martedì, Maggio 11, 2021

Roma Tre, Scienze Politiche rivoluziona l’offerta formativa: dai nuovi corsi ai programmi all’estero

In attesa della giornata di orientamento del Dipartimento di Scienze Politiche di Roma Tre, prevista per mercoledì 28 aprile 2021 alle ore 10 sulla piattaforma Microsoft Teams, siamo entrati nel vivo della nuova offerta formativa introdotta dal Dipartimento.

Vittoria Lolli
Vittoria Lolli
In Brasile per i primi anni di vita, al sesto vola in Italia. Poliglotta, ora studia giornalismo, e nel mentre divora i libri dell’Oriana. Ottimista anche quando non c’è nulla per cui esserlo.

Un’innovazione a tutto tondo quella del Dipartimento di Scienze Politiche di Roma Tre: dall’attivazione del Corso di Laurea Triennale in Politiche, cooperazione e sviluppo e dei nuovi Corsi di Laurea Magistrale, tra cui Amministrazioni e politiche pubbliche, ai nuovi programmi di studio all’estero, con oltre 100 accordi di mobilità.

In particolare, però, abbiamo voluto rispondere ad un po’ di curiosità circa i due nuovi Corsi di Laurea Magistrale, Politiche per la Sicurezza Globale: Ambiente, Energia e Conflitti e Scienze Politiche per la Società Digitale, intervistando i docenti responsabili, il professor Nuti Leopoldo per il primo e i professori Marcucci Edoardo e Gatta Valerio per il secondo.

Una rivoluzione per Scienze Politiche di Roma Tre

Da quali esigenze nasce la volontà di creare un’innovazione “a tutto tondo” dell’offerta formativa?

Più che di esigenze dovremmo parlare di necessità. Infatti, occorre sottolineare che l’offerta formativa del Dipartimento di Scienze Politiche di Roma Tre era rimasta immutata per più di 10 anni. E, conseguentemente, non più allineata alle necessità formative derivanti da un mondo che ha assistito a profondi cambiamenti.

In particolare, preme sottolineare il ruolo che la profonda rivoluzione tecnologica in atto ha avuto sulla distribuzione del lavoro, sul funzionamento politico ed istituzionale della nostra società, sulla consapevolezza della precarietà dell’ambiente in cui la vita è possibile.

La velocità del cambiamento tecnologico, politico, sociale ed economico degli ultimi anni ha reso indispensabile uno sforzo innovativo in questo senso.

Quindi, la semplice constatazione di tali fenomeni ha indotto il Dipartimento di Scienze Politiche di Roma Tre a ripensare l’offerta formativa nel suo complesso ristrutturandola in modo sostanziale. Da un lato, un aggiornamento parziale dei corsi di laurea caratteristici di un Dipartimento di Scienze Politiche, come ad esempio: Relazioni Internazionali, Governo e Istituzioni. Dall’altro, l’introduzione ex-novo di corsi di laurea in grado di rispondere alle necessità formative che le innovazioni sopra menzionate richiedono di soddisfare, come ad esempio quelle connesse al settore ambientale, energetico, della sicurezza e, ancor più, della digitalizzazione.

Come sono state pensate le modifiche e in cosa si differenziano i nuovi corsi rispetto a quelli precedenti?

Molte delle modifiche sono state pensate in una prospettiva interdisciplinare, per consentire agli studenti di acquisire non solo un bagaglio di conoscenze minime adeguate al loro inserimento nella realtà contemporanea, ma anche una metodologia di lavoro e una prospettiva di studio e di ricerca che li abitui a ragionare superando barriere e steccati disciplinari spesso artificiosi.

I nuovi corsi si differenziano perciò da quelli precedenti per una maggiore caratterizzazione interdisciplinare, e per l’inserimento di materie apparentemente più “tecniche”, anche mutuate da altri dipartimenti.

I nuovi corsi sono tutti estremamente attuali. Quanto credete possano essere significativi per il percorso dei giovani studenti nella società di oggi? Quali opportunità future potrebbero concedere?

Crediamo molto nella nostra nuova offerta formativa. Abbiamo aggiornato e ridefinito i corsi più tradizionali, migliorandoli ulteriormente, e ne abbiamo concepiti di nuovi proprio per rispondere alle novità politiche e sociali emerse con forza crescente a livello globale nell’ultimo decennio.

Pensiamo che i nuovi corsi siano pienamente rispondenti alle esigenze degli studenti di acquisire strumenti adeguati a comprendere le trasformazioni in atto e a consentire loro di inserirsi nei nuovi ambiti professionali che si stanno delineando, a livello sia di istituzioni pubbliche sia di aziende private.

