giovedì, Dicembre 2, 2021

Le 10 mostre da vedere nel weekend da Milano a Napoli

Ecco una breve guida delle 10 mostre da vedere questo weekend, partendo da Milano passando per Roma e arrivando a Napoli.

Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

La bellezza ci salva. Nonostante la pandemia, l’arte non si è mai fermata nemmeno in pieno lockdown. In poco tempo è riuscita a entrare nelle nostre case con il potere di internet e della tecnologia. Nel Dpcm del 3 dicembre sono confermate le chiusure di musei e luoghi di cultura fino al 15 gennaio. E allora ecco come vivere il potere benefico dell’arte con un viaggio esperienziale al museo.

Le migliori mostre dicembre 2020

Tiepolo, Monet, Chagall, Van Gogh fino alla Napoli Liberty. Ecco una brevissima guida delle mostre da vedere questo weekend per continuare a godere della bellezza e del potere benefico dell’arte.

Leggi anche: Ponte dell’Immacolata 2020: piatti tipici regionali e un dolce a sorpresa

Milano, Giambattista Tiepolo

Se non avete avuto ancora l’occasione di vederlo avete tempo fino al 1 marzo 2021. Imperdibile l’appuntamento alle Gallerie d’Italia di Milano con la mostra Giambattista Tiepolo. Milano celebra i 250 anni dalla morte dell’artista con una grande mostra. Settanta opere, tra quelle del Tiepolo e di importanti artisti suoi contemporanei compongono il percorso espositivo della mostra Tiepolo.

Rovigo, March Chagall

Dal 19 Settembre 2020 al 17 Gennaio 2021 a Rovigo, presso Palazzo Roverella, ci sarà una grande mostra intitolata: March Chagall. Sono esposte oltre cento opere, circa 70 dipinti su tela e su carta oltre alle due serie di incisioni e acqueforti pubblicate nei primi anni di lontananza dalla Russia. La mostra è divisa in due sezioni: prima e dopo l’esilio, dal realismo degli inizi alla trasfigurazione della patria lontana alla luce della memoria.

Ravenna, l’anno di Dante

A Ravenna tutto è pronto per celebrare l’anno di Dante: il 2021. Si comincia con una mostra alla Biblioteca Classense “Inclusa est flamma. Ravenna 1921: il Secentenario della morte di Dante” dove saranno esposti libri, manifesti, fotografie, dipinti, manoscritti e numerosi oggetti d’arte. Il progetto nasce da una stretta collaborazione tra il Comune di Ravenna e le Gallerie degli Uffizi. Prevede un nucleo di opere ottocentesche dedicate alla figura di Dante Alighieri, da esporre a Ravenna in deposito a lungo periodo.

Palazzo Reale di Milano, Artemisia Gentileschi e le Signore del Barocco

Grande attesa per la mostra Signore del Barocco che, al Palazzo Reale di Milano, ospiterà opere di Artemisia Gentileschi. La mostra è partita il 3 dicembre. 

Una proposta inedita, quella che sarà curata da Alain Tapié (già direttore del Musée des Beaux-Arts di Caen e del Palais des Beaux-Arts di Lille) e Anna Maria Bava (funzionario storico dell’arte del MiBACT). Saranno esposte opere di artiste come Artemisia Gentileschi, Elisabetta Sirani, Lavinia Fontana, Sofonisba Anguissola, Fede Galizia accanto a opere di artiste poco conosciute.

Parma, Antonio Ligabue

Parma ospita la grande mostra di Antonio Ligabue nel rinnovato Palazzo Tarasconi. La mostra sarà visitabile fino al 30 maggio 2021. L’esposizione, ideata e realizzata da Augusto Agosta Tota, Marzio Dall’Acqua e Vittorio Sgarbi, presenta 83 dipinti e 4 sculture di Ligabue. Il percorso prevede, inoltre, una sezione con 15 opere plastiche di Michele Vitaloni (Milano, 1967).

Milano, Chagall al Mudec

Fino al 7 marzo 2021 al Mudec di Milano arriverà una grande mostra dedicata a Chagall. Ci sono circa 140 opere tra dipinti, acquerelli e grafiche, provenienti dall’Israel Museum. La mostra “Chagall. Love and Life” al Mudec di Milano, ripercorre la vita inquieta e tormentata di Marc Chagall.

Torino, Paolo Ventura

Fino all’8 dicembre 2020, Paolo Ventura sarà in mostra al CAMERA – Centro per la Fotografia di Torino con Carousel, che ripercorre la carriera dell’artista. Esposti i temi ricorrenti della sua poetica, fra i quali spiccano quello del doppio e della finzione. I testi che accompagnano il percorso sono scritti dall’artista, che diviene la voce narrante della mostra.

Bologna, Monet e gli Impressionisti

Fino al 14 febbraio 2021 a Palazzo Albergati avrete modo di vedere 60 capolavori provenienti dal museo parigino Marmottan Monet appartenenti a Monet, Renoir, Degas, Manet, Alfred Sisley, Pissarro.

Firenze, Kevin Francis Gray

Fino al 21 dicembre 2020 al Museo Stefano Bardini potrete assistere alla mostra dedicata all’artista di origini irlandesi con oltre 20 opere realizzate in marmo (tra cui quello di Carrara). La mostra è curata da Antonella Nesi e dedicata all’artista di origini irlandesi. L’evento, promosso dal Comune di Firenze, è organizzata da Mus.e in collaborazione con Eduardo Secci Contemporary, grazie al supporto di Moaconcept.

Napoli Liberty, N’aria ‘e primmavera

Fino al 24 gennaio 2021 a Palazzo Zevallos Stigliano potrete assistere alla mostra Napoli Liberty che, oltre 70 opere racconta la diffusione dello stile modernista a Napoli a cavallo tra 800 e 900. 

Giovanni Bazoli, Presidente Emerito di Intesa Sanpaolo, afferma:

La mostra celebra la straordinaria eleganza dell’arte Liberty a Napoli, ricordandoci l’unicità del patrimonio nazionale, imprescindibile risorsa del nostro Paese. Non può esserci ricostruzione, ripresa morale, sociale ed economica senza la bellezza che l’arte e la cultura sanno donare.

Questa iniziativa conferma il forte legame che unisce la Banca a Napoli: un legame che le Gallerie d’Italia in tredici anni di intensa attività hanno saputo rafforzare, concorrendo ad arricchire l’offerta culturale in città.

Leggi anche: Elf on the Shelf, perché adottare un elfo magico a Natale

Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

Popolari

Ultimi