venerdì, Aprile 23, 2021

Bonus Inps: 1000 euro per il mese di maggio. Ecco chi ne ha diritto

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Spunta una prima bozza provvisoria del ‘decreto Aprile’, che di fatto diventerà un ‘decreto Maggio’, per affrontare la Fase 2. Il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, ne prefigura il varo entro la fine della settimana in corso, in attesa, anche, delle indicazioni europee sugli aiuti di Stato.

Cosa cambia

Confermate per il mese di aprile le indennità di 600 euro a lavoratori co.co.co, autonomi e partite Iva iscritti alla gestione separata INPS. Mentre a maggio ai liberi professionisti titolari di partita Iva, iscritti alla Gestione separata INPS, che dimostrino di aver subito una riduzione di almeno il 33% del reddito nel secondo bimestre 2020, andrà un’indennità di 1000 euro. Stessa cifra destinata ai lavoratori titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa che hanno interrotto il rapporto di lavoro. Salirà a 1000 euro anche l’assegno degli autonomi iscritti alle Gestioni speciali dell’Ago, Assicurazione generale obbligatoria, e che per Covid-19 hanno cessato l’attività o hanno subito un taglio di almeno il 33% del fatturato nel secondo bimestre 2020. Rimane da chiarire la posizione per le indennità di professionisti iscritte a Casse private. Proroghe alla cassa integrazione. Leggi anche: Coronavirus Fase 3: quando inizierà e cosa prevede

Permessi, bonus e detrazione

  • il bonus per le spese di baby sitting sale da 600 a 1.200 euro e si estende a servizi educativi territoriali, centri ricreativi e servizi per la prima infanzia. Per medici, infermieri e operatori sanitari il bonus sale da 1000 a 2000 euro.
  • altri 12 giorni di permessi retribuiti consentiti a maggio.
  • i congedi speciali, al 50% della retribuzione per i genitori con figli under 12 (un massimo di 30 giorni) sono estesi a tutto il mese di settembre;
  • limitatamente al 2020 è introdotta la detraibilità delle spese per i centri estivi relative agli under 16 (fino a 300 euro e reddito sotto i 36mila euro);
  • tutti i certificati, gli attestati, permessi e concessioni abitative in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile scorsi, restano validi fino al 15 giugno.

Per ora c’è solo una bozza, che, in quanto tale, è passibile di modifiche e integrazioni. Leggi anche: Mobilità green: bonus 500 euro per l’acquisto di biciclette e monopattini di Elza Coculo

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Ultime notizie