giovedì, Ottobre 1, 2020

Attenzione a borracce metalliche: “Potrebbero rilasciare sostanze nocive per la salute”

Uno studio condotto dal Dipartimento di Sanità Pubblica e Malattie Infettive dell’Università La Sapienza di Roma, promosso da Fondazione Acqua, dimostra che le borracce di acciaio e alluminio possono rilasciare nell'acqua quantità di metalli ai limiti di legge.

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Per ridurre l’eccessiva produzione di plastica, nell’ultimo anno in particolar modo, l’utilizzo di borracce, generalmente in acciaio e alluminio, ha conosciuto un notevole incremento. Ma uno studio condotto dal Dipartimento di Sanità Pubblica e Malattie Infettive dell’Università La Sapienza di Roma, promosso da Fondazione Acqua, dimostra che queste borracce, quando non omologate agli standard Ce o non specificatamente prodotte per uso alimentare, possono rivelarsi nocive, poiché rilasciano nell’acqua quantità di metalli ai limiti di legge. Ecco cosa dice lo studio.

La plastica è meglio del metallo

La ricerca è stata condotta su 20 tipologie di borracce comuni e di diversi materiali, che per quattro settimane sono state riempite e svuotate d’acqua opportunamente demineralizzata in modo tale da permettere agli studiosi di intercettare il rilascio di sostanze. I risultati ottenuti, ha spiegato il professor Matteo Vitale al Corriere, hanno evidenziato che su 40 elementi metallici, semimetallici e non metallici:

tutte le borracce analizzate ne hanno rilasciati un po’ ma con risultati molto variabili da borraccia a borraccia e spesso caratterizzati da cessioni multielemento anche di alluminio, cromo, piombo, nichel, manganese, rame, cobalto.

Tali sostanze, invece, sono state ritrovate in maniera decisamente ridotta nelle borracce di plastica. E continua il professor Vitale:

Per quest’ultime abbiamo anche cercato gli ftalati e il bifenolo A, composti chimici usati come eccipienti dei materiali plastici normalmente ricercati perché hanno un profilo di tossicità. Dalla nostra ricerca, che ha permesso di ottenere più di 24.000 risultati analitici, non ne abbiamo trovato traccia.

Leggi anche: Bevi acqua minerale? Fai una scelta responsabile con il vuoto a rendere

Controllare sempre il marchio Ce o il simbolo per uso alimentare

Simbolo uso alimentare borracce
Per uso alimentare.

La quantità di metalli rilasciati dalle borracce, evidenzia lo studio, non supera mai i parametri imposti per legge. Il problema è che queste cessioni si sommano ai metalli spesso già presenti nell’acqua potabile di rubinetto, con il rischio, per chi usa abitualmente le borracce, di oltrepassare facilmente le soglie considerate sicure per la salute. Il rilascio di elementi chimici, secondo la ricerca, è comunque “da attribuire sia alla qualità del materiale di fabbricazione che alle modalità di lavorazione”. Per questo, spiega il professore, se acquistiamo borracce di acciaio o alluminio, bisogna fare “attenzione nel controllare se questa è identificata con il marchio Ce o il simbolo per uso alimentare”, oltre che verificarne la rintracciabilità “e quindi vedere se ha il numero di lotto che consente di risalire a chi l’ha prodotta”. Continua:

L’interno di una borraccia dovrebbe essere liscio e il più possibile privo di saldature. Io consiglio anche di annusarle, alcune hanno un odore terribile. Vietatissimo, poi, l’uso di acqua gassata e di bibite.

Leggi anche: Roma, se ricicli le bottiglie di plastica non paghi l’autobus

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Maxi concorso al Comune di Roma: 1500 nuove assunzioni. Tutto quello che c’è da sapere

L’atteso concorso annunciato dal Campidoglio probabilmente sarà pronto per la seconda metà di agosto. Si cercano 1500 dipendenti in diversi profili, da assumere entro la primavera 2021. Causa Covid, le selezioni avverranno a distanza.

Olivia Paladino, giovane, elegante e in carriera. Ecco chi è la fidanzata di Giuseppe Conte

Figlia della Roma bene, più giovane del Premier di circa 15 anni, mamma di una adolescente e manager del prestigioso Hotel di famiglia. Incuriosisce la vita della First Lady italiana.

Libellula significato, simbologia e leggende

Libellula significato e spiritualità. Un insetto dai mille colori che affascina con il suo volo leggero incarnando diversi significati a seconda delle culture

Ultimi

Cina, è allarme peste bubbonica: nella contea dello Yunnan è stato di emergenza

Dalla Cina, dopo il Coronavirus arriva un nuovo allarme: la peste bubbonica....

Lampedusa, peschereccio sperona motovedetta della Guardia di Finanza e tenta la fuga

L’imbarcazione è stata bloccata a largo di Lampedusa dopo un lungo inseguimento e colpi sparati in aria. Arrestato il comandante.

GFVip, Francesco Oppini piange per Luana, fidanzata morta in un incidente: “Era vita”

Il figlio di Alba Parietti chiamato nella Mistery Room è invitato al ricordo della sua fidanzata, morta giovanissima in un incidente stradale nel 2006. “È stato qualcosa di troppo forte per me”.

Papa Francesco nomina Fabiola Gianotti del Cern, membro della Pontificia Accademia delle Scienze

Papa Francesco punta sulla meritocrazia al femminile. Lo conferma la nomina di...