mercoledì, Agosto 4, 2021

Beatrice Venezi, new entry nella squadra sanremese di Amadeus

Il più giovane direttore d'orchestra in Europa, Beatrice Venezi è l'unica presenza femminile nella giuria di Ama Sanremo, palco di prova per i giovani verso Sanremo,

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Un altro importante riconoscimento per Beatrice Venezi: farà parte della giuria delle semifinali di Sanremo Giovani, insieme a Piero Pelù, Luca Barbarossa e Morgan. L’evento canoro si svolgerà in cinque appuntamenti televisivi dal titolo “AmaSanremo”, condotti dal direttor artistico del Festival Amadeus. Le puntate andranno in onda il giovedì alle 22.45 su Rai 1 e dal 29 ottobre al 26 novembre su Radio2.

Chi è Beatrice Venezi?

Beatrice Venezi nasce a Lucca il 5 marzo 1990. Inizia a suonare fin dall’età di sette anni, per poi diplomarsi in pianoforte e in direzione d’orchestra. Ottiene il primo successo pubblico al Lucca Summer Festival del 2018, in occasione del 160esimo anniversario della nascita di Puccini. Nel 2017 viene nominata Direttore Principale della Nuova Scarlatti di Napoli e dell’Orchestra Milano Classica. Beatrice è il più giovane direttore d’orchestra in Europa, inserita da Forbes tra i 100 giovani leader del futuro.

Leggi anche: Chi è Cristina Marino, l’attrice che ha rubato il cuore a Luca Argentero

Beatrice Venezi e la sua femminilità

Il Direttore d’orchestra Beatrice Venezi con la cover di Fornes.

Per il suo modo di essere Beatrice Venezi è spesso criticata, anche da parte delle stesse colleghe. Sul podio ama mostrarsi senza nascondere la sua femminilità. In un’intervista a Vanity Fair ha spiegato bene il suo pensiero al riguardo:

Sul podio indosso abito da sera e tacchi alti; non devo mascherarmi da uomo per dimostrare che so dirigere un’orchestra. Persino in Giappone, dove la società è piuttosto maschilista, dopo alcune perplessità iniziali, mi hanno lasciata libera di scegliere il look che preferivo. E, terminata l’esibizione, mi hanno invitata a tornare.

Leggi anche: Chi è Mariacarla Boscono, la super modella, ultima fiamma di Stefano De Martino

Beatrice Venezi e il suo rapporto con i social

Oltre a voler dimostrare come anche una donna possa dirigere un’orchestra, senza rinunciare alla propria femminilità, il Maestro Venezi tiene molto ad avvicinare i giovani alla musica classica. Questo è il motivo principale delle sua massiccia presenza sui social. Sempre su Vanity Fair spiega:

Non capiscono che la mia visibilità mediatica è l’unico modo per portare le masse a teatro. Io sono figlia degli anni ’90. Allora spopolavano i Backstreet Boys, le Spice Girls, Britney Spears. I ragazzi si affezionavano prima ai personaggi e, di conseguenza, alle loro canzoni. Io cerco di fare lo stesso con la musica classica.

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Ultime notizie