venerdì, 2 Dicembre 2022

Abbigliamento all’uncinetto: perché scegliere l’unicità dei capi fatti a mano

Acquistare abbigliamento all'uncinetto è una scelta lungimirante e responsabile, certamente ecologica: ecco perché.

Asia Buconi
Classe 1998, romana. Studia scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.

Abbigliamento all’uncinetto: “sferruzzare” evoca immagini di tempi passati, ma non superati. Creare capi fatti a mano, passatempo spesso attribuito soltanto alle nonne, è un’attività che è stata recentemente riscoperta, grazie soprattutto ai tempi morti del lockdown e al contributo dei social, attraverso i quali anche molti ragazzi e ragazze hanno imparato quest’arte preziosa.

Cos’ha di così speciale questo passatempo? Anzitutto, è in grado di ridurre lo stress di chi lo pratica: basti pensare che si è guadagnato il titolo di “yoga mentale”. Non solo: lavorare all’uncinetto aiuta ad allenare la perseveranza e la disciplina. Il resto viene da sè: la sensazione di stringere tra le mani una creazione fatta a mano è impagabile, così come quella di indossarne una.

Abbigliamento all’uncinetto: perché sceglierlo

Abbigliamento all'uncinetto: perché sceglierlo

Acquistare abbigliamento all’uncinetto è una scelta lungimirante e responsabile, certamente ecologica: ill mondo del fatto-a-mano, infatti, è attento più di ogni altro alle esigenze dell’ambiente ed è improntato al riciclo e ad una rigorosa selezione dei materiali in base anche all’impatto che hanno sulla natura. E questo, ovviamente, vale pure per l’abbigliamento: esistono almeno sette motivi per scegliere creazioni artigianali a prodotti industriali fatti in serie. Ecco quali sono:

  • I capi fatti a mano sono pezzi unici e di qualità: l’abbigliamento realizzato all’uncinetto, contrariamente a quello prodotto in serie, è un’edizione limitata. Ogni pezzo è unico, originale e diverso dall’altro. Non solo: per la realizzazione si utilizzano materiali di alta qualità, acquistati da fornitori affidabili;
  • Sostenibilità dell’abbigliamento all’uncinetto: come dicevamo, la maggior parte degli artigiani è attenta alla sostenibilità e utilizza per ogni creazione materiali etici, anche se più costosi, prediligendo riciclo e rigenerazione. Al contrario, l’industria tessile su vasta scala è una delle più inquinanti al mondo e si serve di sostanze chimiche spesso dannose per la salute e per l’ambiente;
  • Tempi di realizzazione più lunghi ma fondamentali: il valore dei capi fatti a mano è tutto racchiuso nella quantità di tempo necessario per disegnarli e poi realizzarli. Spesso occorrono settimane: il segreto è nella devozione e attenzione di chi li crea;
  • Il processo del designer e la storia dietro l’abito: punto che si lega automaticamente al precedente. Indossare capi fatti a mano significa far parte della storia raccontata da quella creazione: l’artigiano ha una relazione molto intima con tutto ciò che fa e con ogni fase del processo di realizzazione;
  • Nessun macchinario di produzione di massa è coinvolto nella realizzazione: tutte le operazioni sono svolte senza l’ausilio di macchinari di produzione e vengono portate avanti con una maniacale attenzione ai dettagli. Acquistando capi fatti a mano, ci saranno molte meno probabilità di comprare pezzi imperfetti o con qualche difetto;
  • Acquistare capi artigianali significa supportare persone reali: se risulta molto difficile sapere dove vanno a finire i soldi che spendiamo in abiti prodotti in serie, questo tipo di problema non si pone per l’abbigliamento realizzato da artigiani. In questo caso, infatti, sappiamo con certezza chi andrà a beneficiare del nostro acquisto;
  • Nessuno sfruttamento del lavoro: chi sceglie abbigliamento all’uncinetto può essere certo di non contribuire allo sfruttamento di nessuno, in particolare non del lavoro minorile. Anzi: in questo modo si contribuisce ad aiutare piccole imprese o singole persone che decidono autonomamente il valore di ciò che creano.

Acquistare capi fatti a mano: a chi rivolgersi

Dunque, se per il prossimo acquisto ci teniamo a fare una scelta attenta all’ambiente, all’etica del lavoro e che, al contempo, possa aiutare l’attività di qualche piccola azienda o artigiano, comprare abbigliamento all’uncinetto è la scelta ideale.

Per farlo, conviene rivolgersi a professionisti del settore come quelli di Yarnie, che realizzano capi di abbigliamento, borse ed accessori tutti completamente fatti a mano, all’uncinetto, e sono garanzia certa di qualità del prodotto.

Leggi anche: Costumi da bagno estate 2022: tutte le novità e i trends

Asia Buconi
Classe 1998, romana. Studia scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.

Correlati

Tendenze moda autunno inverno 2023 2024: tutte le anticipazioni

Non è mai troppo presto per anticipare le tendenze moda autunno inverno 2023 2024....

Modelle famose sulle passerelle di ieri e di oggi: ecco chi sono

In ogni epoca, dagli scintillanti anni '90 al nostro presente le passerelle hanno visto sfilare...

Piante invernali da appartamento: quali scegliere

Chi lo dice che con l’arrivo delle stagioni fredde bisogna mettere da parte il...