giovedì, Novembre 26, 2020

Vietnam: “Questi sono i costi del progresso che stiamo inseguendo”, la denuncia di Parsifal Reparato

Avatar
Parsifal Reparato
Parsifal Reparato nasce a Napoli, è un antropologo, giornalista e Direttore della Fotografia. Da anni lavora sui paesi socialisti ed ex socialisti che affrontano la sfida dell'economia globale.
Un tragedia silenziosa è quella che si sta consumando nelle ultime a Nam Dinh, in Vietnam, nella fabbrica di calzature Golden Victory.
Vietnam, foto dalla fabbrica di Golden Victory.
Molte decine di lavoratrici e lavoratori sono stati intossicati da gas emessi dalla fabbrica. Le foto e i video condivisi dalle lavoratrici e dai lavoratori sono eloquenti. Questa volta il dolore inflitto sui corpi di chi ogni giorno lotta per portare il pane a casa è evidente, non c’è bisogno di perdersi in lunghi racconti su come si può perdere la vita in fabbrica ancora oggi.
Il problema si chiama capitalismo. Oggi è toccato ad uno stabilimento cinese, ma le condizioni di lavoro in Vietnam – così come in molti stabilimenti industriali a investimento estero e nel sud est asiatico in generale – sono degradanti e pericolose. Questo è lo scotto da pagare per chi rincorre il progresso, questo è lo scotto che tutti noi paghiamo e pagheremo fino a quando resteremo aggrappati a questo sistema produttivo estremamente pericoloso.
Sono circa 7000 le operaie e gli operai che lavorano in questo stabilimento cinese, al momento le informazioni arrivano con il contagocce ed i video
Vietnam, foto dalla fabbrica di Golden Victory.
postati dai lavoratori spariscono rapidamente dai social network. Le lavoratrici e i lavoratori rivendicano i propri diritti ad un lavoro sicuro e alla salute, diritti che vengono calpestati dalle aziende straniere ogni giorno.
Nei video diffusi viene fatto notare anche come il fiume adiacente alla fabbrica, nel tempo, abbia cambiato colore e di come si siano progressivamente ammalati in molti. Uno dei commenti delle lavoratrici è:
Questi sono i costi del progresso che stiamo inseguendo.
Ancora una volta solidarietà alle lavoratrici e ai lavoratori in Vietnam, con l’augurio che con la lotta e la solidarietà internazionale riusciremo a fermare questi crimini contro i lavoratori e contro l’umanità!
  di Parsifal Reparato
Avatar
Parsifal Reparato
Parsifal Reparato nasce a Napoli, è un antropologo, giornalista e Direttore della Fotografia. Da anni lavora sui paesi socialisti ed ex socialisti che affrontano la sfida dell'economia globale.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Ti sei mai chiesto quali sono i 12 eserciti più potenti al mondo?

Ti sei mai chiesto quali sono i 12 eserciti più potenti al...

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Ultimi

È morto Maradona per arresto cardiocircolatorio

La fine di una leggenda: a 60 anni muore Diego Armando Maradona,...

La rinascita di Mila, grazie a un farmaco su misura per lei

Mila ha otto anni ed è affetta da un rarissimo disturbo neurologico. Gli scienziati sono riusciti a creare un farmaco su misura per lei. Quali i risvolti etici?

Tragedia a Palermo, bambina cade e muore a scuola. Aveva appena 10 anni

Tragedia a Palermo, nella scuola media Vittorio Emanuele Orlando. Nella mattinata di...

Femminicidio a Padova, uccide moglie incinta: la violenza sulle donne non si ferma, neanche oggi

Oggi, nella giornata della lotta contro la violenza sulle donne, si è...

Plastica biodegradabile che si dissolve in acqua, la rivoluzione di Sharon Barak

L'ultima innovazione della scienza verso un'economia sempre più verde è la plastica biodegradabile: non inquina. Si dissolve in acqua in pochissimi secondi e resta così pulita da poter esser perfino bevuta.