sabato, Luglio 24, 2021

Perché acquistare una Vespa d’epoca, simbolo del design italiano in tutto il mondo

La Vespa d'epoca non è solo un modello da collezione. Gli appassionati possono acquistarla per l'uso tenendo presente la cura e l'attenzione che necessita un veicolo d'epoca.

Perché acquistare una Vespa d’epoca? La Vespa è un modello di scooter prodotto dalla Piaggio e brevettato nel 1946 su un progetto dell’ingegnere aereonautico Corradino D’Ascanio.

A motivo del disegno industriale è divenuta famosa in tutto il mondo come simbolo del design italiano.

Secondo il portale motociclismo.it dal 1946 sono stati prodotti 18 milioni di esemplari. Si tratta di una produzione che, invece di subire una battuta d’arresto, negli anni 2000 è triplicata: in un decennio sono state prodotte un milione e mezzo di nuove Vespa.

Vespa d’epoca, la storia di un modello vincente

vespa d'epoca_vintage

Nel 1884 Rinaldo Piaggio fonda la società Piaggio che inizialmente si dedica alla costruzione di arredi navali, per poi passare alla costruzione di carrozze, tram, motori e vagoni ferroviari. Con l’avvento della prima guerra mondiale la società entra nel settore dell’aereonautica e inizia a produrre aeroplani e idrovolanti.

Nel 1938 Enrico Piaggio eredita l’azienda di famiglia e decide di occuparsi dapprima di elicotteri, riunendo i migliori ingegneri aereonautici, per poi intraprendere nel secondo dopoguerra un progetto nuovo: realizzare un mezzo di trasporto a due ruote, semplice, leggero e dai consumi modesti, adatto alla guida di tutti.

É così che nasce l’idea della Vespa. Piaggio affida all’ingegnere Corradino D’Ascanio il progetto di uno scooter agile e leggero che risponda alla richiesta di mobilità degli italiani. La sua scelta non è casuale ma dettata dal fatto che D’Ascanio progettava modelli di elicotteri e non amava le motociclette, quindi era la persona idonea per creare un qualcosa di innovativo.

L’ingegnere impiegò pochi giorni per mettere a punto l’idea e preparare il progetto.

La scelta del nome

Non si conosce con esattezza quali furono le motivazioni dietro la scelta del nome. Secondo la versione più accreditata pare che quando Enrico Piaggio la vide per la prima vota esclamò: “sembra una vespa!”, a motivo del suono del motore e dell’aspetto, molto somigliante all’insetto.

Un’altra tesi considera il termine “Vespa” come l’acronimo di Veicoli Economici Società per Azioni, per il prezzo basso del veicolo e perché la Piaggio fu una delle prime società per azioni in Italia.

Simbolo della dolce vita

vespa d'epoca_

La Vespa d’epoca negli anni della Dolce Vita è divenuta suo simbolo, tanto che all’estero l’Italia veniva descritta come il “Paese della Vespa”. Ad incoraggiare ciò furono una serie di film in cui attori e attrici internazionali vennero ripresi in sella ad una Vespa, come Audrey Hepburn e Gregory Peck in Vacanze Romane (1953).

La Vespa inoltre compare nelle seguenti pellicole: Quadrophenia, American Graffiti, Il talento di Mr. Ripley, La carica dei 102, Caro diario e nelle più recenti Alfie, The Interpreter e Transformers.

Vespa d’epoca necessita di cura e attenzione

Se la storia della Vespa affascina si può continuare a sognare acquistando una vera Vespa d’epoca. Un tale veicolo prevede una cura e un’attenzione particolare.

La Zangheratti Ricambi per la Vespa d’epoca si occupa della fornitura di ricambi e accessori, oltre che del restauro completo. La ditta è nata nel 2002 in provincia di Verona e da quasi venti anni offre ai restauratori tutto ciò di cui hanno bisogno, dagli accessori ai ricambi fino alla riparazione e al restauro, oltre ad un servizio di consulenza.

Leggi anche: In arrivo la serie sulla vita di Audrey Hepburn, basata sul libro scritto da suo figlio

Ultime notizie