Shopping tradizionale vs shopping online: chi compra preferisce farlo in un clic e senza correre rischi

Sempre più persone decidono di fare acquisti su app e siti, risparmiando tempo ed evitando le file nei negozi. Anche se ha numerosi vantaggi, lo shopping online può nascondere alcuni pericoli: ecco quali e come evitarli.

Alfredo Polito
Alfredo Polito
Si occupa di copywriting, project management e comunicazione per imprese e istituzioni. Per anni ha scritto su la Repubblica ed è autore del libro "La guerra del vino". Tramite Gramsci ha fatto suo il motto di Romain Rolland: pratica il pessimismo della ragione e l'ottimismo della volontà.
spot_img


Shopping online o shopping tradizionale? La pandemia ha costituito un volano importante per la tendenza di comprare a portata di clic. Secondo Istat, infatti, specialmente tra gli anni 2020 e 2021, molte famiglie hanno optato per gli acquisti su piattaforme online: “L’indagine sull’uso delle tecnologie della comunicazione e dell’informazione (ICT) da parte delle famiglie e degli individui mostra un incremento del 6,5% nel ricorso al commercio elettronico in Italia tra il 2020 e il 2021. Cresce il numero di utenti che hanno effettuato almeno un acquisto online negli ultimi tre mesi precedenti l’intervista, passati dal 27,3% nel 2020 al 34,8% nel 2021”.

Secondo le ricercatrici Rita Fornari e Laura Zannella, nel 2022 il 48,2% della popolazione di età pari a 14 anni ha effettuato acquisti online ed ecco chi sono i più propensi a comprare, “gli uomini (52,4% contro il 44,4% delle donne), i residenti nel Nord (52,8%) e, soprattutto, i giovani tra i 20 e i 24 anni (75,7%)”.

Inoltre, Global Consumer Trends Report di BigCommerce e Retail Dive ha recentemente intervistato a campione 1.300 persone provenienti da tutto il mondo, come Europa, Africa, Nord America e Medio Oriente. Dalla ricerca è emerso che il 39% compra online, effettuando un acquisto almeno una volta a settimana, mentre il 21% si reca personalmente nei negozi fisici.

Quali sono i vantaggi dello shopping online?

Sempre più persone prediligono lo shopping online, in quanto si può decidere di acquistare un capo di abbigliamento o un prodotto in qualsiasi momento della giornata, mentre si è in pausa dal lavoro o si aspetta l’autobus.

Uno degli aspetti più vantaggiosi dello shopping online è il rispamio, poiché si ha la possibilità di ricevere e applicare buoni sconto e omaggi e confrontare rapidamente tra le varie offerte, optando per il prezzo più conveniente. Ecco quali sono i settori prediletti dagli utenti secondo il Global Consumer Trends Report di BigCommerce e Retail Dive: al primo posto abbigliamento e accessori (47%), segue salute e bellezza (40%) e infine i generi alimentari (36%).

Inoltre, comprare in un negozio fisico richiede una notevole quantità di tempo, soprattutto nei periodi di festa in cui bisogna fare file sia prima di entrare nello store sia per i camerini. Fare ricerche e comprare online è molto più agevole e smart: i prodotti rimangono sempre a disposizione e si può acquistare sia sull’app del proprio negozio preferito (54%) sia sul sito web da mobile (50%) o via pc (49%).

Come effettuare shopping online senza rischi?

shopping online

Ecco alcuni tips per evitare frodi online, come dichiara Altroconsumo, un vademecum ancor più valido se si pensa che, come dimostrano i dati, gran parte degli acquisti vengono effettuati anche dai minori:

  • fare acquisiti su siti di negozi che si conoscono alla perfezione. Il sito deve avere tutti le informazioni che permettono di garantire l’affidabilità di un brand ovvero numero di telefono, indirizzo, numero di partita iva, indirizzo mail e ulteriori dati di riconoscimento
  • antivirus. Questi ultimi offrono maggiore protezione nella scelta dei siti dove effettuare acquisti online, ed è necessario tenerli sempre aggiornati, oltre ai propri browser, per evitare frodi
  • verificare che il dominio del sito di acquisto sia corretto. Il protocollo https indica che vi è una connessione sicura e deve sempre esserci il simbolo del lucchetto accanto all’URL
  • prezzi troppo bassi. Se si confrontano altri prezzi e uno in particolare è troppo basso, ciò potrebbe essere indice di una truffa

Inoltre, è bene prestare attenzione a link ricevuti per mail che potrebbero nascondere ulteriori frodi e anche utilizzare una VPN online, in quanto tutela la privacy e mantiene i dati degli utenti al sicuro, sfruttando dei particolari sistemi crittografici. Infine, per aumentare il livello di sicurezza si possono adoperare servizi a pagamento come ad esempio le VPN premium che consentono di bloccare i messaggi spam e danno informazioni in merito a siti o link sospetti o file contenenti malware o altri software dannosi prima di scaricarli sul proprio computer.

Leggi anche: Slow fashion, quando la moda rallenta e diventa green

spot_img

Correlati

Bandiere Blu, gli Oscar delle spiagge italiane: ecco quelle da sogno

Bandiere Blu 2024, sono ben 236 lo località sia marine sia lacustri che hanno...

I cammini più corti d’Italia: un viaggio sostenibile nella bellezza primaverile

Gite fuori porta: il paradiso degli italiani in primavera! Vuoi programmare il prossimo weekend...

In vendita la casa di Raffaella Carrà: dove si trova, quante stanze ha e il prezzo

In vendita la casa dell'indimenticabile Raffaella Carrà, scomparsa il 5 luglio del 2021. Situata...
Alfredo Polito
Alfredo Polito
Si occupa di copywriting, project management e comunicazione per imprese e istituzioni. Per anni ha scritto su la Repubblica ed è autore del libro "La guerra del vino". Tramite Gramsci ha fatto suo il motto di Romain Rolland: pratica il pessimismo della ragione e l'ottimismo della volontà.
spot_img