domenica, Maggio 16, 2021

Bonus studenti universitari, INPS apre il bando per borse di studio fino a 2000 euro

L'INPS interviene a supporto degli studenti universitari con borse di studio per corsi di laurea e di specializzazione post lauream. Bonus fino a 2000 euro.

Asia Solfanelli
Asia Solfanelli
Intraprendente e instancabile penna, poliglotta, appassionata lettrice e avida viaggiatrice. Sviscerata amante del cinema. E ultimo, ma non per importanza, eterna studiosa, perché non si finisce mai d’imparare.

Borse di studio per corsi universitari: oggi 27 dicembre dalle ore 12 fino alle fino alle 12 del 1° marzo 2021, è possibile presentare la domanda per ottenere contributi universitari. Contributi da 1000 fino a 2000 euro.

La domanda è riservata ai figli dei dipendenti pubblici.

Borse di studio per universitari: requisiti e specifiche

Pubblicato il 21 dicembre 2020, il bando prevede borse di studio fino a 2.000 euro per gli iscritti ai corsi universitari di laurea e post laurea per l’anno accademico 2018-2019 ed è riservato ai figli di iscritti al specifiche gestioni INPS.

La possibilità di far domanda è riservata a figli, orfani ed equiparati dei seguenti soggetti:

  • iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici;
  • iscritti alla Gestione Assistenza Magistrale;
  • iscritti al Fondo ex IPOST.

Nello specifico posso far domanda e ottenere fino a 2000 euro, gli iscritti a Università, Conservatori, Istituti musicali e ad Accademie di Belle Arti nell’anno accademico 2018- 2019 e con una media di almeno 24/30.

Si prevede invece un contributo massimo di 1.000 euro per chi nello stesso periodo era iscritto a corsi post laurea ed ha ottenuto almeno 92/110 come voto di laurea.

Leggi anche: Giornata mondiale dell’educazione 2021, in piena pandemia più sentita che mai

Borse di studio università, come presentare la domanda

Borse di studio INPS: come presentare la domanda

La richiesta deve esser presentata per via telematica. Prima di procedere è però necessario registrarsi nella banca dati INPS, attraverso la compilazione del modulo di iscrizione scaricabile al sito istituzionale INPS.

Una volta compilato, il modulo va presentato dal richiedente alla Sede Provinciale Inps competente per territorio.

In seguito, a partire da oggi, accedendo al sito dell’INPS ed inserendo nel motore di ricerca “Borse di studio universitarie”, si ha a disposizione la scheda informativa.

Effettuato l’accesso tramite codice fiscale e codice PIN INPS, il sistema guida il richiedente nella compilazione della domanda.

Leggi anche: Inps, dal primo ottobre si passa a SPID. Cos’è e come richiederlo

Bonus INPS èer borse di studio, la graduatoria

L’assegnazione è il risultato di un punteggio calcolato in base al reddito ISEE del richiedente, per cui si attribuiscono:

  • 2 punti per chi ha un Isee superiore a 40mila euro (punteggio minimo);
  • 14 punti per chi ha un Isee inferiore a 8.000 euro (punteggio massimo);

e secondo il rendimento universitario:

  • per gli iscritti all’università, in base alla media ponderata dei voti ottenuti durante l’anno accademico 2018- 2019.
  • per gli iscritti ai corsi post laurea ci si basa sul voto di laurea conseguito.

In base ai dati ISEE e alla votazione scolastica si calcolerà il punteggio e l’INPS procederà a stilare la graduatoria secondo l’ordine corrispondente.

Asia Solfanelli
Asia Solfanelli
Intraprendente e instancabile penna, poliglotta, appassionata lettrice e avida viaggiatrice. Sviscerata amante del cinema. E ultimo, ma non per importanza, eterna studiosa, perché non si finisce mai d’imparare.

Ultime notizie