Arriva L’amica geniale 4 sul cambiamento di Lila e Lenù: presentata in anteprima a Venezia

Torna L'amica geniale con l'ultima stagione: ecco dove saranno presentate le prime due puntate prima della messa in onda sulla Rai.

Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img

Torna in TV dal prossimo novembre in prima serata su Rai 1 l’ultima stagione de L’amica geniale, la serie basata sulla tetralogia bestseller di Elena Ferrante. Prodotta da Fandango, Fremantle Italy, Mowe, The Apartment, Wildside in collaborazione con Rai Fiction e HBO Entertainment, ha avuto un incredibile successo anche all’estero, specialmente negli USA, sotto il nome di My brilliant friend.

La quarta stagione, basata sul libro Storia della bambina perduta, sarà presentata in anteprima mondiale alla Mostra del Cinema di Venezia, laddove ha fatto il suo debutto per la prima volta nel 2018.

Le prime due puntate de L’amica geniale 4, però, avrebbero dovuto essere proiettate durante il Tribeca Film Festival, ma poi è saltata la partecipazione. Ecco il motivo: HBO ha rinviato la messa in onda americana ― prevista ora per settembre ― e la première è, quindi, slittata al Mostra del Cinema di Venezia, il cui inizio è previsto per il prossimo 28 agosto.

La crescita di Elena e Lenù

La direttrice di Rai Fiction Maria Pia Ammirati a Scilla, nell’ultimo giorno dell’AVP, il summit dei produttori audiovisivi ha commentato lo slittamento dell’anteprima de L’amica geniale: “Saremo dovuti essere al Tribeca, ma c’era anche una interlocuzione con Venezia, con i festival si sa che è sempre un po’ così”.

Ha poi confermato la messa in onda per il prossimo novembre, annunciando una novità:L’amica geniale è uno dei prodotti eccezionali italiani, andremo in onda a novembre con queste nuove puntate, sempre con la supervisione di Saverio Costanzo, affidate a Laura Bispuri”. Quest’ultima è alla sua prima prova nella serialità dopo aver diretto per il grande schermo Vergine giurata nel 2015, Figlia mia nel 2018 e Il paradiso del pavone nel 2021.

Nella terza stagione, ambientata negli anni ’60-’70, abbiamo visto Lila e Lenù crescere tra gli avvenimenti dell’Autunno Caldo e gli anni di piombo: la prima riesce a emanciparsi da una situazione lavorativa disagevole ― si troverà poi a capo di un centro meccanografico ―, mentre la seconda decide di dire addio a suo marito Pietro per coronare il sogno d’amore con Nino Sarratore. Da novembre vedremo dove le avranno condotte le loro scelte di vita.

Tutte le novità de L’amica geniale 4

Non solo la nuova regia affidata a Laura Bispuri. Nella quarta e ultima stagione de L’amica geniale diremo addio a Gaia Girace e Margherita Mazzucco, e Lila sarà interpretata da Irene Maiorino, mentre Lenù da Alba Rohrwacher, narratrice esterna dalle prime puntate.

Inoltre, Nino Sarratore sarà interpretato da Fabrizio Gifuni, Pietro Airota da Pier Giorgio Bellocchio, Michele Solara da Edoardo Pesce, Enzo Scanno da Pio Stellaccio e Rino Cerullo da Salvatore Striano.

L’amica geniale che si è dipanata a partire dagli anni ’50 fino al 2010 ― sullo sfondo di avvenimenti storici che hanno caratterizzato l’Italia ― si avvia alla conclusione. Presto diremo addio ai suoi personaggi, come ha dichiarato la sceneggiatrice Laura Paolucci a “Repubblica”: “Siamo tutti piuttosto commossi. Siamo alla fine di un viaggio, queste storie ci hanno fatto compagnia per tanti anni, è un po’ come salutare vecchi amici. Siamo molto contenti di come sta andando, c’è stato un cambio di protagonisti, li vedremo adulti”.

Leggi anche: L’amica geniale, Nino Sarratore e quel tormento del femminile. L’intervista a Francesco Serpico

spot_img

Correlati

Arriva il murale dedicato a Michela Murgia: “Ci ha donato nuovi strumenti per leggere la realtà”

Tra qualche giorno tutta la Capitale potrà ammirare un nuovo murale di 100mq dedicato...

Premio Strega, vince Donatella Di Pietrantonio con L’età fragile: “La mia voce per i diritti delle donne”

Donatella Di Pietrantonio vince la 78esima edizione de il Premio Strega 2024 con L'età...

Una casa editrice porterà il nome di Silvio Berlusconi: libertà, traduzioni, autori contemporanei

Nasce la Silvio Berlusconi Editore, nuovo progetto del Gruppo Mondadori. Il lancio è previsto...
Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img