giovedì, Dicembre 1, 2022

Miracolo nel trapanese, trovato vivo neonato in campagna: era in un sacchetto di plastica

A Trapani, in una zona di campagna, è stato trovato un neonato abbandonato in un sacchetto di plastica, senza cordone ombelicale e con addosso solo la placenta.

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

È stato trovato vivo neonato in un sacchetto di plastica a Paceco, in provincia di Trapani. Il piccolo, trovato vicino a una scuola elementare, è stato portato in ospedale e non rischia la vita.

A dare l’allarme un contadino proprietario del terreno dove hanno abbandonato il neonato. I carabinieri sono giunti immediatamente e il primo a prenderlo in braccio è stato uno di loro, di nome Francesco. Anche per questo si è deciso che il bambino si chiamerà così, oltre che in onore dell’omonimo santo a cui era dedicato il giorno.

Trovato vivo neonato: cosa rischia la madre

trovato vivo neonato_

Trovato vivo neonato, in un sacchetto di plastica in provincia di Trapani. Dopo il ritrovamento e aver avvisato il 118, il piccolo è stato subito portato in ospedale per gli opportuni controlli e sta bene.

Si sta indagando su chi possa aver abbandonato il neonato. Chi lo ha fatto rischia da 6 mesi a 5 anni di carcere. Secondo le prime ricostruzioni è probabile che la madre abbia partorito il figlio per poi lasciarlo in un sacchetto di plastica dove pare ci fosse ancora la placenta.

La legge italiana concede la possibilità di partorire in anonimato al sicuro in ospedale, non mettendo a rischio la vita del nascituro, e potendolo lasciare nell’ospedale in cui è nato. Molte donne comunque vivono delle situazioni familiari particolari o hanno paura di essere rintracciate. Per queste situazioni in alcune zone dell’Italia ci sono delle culle apposite fuori dagli ospedali dove si possono lasciare in sicurezza i bambini. Queste ricordano le ruote medievali. Si tratta di un apposito sistema che avvisa della presenza del piccolo, e non è previsto reato di abbandono per chi vi lascia i bambini.

Leggi anche: Manda in ospedale la figlia della compagna, poi si pente: “Ero disconnesso”

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Ultime notizie