Vincenzo Deodati, il 18enne calabrese salva più di 200 cani: “Basta abbandoni ai canili, adottiamo”

Vincenzo Deodati è un giovane calabrese 18enne che da anni lavora per evitare che tanti animali trascorrano una vita triste in canile.

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.
spot_img

Vincenzo Deodati a soli 18 anni ha già le idee molto chiare su come muoversi per aiutare concretamente tanti animali in difficoltà. Da diversi anni lavora per evitare che cani e gatti trascorrano una vita triste in canile.

Il giovane volontario animalista dedica tutto se stesso e il suo tempo a questa giusta causa e finora ha salvato più di 200 animali. Il suo obiettivo è quello di farne adottare il più possibile, svuotando i box dei canili e magari spingendo tanti altri a seguire la sua nobile missione. Vincenzo non ha timore di far sentire la sua voce, come in occasione della giornata mondiale per gli animali, il 4 ottobre, quando ha così dichiarato come riportato da Inprovincia:

Gli animali ci rendono più umani, ma noi facciamo poco per aiutarli, ancora troppo poco. Servono più adozioni, più sterilizzazioni, meno indifferenza .

E poi basta con i cani abbandonati in cattività nei canili anche per 10/ 11 anni.

Vincenzo Deodati: la storia di un giovane volontario animalista

Vincenzo Deodati, 18enne ha salvato più di 200 cani randagi_

Vincenzo Deodati vive a Sersale, in provincia di Catanzaro, e fino ad oggi ha aiutato tantissimi animali. La sua stessa casa è diventata un ricovero sicuro per tanti animali che fanno fatica ad essere adottati, dove vengono accolti in stallo, in attesa di raggiungere le future famiglie. Particolare è la storia di Pepita, una cagnolina anziana che Vincenzo ha deciso di portare a casa con se e che ora non lo lascia mai di un centimetro. In un’intervista a GreenMe spiega come sia nata la sua passione per il mondo del volontariato:

Ho iniziato a fare volontariato all’età di 14 anni. Prima del mio 18esimo compleanno non ero mai andato in un canile poi l’ho fatto e lì mi si è aperto un mondo.

Ho visto l’impossibile con cani che imploravano disperatamente di poter uscire. Mi sono detto allora “anche se nel mio piccolo devo fare qualcosa”.

Vincenzo Deodati: aiuta tutti gli animali, dal più giovane al più anziano

Il giovane quotidianamente sfama tantissimi randagi del canile, a cui fa regolarmente visita, certo di poter presto tirarli fuori da lì e garantirgli una famiglia e una casa accogliente. Nessun animale è escluso, dal più giovane, all’anziano fino al malato. A tutti viene riservato il medesimo trattamento.

Vincenzo Deodati è riuscito anche a salvare due sorelle anziane di 14 anni, entrate in canile all’età di 2 mesi e intere cucciolate. Anche cani di 15 anni sono riusciti a trovare una casa grazie a lui. “Sono cani che non conoscono niente. È bellissimo vedere la gioia nello scoprire il mondo, sono come bambini. Io non dimenticherò mai lo sguardo del viaggio (di Ninetta e Clara) appena uscite dal canile. Guardavano dal finestrino con una meraviglia, come a dire ‘com’è possibile che dopo 10 anni io vedo altro’ ed è veramente incredibile”, spiega il giovane parlando dello stupore sperimentato dai cani più anziani, adottati.

Tutti possono aiutare Vincenzo Deodati, contribuendo alla sua iniziativa

L’iniziativa di Vincenzo Deodati non si ferma qui. Chiunque può contribuire al suo progetto, spedendo del cibo per animali a casa del ragazzo, acquistando croccantini e scatolette direttamente al consorzio in cui lui si rifornisce, partecipando alle spese degli interventi veterinari o semplicemente condividendo questa bella iniziativa o gli appelli degli animali in cerca di casa. Nei post Facebook Vincenzo mette sempre il suo indirizzo di casa e il suo recapito telefonico.

E ancora, l’intenzione è quella di spingere ad adottare non solo cuccioli ma anche cani e gatti più anziani, perché “quello che danno i cani anziani non lo puoi capire”, specifica il 18enne. La sua storia rappresenta una testimonianza preziosa e sprona a fare altrettanto, dal soccorrere gli animali dalla strada all’entrare nei canili e adottare, anziché comprare esemplari di razza.

spot_img

Correlati

Il veterinario che cura gratis cani e gatti dei senzatetto: “Ho salvato più di 400 animali”

Kwane Stewart è un 53enne originario di Albuquerque meglio, conosciuto come The Street Vet,...

Giulia Ruffato, dall’ischemia alla mail di Alex Zanardi: “Ora voglio vincere alle Paralimpiadi”

Giulia Ruffato, 37enne originaria di Pianiga in provincia di Venezia, continua a collezionare successi....

Giulia Duro, lieto fine per la 19enne scomparsa a Palermo: “Sta bene, è tornata a casa”

La 19enne Giulia Duro, scomparsa nel nulla tre giorni fa nel palermitano, è stata...
Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.
spot_img