Vecchioni torna in classifica con Sogna ragazzo sogna: il successo è parlare alle nuove generazioni

Roberto Vecchioni torna in classifica con Sogna ragazzo sogna: perché continua ad incantare anche le generazioni di oggi?

Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img

Roberto Vecchioni torna in classifica e lo fa con un brano del 1999, uno dei suoi più famosi, più ascoltati e più amati, “Sogna ragazzo sogna”, in una versione inedita. Il cantautore, infatti, è tornato sul palco del Festival di Sanremo per duettare con il giovane 24enne Alfa, in gara quest’anno, nella serata cover proprio con la canzone che quest’anno compie 25 anni e contenuta nell’album omonimo Sogna ragazzo sogna.

Vecchioni continua a farci un immenso regalo: non solo un capolavoro della musica italiana, durante la loro esibizione, quasi verso la fine, il cantautore ha fatto un umile passo indietro per far cantare e sognare con delle strofe inedite quel ‘ragazzo’, Alfa, che ha deciso di volerlo al suo fianco alla sua prima esperienza sanremese.

Dopo Sanremo, la canzone ha avuto così successo che Vecchioni e Alfa hanno deciso di inciderla, e, uscita lo scorso 6 marzo, si trova ora nelle prime dieci posizioni su iTunes. Ai microfoni di RTL 102 Roberto Vecchioni ha dichiarato che, in realtà, il merito non è solo il suo: “Sanremo mi ha dato una nuova vita, è stata una sorpresa anche per me, la gente ha preso una canzone di 25 anni fa come se fosse uscita ieri, il merito è anche del ragazzo, Alfa”.

Vecchioni continua ancora a dialogare con le nuove generazioni, dimostrando che le parole, l’umiltà e l’incoraggiamento verso i giovani sono dei mezzi potenti e universali per poter continuare a diffondere un messaggio anche a distanza di 25 anni.

Alfa e il rapporto con Roberto Vecchioni

Alfa è un giovanissimo cantautore genovese che ha già collezionato innumerevoli successi, a partire dalle prime canzoni come “Cin cin” del 2019, “Bellissimissima”, uno dei singoli più ascoltati in radio nel 2023 e “Vai!”, con cui si è classificato decimo alla 74esima edizione del Festival di Sanremo.

Alfa, in pochissimo tempo, è diventato uno degli artisti nati dopo gli anni ’90 più seguiti e il suo pubblico, composto per lo più da giovanissimi, ha potuto riscoprire un brano del 1999.

Inoltre, per Alfa, Vecchioni è sinonimo di famiglia, come ha rivelato a “Radio Kiss Kiss”. Ma per quale motivo? La canzone con cui Roberto Vecchioni ha vinto Sanremo nel 2011, “Chiamami ancora amore” l’ha colpito così tanto che lo ha spinto a partecipare personalmente alla kermesse canora e per un’altra ragione ben precisa, i suoi genitori si sono innamorati proprio sulle note di una delle canzoni di Vecchioni: “Mio papà, che non è un grande cantante, nella serata karaoke del villaggio turistico in cui andiamo canta Luci a San Siro, e mia mamma lo guarda con gli occhi a cuore. Ecco perché per me Vecchioni è famiglia”.

L’insegnamento di Vecchioni ad Alfa

Se Alfa ha il merito di aver fatto riscoprire “Sogna ragazzo sogna” ai giovani d’oggi, Vecchioni a Rtl 102.5 lo ha ringraziato proprio per avergli fatto questo piccolo e umile dono: “Andrea ha dato a me tantissimo, mi ha fatto conoscere a uno sterminato numero di persone che non mi conoscevano, perché tutti i suoi fan hanno forse anche compreso una cosa, e cioè che la musica di oggi deve moltissimo alle canzoni di 15, 20, 30 anni fa”.

Allo stesso tempo, però, anche Vecchioni ha voluto donargli un prezioso consiglio sul palco dell’Ariston: “Gli dicevo ‘Stai calmo, Andrea, stai calmo’. Ecco cosa gli ho insegnato io, ad avere tantissima fiducia in se stessi”.

Leggi anche: Roberto Vecchioni: “Ho capito che Dio esiste a 80 anni. Mio figlio? Lo sento dentro di me”

spot_img

Correlati

Mahmood in tour: “Prima nessuno mi voleva, ora giro l’Europa, la gavetta ti salva”

Dopo il sesto posto all'ultimo Festival di Sanremo con "Tuta Gold" e aver scalato...

Piero Pelù e la sua confessione sui social: “Ho avuto la depressione, ora torno in tour”

Piero Pelù è pronto a tornare sulle scene. A dirlo è lo stesso cantautore...

Buon compleanno Fiorella Mannoia: il legame con Monica Vitti, il pacifismo e l’impegno per le donne

Buon compleanno Fiorella Mannoia. Una delle più grandi interpreti della canzone italiana, con 39...
Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img