Zelensky dopo gli attacchi iraniani avanza una proposta agli alleati occidentali

Zelensky chiede ulteriori aiuti agli alleati occidentali dopo gli attacchi dell'Iran: cosa sta succedendo nelle ultime ore in Ucraina?

Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img

Dopo l’attacco dell’Iran contro Israele, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha avanzato una specifica richiesta a seguito dell’incontro con i massimi funzionari militari e di sicurezza di Kiev, come riporta “Ansa”: chiede agli alleati occidentali di difendere l’Ucraina nello stesso modo in cui hanno difeso il paese guidato da Netanyahu.

Ecco le sue parole ai media locali: “Difendendo Israele, il mondo libero ha dimostrato che l’unità tra alleati non solo è possibile, ma efficace al 100%. Le azioni decisive degli alleati hanno impedito il successo del terrorismo e la perdita delle infrastrutture e hanno costretto l’aggressore a calmarsi. Lo stesso si può fare per difendere l’Ucraina dal terrorismo“. Zelensky ha posto l’attenzione su particolare dettaglio: “E l’Ucraina proprio come Israele non è un membro della Nato”.

Le parole di Zelensky dopo gli attacchi iraniani a Israele

La situazione in Ucraina continua a essere critica e il presidente Volodymyr Zelensky, lanciando un ulteriore appello all’Occidente, ha così scritto su X, dopo gli attacchi dell’Iran a Israele con droni e missili: “Noi in Ucraina conosciamo molto bene l’orrore di attacchi simili da parte della Russia, che utilizza gli stessi droni Shahed e le stesse tattiche di attacchi aerei di massa. È necessario compiere ogni sforzo per prevenire un’ulteriore escalation in Medio Oriente“.

Zelensky ha ritenuto necessario ribadire il proprio punto di vista non solo sulla Russia, questa volta chiamando in causa anche il piano dell’Iran dello scorso sabato: “Le azioni dell’Iran minacciano l’intera regione e il mondo, proprio come le azioni della Russia minacciano un conflitto più ampio e l’ovvia collaborazione tra i due regimi nella diffusione del terrore deve affrontare una risposta risoluta e unita da parte del mondo”.

Cos’altro ha dichiarato il presidente Zelensky?

Sul fronte orientale, nel Donbass, la situazione è “notevolmente deteriorata”, come ha reso noto il capo delle forze armate ucraina, Olaksandr Syrsky, sul suo canale Telegram, dal momento che le armate di Mosca hanno “intensificato in modo significativo l’offensiva dopo le elezioni presidenziali in Russia di marzo”.

Nella giornata di ieri le truppe russe hanno attaccato con l’artiglieria missilistica anche Seversk, città nella regione di Donetsk e si sono susseguiti ben 104 combattimenti nell’est dell’Ucraina tra l’esercito russo e quello di Kiev, come ha reso noto nelle ultime ore lo stato maggiore citato dall’agenzia di stampa “Unian”.

Queste ennesime azioni belliche, secondo Zelensky, sono un ulteriore motivo per cui si rivela urgente l’intervento massiccio degli alleati occidentali, come affermato ancora ieri sera nel suo discorso quotidiano al Paese pubblicato sul suo sito ufficiale: “Gli aiuti militari a Kiev sono limitati, mentre la Russia ha accesso a componenti per produrre droni e missili. Ognuno di questi che punta all’Ucraina contiene almeno decine di componenti elettronici e chip forniti da aziende di altri paesi e importati attraverso il territorio dei vicini della Russia”.

Inoltre, secondo Zelensky, tutto ciò deve e può essere fermato, inclusa la tolleranza del terrore, la capacità dei terroristi di cercare alleati in tutto il mondo e lo stesso terrorismo russo, in tutte le sue manifestazioni”.

Leggi anche: Zelensky risponde al Papa: “La Chiesa è qui al fronte, non a 2500 km di distanza”

spot_img

Correlati

Caso Scurati, Presidente Rai prima difende Serena Bortone, poi cambia idea: “Nessuna censura”

La presidente della Rai, Marinella Soldi, in commissione di Vigilanza ha chiarito alcuni aspetti...

Quando tornerà la Principessa Kate Middleton agli impegni pubblici e di cosa si occupa ora?

Come sta oggi Kate Middleton? Kensington Palace aggiorna il Regno Unito, e non solo,...

Franco Di Mare, il ricordo di parenti e amici: “Professionista nel lavoro e nella malattia ha dato coraggio agli altri”

Il giornalista ed ex direttore Franco Di Mare di Rai3 ci ha lasciati venerdì...
Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img