sabato, Luglio 2, 2022

Rkomi «insuperabile»: dalla nuova fiamma all’impegno per il sociale

Mirko Martorana, in arte Rkomi, è uno dei cantanti italiani più promettenti. La sua vita, il nuovo amore, la passione per lo sport e l'impegno per la comunità.

Rosarianna Romano
Rosarianna Romano, classe 1997. Formazione umanistica e interessi eclettici, sedotta dall'arte e dalla storia contemporanea, ama leggere i libri e la realtà. Nata in Puglia e bolognese d'adozione.

Rkomi, all’anagrafe Mirko Martorana, classe ’94. Appassionato di muay thai e di canzoni, oggi è uno degli artisti più promettenti della musica italiana. Da un quartiere della periferia di Milano, Calvairate, in cerca di serenità e futuro, è passato a dominare concerti e classifiche.

Notato da Dj Shalbo e Marracash, ha cominciato la sua corsa verso il successo. Con un milione di follower e ancora tanta determinazione e energia, Rkomi sarà anche giudice della sedicesima stagione di X-Factor.

L’infanzia di Rkomi senza papà

Rkomi è partito dal niente. Suo padre non c’era, non lo ha mai conosciuto. Era tutto nelle mani di sua mamma e suo fratello maggiore. Sul rapporto col padre ha confessato:

Ho visto tante fotografie ma non l’ho mai conosciuto. Non è stato semplice per molti aspetti  ma non cambierei nulla, forse. Io non sono mai stato abituato ad averla questa presenza, quindi la mancanza in sé non c’era. A 18 anni ricordo di avere espressamente detto: “Cavolo, però forse è il caso di conoscerlo”.

Poi ci ha rinunciato. Per mettere qualche soldo in tasca lavorava come barista e cameriere. Dopo i turni, registrava canzoni.

Rkomi e la nuova fiamma

Poco tempo fa, a Domenica In, Rkomi confessava di essere single a causa del lavoro che «toglie tanto tempo» e «far coesistere le due cose non è semplice, quindi ci vuole una donna forte, arriverà».

A distanza di pochi mesi, invece, sembra che Rkomi, immortalato dal settimanale Chi, ha trovato quel che cervava. Si tratta di Paola Di Benedetto, modella vicentina, conduttrice televisiva e radiofonica, Madre Natura del programma Ciao Darwin e vincitrice del Grande Fratello Vip 2020.

Mentre durante l’ultimo festival di Sanremo, Rkomi si esibiva sul palco dell’Ariston con la sua Insuperabile, Paola conduceva Prima Festival. Nella canzone Rkomi fa riferimento a «questa bellissima cosa che chiamiamo amore». Ma cos’è l’amore per lui?

L’amore in senso lato è lo sguardo che vorrei avere sulle cose. Tutto quello che sto facendo – la muay thai, il corso di teatro, le lezioni di pianoforte – sono una dichiarazione d’amore alla bellezza della vita.

Rkomi e l’impegno per il sociale

Bassa risoluzione solo per impaginazione

La muay thai, la boxe thailandese, ha un ruolo importante nella vita del cantante:

È stato l’inizio di tutto a 18 anni, quando l’ho incontrata in un momento di grande caos di cui non ero consapevole. Avevo lasciato la scuola, l’istituto alberghiero, stavo sempre fisso nel quartiere, ho fatto anche qualche marachella… In quel momento ho conosciuto una persona con un vissuto simile al mio che è diventata il mio maestro. Inizialmente la muay thai mi sembrava solo una disciplina che ti insegna a difenderti, poi ho scoperto tutta l’altra parte.

È un incontro speciale che cambia per sempre il corso della sua vita: un maestro di muay thai, che a Mirko insegna non solo la disciplina tailandese, ma soprattutto il valore della consapevolezza, la pratica della meditazione e la passione per i libri. A tal punto da far dire al cantante: «La muay thai mi ha dato molto, mi ha strutturato, mi ha reso più umano».

Così Rkomi ha voluto regalare questa opportunità che lui ha ricevuto a tanti altri giovani. Durante la prima ondata della pandemia, a marzo 2020, il rapper ha aperto una “palestra sociale” nella sua Milano, nel quartiere Corvetto, a due passi dalla fermata della metropolitana gialla Brenta. Si chiama Sit Hanuman Sport e Cultura e non è una palestra come le altre. Si tratta, infatti, di un’associazione senza scopo di lucro, un centro accessibile a tutte e tutti, dove si paga in base al reddito.

Uno spazio dove trovarsi e socializzare, per avvicinare tanti giovani allo sport e alla condivisione. Non a caso c’è anche una piccola cucina e una sala con Play-Station, giochi, fumetti e libri.

Rkomi, nonostante il successo, ricorda sempre chi era prima. Torna sempre al punto da dove Mirko è partito per invertire le lettere del suo nome e diventare Rkomi (anagramma di Mirko), con il suo Taxi Driver che è stato l’album più venduto del 2021.

Leggi anche: Chi è Rkomi fra i Best Italian Act agli MTV EMA 2021

Rosarianna Romano
Rosarianna Romano, classe 1997. Formazione umanistica e interessi eclettici, sedotta dall'arte e dalla storia contemporanea, ama leggere i libri e la realtà. Nata in Puglia e bolognese d'adozione.

Ultime notizie