Artico canadese, collassa l’ultima piattaforma di ghiaccio ancora intatta

Un’area di ghiaccio di circa 80 kmq, più grande dell’isola di Manhattan per intenderci, è collassata sparendo nelle acque dell’oceano Artico. Responsabile è il cambiamento climatico e un’estate particolarmente calda.

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.
spot_img

Uno studioso dei ghiacci dell’Artico a fine luglio, osservando alcune foto satellitari, ha notato la compromissione dello stato della piattaforma canadese ai margini dell’isola di Ellesmere, l’ultima ancora intatta del Paese. Il ghiacciaio Milne Ice Shelf, risalente a più di 4 mila anni fa, ha perso circa il 43% della sua superficie. Circa 79 kmq della piattaforma sono collassati definitivamente, sparendo nelle acque dell’oceano Artico. Per avere un’idea della grandezza, basti pensare che l’isola di Manhattan copre circa 60 kmq.

A causare il collasso, i cambiamenti climatici e un’estate particolarmente calda, dicono gli scienziati.

Leggi anche: Mauritius, sull’orlo di un disastro ambientale

spot_img

Correlati

L’agricoltura punta in alto: le nuove soluzioni del vertical farming

L'agricoltura verticale, o "vertical farming", sta emergendo come una delle soluzioni più innovative e...

Clicca, inquadra, ripara: ecco come l’AR limita gli sprechi

La realtà aumentata, per abbreviazione AR, sta emergendo come una tecnologia rivoluzionaria capace di...

Esiste una coscienza animale? Cosa dice la scienza

La coscienza animale è un campo di studio che ha attirato, soprattutto negli ultimi...
Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.
spot_img