Leggi anche: Didattica a Distanza e Università: arrivano i Corsi di Laurea da casa in un nuovo portale

Scienze Politiche di Roma Tre: un’innovazione tutta digitale

Con particolare riferimento al Corso di Laurea Magistrale in Scienze Politiche per la Società Digitale, quanto credete sia importante comprendere le trasformazioni legate alle tecnologie digitali e alla loro evoluzione oggi?

Il mondo in cui viviamo è sempre più digitale. Ogni aspetto della nostra vita è influenzato dalle tecnologie digitali: da come comunichiamo e socializziamo a come lavoriamo e produciamo, a come partecipiamo alla politica e acquisiamo consapevolezza della realtà che ci circonda.

La digitalizzazione fornisce nuovi strumenti che stanno rivoluzionando i processi decisionali di governo, le relazioni istituzionali, l’economia, la mobilitazione politica così come i rapporti fra attori nuovi e tradizionali all’interno e fuori dai singoli stati. Le innovazioni digitali stanno cambiando profondamente anche il modo in cui la società opera, dando potere agli individui e alla loro capacità di partecipare e contribuire al processo decisionale e alla produzione di beni e conoscenze.

Il corso di laurea magistrale in Scienze Politiche per la Società Digitale del Dipartimento di Scienze Politiche di Roma Tre fornisce le conoscenze e le competenze per comprendere le trasformazioni e le implicazioni future legate alla nascita e al diffondersi delle tecnologie digitali emergenti.

Il programma interdisciplinare permette di affrontare le sfide che la digitalizzazione pone nei confronti della società da una vasta gamma di prospettive combinando teorie e metodologie di diverse discipline in ambito economico, giuridico, politologico, sociologico, statistico, storico.

Circa il Corso di Laurea Magistrale in Politiche per la Sicurezza Globale: Ambiente, Energia e Conflitti, come riesce ad inserirsi tale percorso di studi nel contesto globale? Quanto lo definireste incisivo nello scenario mondiale?

Questo è uno dei corsi più innovativi che abbiamo concepito, per la vastità e l’attualità dei temi che vi verranno studiati. I problemi strettamente interconnessi dello sviluppo sostenibile, e quindi dell’interrelazione tra sicurezza energetica e tutela delle risorse e dell’ambiente, hanno ormai assunto una rilevanza politica cruciale nel sistema internazionale contemporaneo.

La nuova definizione di sicurezza globale che il corso propone mira a adeguare la nostra offerta formativa ai progetti didattici e di ricerca più avanzati emersi a livello accademico mondiale negli ultimi anni.

Opportunità all’estero e nel mondo del lavoro: tutte le novità

scienze politiche di roma tre

Per quanto riguarda i periodi di studio all’estero, sarà possibile svolgerne di nuovi? E in quali paesi?

Ci sono almeno due novità di particolare rilievo a cui attribuiamo molta importanza, e cioè il doppio titolo con l’Università Belgrano di Buenos Aires e quello con l’American University di Washington.

Nel secondo caso, in particolare, offriamo agli studenti un’opportunità davvero unica, e cioè quella di conseguire un secondo titolo di Master in International Affairs presso un importante ateneo americano, con un programma molto avanzato di studi di politica internazionale, basato nella capitale degli Stati Uniti. 

Aggiungendo un altro anno di studi al biennio condotto a Roma tre, gli studenti che sceglieranno questa opzione potranno completare il loro programma di Master AU e conseguire un secondo titolo.

Orientamento al mondo del lavoro: qualcosa che spaventa ancora molti studenti. Quali strategie sono state adottate per aiutare gli studenti circa l’inserimento all’interno del contesto lavorativo? 

Abbiamo sistematicamente consultato gli stakeholders dei settori in cui pensiamo che i nostri laureati possano inserirsi, per cercare di adeguare la nostra offerta formativa alle loro richieste. E ci stiamo sforzando di moltiplicare le opportunità di stages e tirocini proprio per offrire agli studenti una molteplicità di canali di collegamento con il mondo del lavoro.

Sperando in un rientro in presenza a breve, quale messaggio vorreste lanciare ai futuri studenti di Scienze Politiche di Roma Tre?

Ci rivedremo presto in aula e sarà bellissimo ricominciare tutti insieme!

Leggi anche: Inquinamento digitale: quanto costa per l’ambiente la nostra vita tra Dad e smart working

Vittoria Lolli
Vittoria Lolli
In Brasile per i primi anni di vita, al sesto vola in Italia. Poliglotta, ora studia giornalismo, e nel mentre divora i libri dell’Oriana. Ottimista anche quando non c’è nulla per cui esserlo.

Ultime notizie