sabato, Gennaio 16, 2021

California: bimbo si suicida a 11 anni, in diretta durante una lezione on line

Un bimbo si suicida a soli 11 anni in California e la famiglia non riesce a credere alla cosa ma la polizia non ritiene che si tratti di altro.

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Un bimbo si suicida all’età di soli anni a Woodbridge, in California. Il bambino si è suicidato con un colpo di pistola, mentre seguiva in diretta su Zoom una lezione on line con i suoi compagni di classe. Non si conoscono le motivazioni dietro questo inspiegabile gesto. A dare l’allarme la sorellina, che si trovava in un’altra stanza. Il bambino, di nome Adan, si trovava nella sua casa a Woodbridge, in California, ed era impegnato nella didattica a distanza, vista la chiusura delle scuole a causa del Coronavirus.

L’evento è accaduto verso le 11 del mattino di mercoledì scorso e secondo quanto riportato dal Washington Post Adan avrebbe prima staccato il microfono e girato la telecamera del computer per poi compiere il terribile gesto. Trovato riverso sul pavimento, una volta giunto all’ospedale i medici ne hanno dichiarato il decesso. Non si conosce come sia entrato in possesso dell’arma.

Un bimbo si suicida: scuola e vicini sotto shock

bimbo si suicida
Manifestazioni d’affetto per Adan, in California.

Adan Llanos frequentava la sesta classe alla Woodbridge Elementary School, nella contea di San Joaquin. I rappresentanti dell’istituto stanno provvedendo per verificare se qualcuno dei bambini ha bisogno di supporto psicologico.

Fuori dalla casa dove abitava il bambino insieme alla famiglia i vicini e conoscenti stanno realizzando un piccolo altare con candele, cartelloni, palloncini con su scritti messaggi come hope, love, stronger together. Come riporta Fanpage alcuni vicini hanno riferito alla stampa come il piccolo Adam fosse speciale, buono e sempre sorridente:

Era un bambino speciale. Affabile. Era il tipo di persona che non avrebbe mai fatto del male a nessuno, sempre con un bel sorriso stampato sul viso.

Leggi anche: Gli effetti del lockdown: “7 bambini su 10 sono regrediti”. Lo studio del Gaslini

Bimbo si suicida: l’incredulità della famiglia

La famiglia non riesce a credere al suicidio ma la polizia non ritiene si possa trattare di altro. Come riporta il quotidiano californiano lodimews un cugino dei genitori di Adan ha creato una raccolta fondi per le spese del funerale e da mercoledì la comunità ha già raccolto 14.476 dollari.

Lo zio in un post su Facebook lo ricorda così:

Mio nipote Adan è morto ed ora è in paradiso. Era un bambino meraviglioso pieno di vita e gioia. Non sapevamo avesse tendenze suicide. Chiedo a tutti di aiutare la nostra famiglia.

Leggi anche: Gaslini Beach, la spiaggia dove i bimbi ricoverati possono andare al mare

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Ultime notizie

Crisi di Governo, domande e risposte. Ecco cosa sta succedendo

Per tutti coloro che non ci stanno capendo nulla, ma anche per tutti coloro che invece credono di averci capito qualcosa, facciamo chiarezza sull'attuale crisi di Governo.

San Valentino 2021, le 5 location romantiche (e più ricercate) di sempre!

Pronti alla nuova scommessa? E se per questo San Valentino 2021 il...

La CIA svela i dossier UFO, sono migliaia gli avvistamenti nel secolo scorso

L’intero archivio della CIA sugli UFO è disponibile sul sito di The Black Vault e scaricabile in formato pdf o zip.

James Naismith e la passione per lo sport che fa nascere la pallacanestro

È a James Naismith, classe 1861, insegnante di educazione fisica nonché fin...

Cinque frutti esotici da provare subito e coltivare anche in Italia

I frutti esotici entrano a pieno titolo sulle tavole degli italiani e sempre più frequentemente si stanno avviando coltivazioni di aziende nostrane. Scopriamo 5 frutti tropicali che vale la pena provare subito.