magenta, cane abbandonato e legato in un parco: responsabili incastrati dalle telecamere

La tempestività della segnalazione da parte dei cittadini e le telecamere di sorveglianza hanno permesso di mettere al sicuro il cane abbandonato e individuare chi ha commesso il vile fatto.

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Bisogna non avere un briciolo di cuore per abbandonare un cane. È accaduto a Magenta, comune della città metropolitana di Milano, nel parco di Casa Giacobbe.

Il cane abbandonato è stato trovato nel parco, legato ad una fontanella. Le telecamere di videosorveglianza hanno incastrato i responsabili. Si attende una punizione esemplare.

Cane abbandonato a Magenta, il fatto

Le immagini del cane abbandonato nel parco di Magenta, postate su Facebook dall’Assessore Simone Gelli.

Alcuni frequentatori del Parco di Casa Giacobbe a Magenta, nel milanese, avevano notato un cane, solo, legato da troppo tempo ad una fontanella. Era chiaro che quel povero animale fosse stato abbandonato a se stesso. Indignati dalla situazione, i passanti hanno subito denunciato il fatto alle autorità competenti.

Grazie alle telecamere di videosorveglianza poste al parco, è stato possibile individuare i responsabili dell’abbandono. Ora il cane è al sicuro e in attesa di una nuova famiglia che lo ami e che lo rispetti.

Leggi anche: Colpito da ictus, torna a parlare dopo aver rivisto il suo cane

Cane abbandonato, un atto triste e vile

Le telecamere di videosorveglianza poste al Parco di Casa Giacobbe di Magenta hanno permesso di individuare i responsabili dell’abbandono del cane.

Sul fatto che ha colpito il Comune di Magenta, è intervenuto l’Assessore alla Sicurezza Simone Gelli che sul suo profilo Facebook ha ringraziato e aggiornato la cittadinanza su quello che commenta essere un atto triste e sul procedimento che dovranno affrontare i responsabili. Ecco cosa scrive Simone Gelli:

Grazie al minuzioso lavoro di controllo e verifica delle immagini del nostro impianto di video sorveglianza cittadino, la Polizia Locale di Magenta ha individuato gli autori dell’abbandono del cane presso il parco di Casa Giacobbe.

Ringrazio coloro i quali hanno prontamente denunciato il fatto e contattato il nostro Comando.

La tempestività nelle comunicazioni ha fatto sì che ci si attivasse subito, al fine di verificare chi avesse potuto macchiarsi di un atto così triste, quanto vile.

Ora, la posizione delle persone identificate è al vaglio del nostro comando per tutti gli accertamenti di rito.

Leggi anche: Oggi è la Giornata Mondiale del cane in ufficio. Anche ai tempi del Covid?

Abbandono di animali, è reato

Abbandonare gli animali è un atto riprovevole. È un reato contravvenzionale punito all’articolo 727 del codice penale. Ecco cosa prevede testualmente la norma:
Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro. La stessa pena vale anche per chi detiene animali in condizioni incompatibili con la loro natura, e produttive di gravi sofferenze.

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Ultime notizie