giovedì, Dicembre 1, 2022

Bitcoin mining: cos’è e come funziona l’attività di calcolo delle monete digitali

Il mining di Bitcoin è un tipo di attività che permette di creare o minare le criptovalute. Ma perché questa attività è così importante e soprattutto come funziona?

Melissa Matiddi
Esperta in comunicazione e digital marketing, studia lo yoga e le discipline orientali. Ama creare, leggere e viaggiare. Silenziosa ma rumorosa, è sempre pronta a varcare nuovi orizzonti.

Il bitcoin mining è un insieme di attività che consentono di attivare un meccanismo sciuro ed efficiente per la rete di una criptovaluta.

Chi svolge questo tipo di funzioni viene definito miner, minatore, ovvero un proprietario di un computer che offre la propria potenza di calcolo alla rete peer-to-peer. Un estrattore di bitcoin ha infatti bisogno di hardware e di energia.

Vediamo come funziona l’utilizzo del mining e cerchiamo di capire cos’è il bitcoin mining.

Bitcoin mining: che cos’è

Il bitcoin mining è un’attività di calcolo che permette di sostenere la creazione delle monete digitali e la registrazione delle transazioni. Questo tipo di operazioni sono diventate parecchio onerose in quanto i consumi energetici aumentano con il passare del tempo.

Tale procedimento permette una nuova modalità di guadagno, convalidando le transazioni si possono ottenere nuovi bitcoin.

Per i miner si tratta di una sorta di scambio: si mette a disposizione la potenza del proprio pc ed in cambio si ricevono criptovalute. D’altra parte, l’idea iniziale di Satoshi Nakamoto, l’inventore delle monete digitali, era proprio quella di affidare il potere monetario agli utenti e non alle banche.

Tuttavia, con l’espandersi di questo movimento decentralizzato e democratico, si sono verificati alcuni problemi:

  1. I miner impiegano sempre più tempo per minare un bitcoin poiché le persone interessate sono notevolmente aumentate
  2. L’aumento della potenza di calcolo
  3. La difficoltà di minare i bitcoin

Bitcoin mining: come funziona quest’attività

L’obiettivo di ogni miner è trovare per primo la soluzione per aggiudicarsi un nuovo blocco di bitcoin. I computer dei minatori raggruppano le informazioni di ogni singola transazione degli ultimi 10 minuti per decodificare un complesso schema crittografico e sancire un innovativo blocco per la blockchain.

Una volta identificata la soluzione corretta, il trovatore la trasmette all’intera rete. Visto che la difficoltà dei puzzle crittografici cresce con l’aumentare dei miner, quest’ultimi devono necessariamente incrementare la potenza di calcolo per continuare a guadagnare.

Per proteggere la rete da eventuali malintenzionati, la risoluzione dei problemi deve essere sempre più ardua e complessa.

Come minare un bitcoin

I migliori bitcoin mining hardware sono gli ASIC bitcoin, Circuito integrato per applicazioni specifiche, ovvero delle apparecchiature informatiche basate su dei circoli integrati.

Questa tecnologia è divenuta molto popolare grazie ai bitcoin. I processori ASIC sono stati sviluppati per la prima volta al mondo dalla società cinese Avalon (ora nota come Canaan), il 17 settembre 2012

I miner ASIC si comportano in modo da offrire le migliori prestazioni di estrazioni delle criptovalute. Mediante il mining ASIC, la rete ha conservato un tasso di crescita e di produzione sempre alto. Esistono tuttavia anche dei lati negativi relativi all’utilizzo di questi processori:

  • Centralizzazione del mining: solo gli utenti importanti hanno la possibilità di minare
  • Difficoltà di acquisto: è molto difficile ottenere mining ASIC
  • Costo: si tratta di macchine piuttosto costose
  • Consumo energetico: questi processori consumano grandissime quantità di energia
  • Monopolio: Bitmain, la società che produce chip integrati, detiene il 90% del mercato
  • Asic resistant: alcune criptovalute rifiutano la centralizzazione di questi dispositivi che vengono automaticamente respinti
  • Temporalità: gli ASIC stanno diventando obsoleti a causa della continua evoluzione degli hardware

Leggi anche: “Bitcoin e Altcoin cadono, sentiment resta alto”: cosa significa e perché accade

Melissa Matiddi
Esperta in comunicazione e digital marketing, studia lo yoga e le discipline orientali. Ama creare, leggere e viaggiare. Silenziosa ma rumorosa, è sempre pronta a varcare nuovi orizzonti.

Ultime notizie