Io sono innocente, il libro di Beniamino Zuncheddu: “Dopo 33 anni sono libero”

Beniamino Zuncheddu racconta la sua storia nell'opera scritta assieme al legale Mauro Trogu: "Nel giro di appena un anno vengo condannato all’ergastolo in via definitiva, ora sono un uomo libero".

Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img

Esce oggi in libreria il libro scritto a quattro mani da Beniamino Zuncheddu e l’avvocato Mauro Trogu, edito da De Agostini, intitolato Io sono innocente. Storia di un uomo incarcerato ingiustamente per 33 anni e dell’avvocato che ha lottato per la sua libertà.

L’opera racconta la vicenda giudiziaria che ha coinvolto l’ex pastore di Burcei, accusato di essere l’autore della Strage del Sinnai, delitto che non ha mai commesso. Dopo una lunghissima battaglia legale, Benianimo Zuncheddu è finalmente tornato a casa nel suo piccolo paese sardo dopo oltre 30 anni di reclusione.

Leggi anche: Beniamino Zuncheddu ottiene un risarcimento di 30 mila euro: compenseranno i 33 anni in carcere?

Di cosa parla il libro scritto da Beniamino Zuncheddu e Mario Trogu?

Io sono innocente. Storia di un uomo incarcerato ingiustamente per 33 anni e dell’avvocato che ha lottato per la sua libertà racconta dettagliatamente il caso Beniamino Zuncheddu, a partire dagli anni ’90, come si legge dal sito ufficiale di De Agostini: “La sera del 28 febbraio 1991 tutta Italia sta guardando Sanremo, ed è acceso sul Festival anche il televisore di Beniamino Zuncheddu e dei suoi familiari, nella loro casa di Burcei, nel Sud della Sardegna, quando suona il campanello. È un’ora tarda, non può essere una visita normale, c’è qualcosa che non va”.

Suonano alla porta degli agenti della squadra mobile della Questura di Cagliari in divisa mimetica: Da semplice pastore di appena ventisei anni, diventa il principale indiziato per una strage avvenuta poche settimane prima, in cui sono stati uccisi tre uomini e un quarto è rimasto gravemente ferito”.

Nel corso della sua vita Beniamino Zuncheddu si è sempre professato innocente, “continua a ripeterlo, ma il sopravvissuto alla strage dice di averlo riconosciuto, e un testimone racconta di averlo visto, in passato, minacciare una delle vittime. Così, nel giro di appena un anno, Beniamino viene condannato all’ergastolo in via definitiva“.

26 anni dopo il legale Mauro Trogu viene contattato dalla sorella del presunto colpevole della Strage del Sinnai. Inizialmente non crede alla sua versione, fino a quando “legge gli atti dei processi si rende conto che le prove sono molto più che deboli, sono inverosimili”. Mauro Trogu si rende conto che Beniamino Zuncheddu è vittima di un errore giudiziario, ma ora l’ex pastore di Burcei è finalmente libero.

Il commento del legale Trogu

Mauro Trogu rivela a “L’Unione Sarda” il motivo per cui ha deciso di scrivere Io sono innocente. Storia di un uomo incarcerato ingiustamente per 33 anni e dell’avvocato che ha lottato per la sua libertà a quattro mani con il suo assistito, Beniamino Zuncheddu:

Con questo libro abbiamo pensato di dare un contributo alla discussione sulla Giustizia in Italia, una vicenda dove tante persone hanno sofferto […]

Dopo anni passati a parlare di prove e fatti processuali, ho conosciuto aspetti della vita in carcere che mi hanno lasciato senza parole.

Beniamino, un uomo semplice, ha avuto la forza di superarli con grande dignità.

Leggi anche: Chi è l’innocente Beniamino Zuncheddu, scarcerato dopo 33 anni: “Chi mi restituisce la vita?”

spot_img

Correlati

Il veterinario che cura gratis cani e gatti dei senzatetto: “Ho salvato più di 400 animali”

Kwane Stewart è un 53enne originario di Albuquerque meglio, conosciuto come The Street Vet,...

Giulia Ruffato, dall’ischemia alla mail di Alex Zanardi: “Ora voglio vincere alle Paralimpiadi”

Giulia Ruffato, 37enne originaria di Pianiga in provincia di Venezia, continua a collezionare successi....

Giulia Duro, lieto fine per la 19enne scomparsa a Palermo: “Sta bene, è tornata a casa”

La 19enne Giulia Duro, scomparsa nel nulla tre giorni fa nel palermitano, è stata...
Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img