lunedì, Settembre 26, 2022

Agenzia delle Entrate: quali sono i servizi online

L'accesso ai servizi online dell'Agenzia delle Entrate è possibile solo attraverso Spid, Cie e Cns. Vediamo precisamente quali sono e come si accede.

Melissa Matiddi
Esperta in comunicazione e digital marketing, studia lo yoga e le discipline orientali. Ama creare, leggere e viaggiare. Silenziosa ma rumorosa, è sempre pronta a varcare nuovi orizzonti.

Agenzia delle Entrate: l’accesso ai servizi online è possibile dal 1° ottobre 2021, solo attraverso i tre sistemi di autenticazione SPID, CIE o CNS, riconosciuti da tutte le Pubbliche Amministrazioni.

Chi non dovesse disporre di questi strumenti è tenuto a farlo, chi invece già li possiede, non dovrà far nulla. Gli utenti Fisconline dovranno aggiornare i loro recapiti per poter ricevere tempestive comunicazioni da parte dell’Agenzia delle Entrate nella fase di transazione.

Agenzia delle Entrate: i servizi online di riscossione

I servizi online dell’Agenzia delle Entrate sono accessibili da pc, smartphone e tablet e permettono di svolgere in piena autonomia tutte quelle operazioni disponibili dallo sportello.

Sul sito www.agenziaentrateriscossione.gov.it, nell’area riservata è possibile:

  • Consultare la propria situazione debitoria
  • Controllare e verificare gli avvisi e lo stato dei pagamenti
  • Avanzare le richieste di rateizzazione
  • Richiedere la sospensione delle riscossioni nei casi previsti dalla legge
  • Delegare un soggetto a svolgere le mansioni per proprio conto

Oltre a questi, esistono anche una serie di servizi presenti nell’area pubblica che non richiedono la necessità di inserire le credenziali d’accesso e consentono ai cittadini di chiedere informazioni su: cartelle, avvisi e procedure e pagamenti.

Come funziona l’accesso ai servizi online per i professionisti

Sono molti i servizi offerti dal fisco promossi dal Decreto “Semplificazione”. Nei primi mesi del 2021, sono stati registrati più di 44 milioni di accessi al cassetto fiscale, oltre il 30% in più rispetto allo scorso anno.

I professionisti continueranno ad utilizzare le credenziali di Fisconline, Entratel o Sister, rilasciate a persone fisiche titolari di partita Iva e alle persone giuridiche. Le credenziali rilasciate saranno ancora valide per i professionisti e per le imprese.

Il Codice di Amministrazione digitale stabilirà con un apposito Decreto, le modalità con cui questa categoria di utenti si adeguerà al nuovo sistema di identificazione.

Come ottenere Spid, Cie e Cns

Dal 1° ottobre 2021 solo Spid, Cie e Cns consentiranno ai cittadini di usufruire di questi servizi online, senza il bisogno di fare file interminabili allo sportello.

Per ottenere lo Spid, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, si dovrà:

  • Scegliere uno dei gestori presenti sul sito e seguire le procedure
  • Aver compiuto 18 anni
  • Possedere un documento italiano in corso di validità
  • Avere un numero di cellulare e un indirizzo di posta elettronica

La Cie, la Nuova Carta di Identità Elettronica, rilasciata dal Comune di Residenza, sostituirà il tradizionale documento di riconoscimento italiano.

La Cns, la Carta Nazionale dei Servizi, consente di accedere alle operazioni tramite cellulare.

Leggi anche: Fisco, in 20 anni pagate 166 miliardi di tasse in più. Chi ci rimette?

Melissa Matiddi
Esperta in comunicazione e digital marketing, studia lo yoga e le discipline orientali. Ama creare, leggere e viaggiare. Silenziosa ma rumorosa, è sempre pronta a varcare nuovi orizzonti.

Ultime notizie