mercoledì, Ottobre 28, 2020

È Sydney la prima città al mondo alimentata al 100% da energia rinnovabile

Un progetto da 60 milioni di dollari che, oltre a tutelare l’ambiente, farà risparmiare alla città circa mezzo milione all’anno sulle bollette della luce.

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

A partire da luglio 2020 Sydney è diventata la prima città al mondo alimentata al 100% da energia pulita. Lampioni, impianti sportivi, edifici pubblici e persino lo storico municipio oggi possono sfruttare energia completamente rinnovabile. Era il 2016 quando Sidney, la più grande città australiana, decise di adottare un piano per ridurre le proprie emissioni di carbonio del 70% entro il 2030. Un progetto etico, volto a ridurre la propria impronta inquinante sull’ambiente. E una scelta economica, che, oltre a far risparmiare mezzo milione all’anno sulle bollette, ha creato numerosi nuovi posti di lavoro, grazie alla costruzione di due parchi solari e un parco eolico che da soli riusciranno a soddisfare il bisogno di tutta la città. Ha detto il sindaco della città, Clover Moore:

Tutti gli assorbimenti elettrici della città, compresi lampioni, piscine, edifici comunali e persino lo storico municipio di Sydney, assorbiranno energia da fonti interamente rinnovabili. Questo è il più grande affare di energia verde nella storia dell’Australia.

Sydney investe sull’energia rinnovabile

Sydney
Sydney, Australia. L’impianto solare di Bomen Solar Farm.

Sydney è la prima città al mondo a raggiungere gli obiettivi di sostenibilità. Ed è arrivata persino in anticipo di anni rispetto ai suoi obiettivi. La città ha investito circa 60 milioni di dollari per la costruzione di tre impianti per l’energia eolica e solare: l’impianto Bomen Solar Farm a Wagga Wagga, il paro eolico Sapphire Wind Farm vicino a Inverell e il parco solare Shoalhaven a Nowra. Circa tre quarti dell’energia pulita è prodotta sfruttando l’azione dal vento, mentre la parte restante è di derivazione solare. Un investimento che verrà ripagato in 10 anni circa e che permetterà di ridurre le emissioni di carbonio di circa 200 mila tonnellate all’anno. Ha dichiarato il sindaco di Sydney, Clover Moore:

Quando abbiamo deciso stipulare il PPA avevamo anche l‘obiettivo di far crescere il settore delle energie rinnovabili nel Nuovo Galles del Sud. Perciò abbiamo deciso di collaborare con Repower Shoalhaven, che aveva bisogno di supporto per far decollare il progetto. Così stiamo stimolando il mercato e aiutando il settore delle energie rinnovabili a crescere.

Le città sono responsabili del 70% delle emissioni di gas a effetto serra in tutto il mondo, quindi è fondamentale intraprendere azioni sul clima efficaci e basate sull’evidenza. Siamo nel mezzo di un’emergenza climatica. Se vogliamo ridurre le emissioni e far crescere il settore dell’energia green, tutti i livelli di governo devono passare urgentemente alle energie rinnovabili.

Leggi anche: Un museo subacqueo per proteggere la Grande Barriera corallina

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Maxi concorso al Comune di Roma: 1500 nuove assunzioni. Tutto quello che c’è da sapere

L’atteso concorso annunciato dal Campidoglio probabilmente sarà pronto per la seconda metà di agosto. Si cercano 1500 dipendenti in diversi profili, da assumere entro la primavera 2021. Causa Covid, le selezioni avverranno a distanza.

Ultimi

Da giovedì, la Francia chiude tutto. Sarà lockdown nazionale per un mese

Da giovedì, il Governo francese prevede un lockdown nazionale per un mese....

Prostituzione in Italia, il fenomeno della tratta al servizio di 16 milioni di uomini

Non se ne parla mai abbastanza. C’è, la vediamo percorrendo alcune strade...

Disturbo bipolare, cos’è esattamente?

Cos'è il disturbo bipolare, analizziamo una delle malattie mentali più fraintese.

Premio eccellenza all’Italia che si rialza: ecco i migliori

Su idea del giornalista Massimo M. Lucidi, il Premio Eccellenza nasce con...

Covid-19: potrà bastare l’aspirina a salvare una vita?

La famosissima aspirina potrebbe avere degli effetti benefici su coloro che sono...