giovedì, Gennaio 21, 2021

Boom per gli articoli sportivi. Diadora Fitness: “Le persone hanno cambiato le loro abitudini”

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Non si ferma la voglia di fare sport. Anzi, possiamo dire che anche i più pigri sono stimolati a fare movimento. Un vero e proprio boom negli acquisti, specialmente online, degli articoli sportivi. A quanto pare, il lungo lockdown che ha costretto a stare a casa il Paese per il coronavirus, ha interrotto allenamenti, campionati e gare, ma non ha bloccato la filiera produttiva dello sport.

Tutti pazzi per lo sport

Dalla fine di Febbraio, si registra un boom negli acquisti in tutte le categorie merceologiche legate allo sport. Una tendenza in aumento non solo per i classici tapis roulant, ma di ogni prodotto legato al fitness, come accessori e wellness. Andrea Orlandi, responsabile e-commerce per Diadora Fitness ha dicharato:

Questa tendenza è aumentata con il lockdown, così tanto da farci esaurire in breve tempo le scorte in magazzino. Oggi, le vendite sono ancora molto alte, la merce caricata sul nostro sito si esaurisce in fretta, nonostante la riapertura delle palestre.

Organizzarsi in casa anche per il futuro

Gli italiani sembrano aver cambiato il loro approccio verso lo sport fatto in casa. Non più fai da te o lasciato al caso, ma organizzato. Orlandi ci spiega che:

La sensazione che abbiamo avuto in Diadora Fitness è che il modo di pensare delle persone sia cambiato. L’acquisto di un attrezzo sportivo da tenere in casa non è stato dettato da un’esigenza temporanea, dovuta al fatto di non poter andare a correre. Ma è anche per una eventuale emergenza futura. Tra i clienti, anche calciatori di Serie A, sportivi professionisti di alto livello che ci hanno cercato per poter continuare i loro allenamenti casalinghi.

Leggi anche: Giornata mondiale della bicicletta: È boom per la bikenomics

Lo sport si compra online

Oggi si fa tutto online. Lo richiede la trasformazione digitale della società che, in qualche modo, l’emergenza socio-economica da coronavirus ha evidenziato e velocizzato. L’e-commerce è il futuro delle aziende che vogliono continuare a lavorare in un mondo costretto, al momento, a tenere le distanze fisiche. L’acquisto di attrezzi sportivi, accessori, abbigliamento, fitness si può fare online, dalla scelta su catalogo digitalizzato fino al pagamento. Come ha spiegato Andrea Olrandi di Diadora Fitness:

Nonostante la riapertura delle palestre, è elevato il numero di ordini arrivati sul nostro sito e-commerce. In questo periodo di emergenza, a causa del numero elevato di richieste e dei numerosi problemi con i corrieri, abbiamo dovuto far fronte a un numero maggiore di recensioni negative, ma le abbiamo gestite cercando di capire il problema del cliente e intervenendo alla risoluzione. Qualora non fosse stato possibile, abbiamo moderato la recensione.

Come capire se l’acquisto è giusto?

Per capire se un sito e-commerce è serio, in termini di disponibilità di prodotto e di logistica, è consigliabile leggere le recensioni per capire se le richieste e le spedizioni vengono gestite in maniera adeguata. Diadora Fitness punta molto su questo tipo di servizio:

Lavoriamo da qualche anno con Recensioni Verificate, le abbiamo utilizzate per verificare il corretto funzionamento dei vari reparti ed eventuali problemi su prodotti o sito. Sono davvero illuminanti anche per le domande e risposte degli utenti: ci stiamo trovando molto bene, per noi è uno strumento relativamente nuovo che stiamo esplorando insieme a Recensioni Verificate e che speriamo aiuti a migliorare l’esperienza dei nostri clienti nel nostro sito.

Leggi anche: Come ripartirà lo sport a Roma? Il punto con Daniele Frongia

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Ultime notizie

Napoli, avvistata la più grande balena del Mediterraneo: sarà esposta in un museo

Avvistata una settimana fa la carcassa della balena più grande d'Italia e forse del Mediterraneo. A Napoli per l'autopsia, presto sarà pronta per la musealizzazione.

71 anni dalla morte dello scrittore visionario George Orwell, via libera alle pubblicazioni

George Orwell, il 21 gennaio 1950 a Londra moriva una delle penne...

Crisi di Governo, oggi al Colle Mattarella riceve i leader dell’opposizione

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha comunicato al capo dello Stato la volontà di rafforzare la maggioranza costituendo un nuovo gruppo centrista al Senato.

Attentato a Baghdad, kamikaze si fa esplodere in centro città: almeno 21 le vittime

Un kamikaze si è fatto esplodere nel mercato rionale nei pressi di piazza Tayaran, una delle zone più affollate del centro di Baghdad. PPN riferisce di almeno 21 persone rimaste uccise e 44 feriti.