lunedì, Giugno 21, 2021

Scorsese e Schrader insieme per “Gli apostoli e gli apocrifi”, una serie sulle origini del cristianesimo

Il registra Martin Scorsese e lo sceneggiatore Paul Schrader di nuovo insieme per un progetto lavorativo incentrato sui Vangeli degli apostoli e gli apocrifi.

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Il registra Martin Scorsese e lo sceneggiatore Paul Schrader, dopo aver lavorato insieme in Taxi Driver nel 1976, Toro scatenato nel 1980 e L’ultima tentazione di Cristo nel 1988, tornano a collaborare per un nuovo progetto.

Si tratta di una serie sulle origini del cristianesimo, intitolata Gli apostoli e gli apocrifi.

Serie sulle origini del cristianesimo, sui Vangeli degli apostoli e gli apocrifi

serie sulle origini del cristianesimo_paul-schrader-martin-scorsese

A rivelare la notizia è stato Paul Schrader, il quale in un’intervista con il critico Richard Brody del New Yorker parlando delle varie piattaforme streaming ha comunicato l’intenzione di realizzare una serie sulle origini del cristianesimo, di tre anni.

Ha dato anche una spiegazione sulle motivazioni:

Perché le persone conoscono il Nuovo Testamento, ma nessuno conosce gli Apocrifi.

E nel primo secolo, non c’era il Nuovo Testamento, ci sono solo queste storie. E alcune erano vere, mentre altre erano false.

Serie sulle origini del cristianesimo, Martin Scorsese e Paul Schrader

Scorsese e Schrader, che lavoreranno insieme alla serie sulle origini del cristianesimo, sono attualmente impegnati nei loro nuovi film in differenti fasi di sviluppo.

Il film di Martin Scorsese si chiamerà Killers of the Flower Moon e vedrà come protagonista Leonardo Di Caprio che torna a lavorare con il regista dopo Gangs of New York, The Departed, Wolf of Wall Street. Nel cast ci sarà anche Robert De Niro. Erich Roth, premio Oscar nel 1995 per Forrest Gump, si è occupato della sceneggiatura.

Il film è ambientato negli anni Venti in Oklahoma, all’epoca in cui imperversavano brutali omicidi. Inoltre la pellicola, prodotta da Apple Original Films, si basa su Killers of The Flower Moon: The Osage Murders and the Birth of the FBI, libro del giornalista statunitense David Grann.

Paul Schrader è riuscito a concludere le riprese del suo film, The Card Counter, ferme a causa del coronavirus. Il protagonista, interpretato da Oscar Isaac, è William Tell, un ex militare che conduce un’esistenza normale fino a quando non entra nel giro del poker.

Scorsese lo avrebbe aiutato a finire il film durante la quarantena. Ecco cosa ha raccontato Schrader al Los Angeles Times:

Avevo quattro importanti scene di dialogo tra i miei personaggi principali che non avevo girato.

Ho fatto vedere il film ad alcune persone che rispetto e stimo, come Scorsese, che è anche il produttore esecutivo. Quello che ho chiesto a tutti è stato: come devo scrivere queste quattro scene? Cosa mi sto perdendo? Cosa devo aggiungere?

Leggi anche: Dopo il coming out Gabriel Garko torna a recitare con John Malkovich e Nicholas Cage

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Ultime notizie