giovedì, Dicembre 2, 2021

Roma, bimbo di 5 anni vaga smarrito all’alba: salvato da un’autista dell’Atac

Un bambino poco prima dell'alba è stato tratto in salvo da Monia, un'autista dell'Atac, mentre vagava solo e infreddolito per le strade della Capitale.

Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

A Roma un bimbo vaga smarrito all’alba. É stato salvato da un’autista dell’Atac che si è trovata di fronte al bambino mentre raggiungeva la fermata del capolinea. Monia, questo il nome dell’autista, ha subito fermato il mezzo della linea 86 ed è scesa a prendere il piccolo.

Il fatto è avvenuto in zona Bufalotta-Cesarina, nei pressi del capolinea di via Marmorale. Per fortuna la vicenda si è conclusa bene, ed è bello raccontare anche le storie a lieto fine.

Bimbo vaga smarrito: la dinamica del ritrovamento

bimbo vaga smarrito

Bimbo vaga smarrito. Questa mattina, poco prima dell’alba, un’autista della linea 86 a Roma ha tratto in salvo un bambino. Il piccolo era scalzo, bagnato, infreddolito e chiamava la mamma.

Monia, l’autista del mezzo, lo ha portato sull’autobus per tranquillizzarlo e riscaldarlo un po’, gli ha asciugato i piedini, lo ha coperto con la sua giacca ed ha accesso l’aria calda. Poi gli ha fatto fare qualche metro sul bus, per distrarlo con luci e e bottoni.

Queste le sue parole, come riportato da Today: “Lo avrei portato a casa con me. Amo i bambini e vedere quello scricciolo piangere, al buio e infreddolito è stata una stretta al cuore”.

Poco dopo sono arrivate le forze dell’ordine, insieme alla madre e alla nonna del bambino. Pare che il piccolo si sia svegliato nel cuore della notte e sia uscito di casa, senza farsi accorgere dai familiari.

Leggi anche: Lo zio di Matias in ospedale con un coltello: “Dov’è Mirko? Lo ammazzo”. Denunciato

Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Ultime notizie