lunedì, Settembre 26, 2022

Richetti: “Per mesi hanno tentato di infangarmi con ricatti e falsi documenti”

Il senatore Matteo Richetti smentisce le accusa di molestie sessuali, parlando di messaggi costruiti ad arte, e dichiara di voler denunciare Fanpage.it.

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

La scorsa settimana, sono emerse delle accuse di violenza sessuale contro il senatore di Azione Matteo Richetti, in seguito alla pubblicazione di un video e di un articolo dal sito Fanpage.it, in cui la presunta vittima, a dimostrazione di ciò che avrebbe subito, esibisce una serie di Sms ricattatori e a sfondo sessuale. Non si specifica però la sua identità.

Domani, con la pubblicazione di un articolo del giornalista Emiliano Fittipaldi ha aggiunto dei dettagli e ricostruito la vicenda. Ad accusare il senatore di molestie sarebbe stata, secondo il quotidiano, Lodovica Moiré Rovati, attrice 42enne, ex modella e presidente di un’associazione contro la violenza sulle donne “Io non ci sto” e già stata in tribunale per stalking.

Di contro il senatore smentisce le accuse e si dichiara intenzionato a denunciare Fanpage.it, anche perché a suo dire l’articolo sarebbe stato pubblicato proprio a ridosso delle elezioni pur avendo ricevuto le informazioni molto tempo prima.

Chi è Lodovica Moiré Rovati, la presunta accusatrice di Richetti

Richetti_Ludovica Rovati

Lodovica Moiré Rovati sarebbe, secondo il quotidiano Domani, la donna che ha rivelato a Fanpage, con voce camuffata e volto coperto, di essere stata molestata dal senatore Matteo Richetti in un incontro negli uffici di fronte a Palazzo Madama il 16 novembre scorso.

Ludovica però avrebbe dei trascorsi che mettono in dubbio l’autenticità delle sue dichiarazioni, essendo finita già finita due volte in tribunale. La prima risale al 2010 quando fu trascinata dall’ex fidanzato, il tennista Roberto Galimberti. La donna girò allora un cd contenente immagini hard di lei con Galimberti, dalla dubbia paternità, e fu denunciata da lui per stalking. L’attrice fu dapprima condannata in primo grado a pagare 600 euro di multa e 7mila euro di danni per poi essere assolta nel 2016 in appello perché “il fatto non sussiste”.

La seconda volta che è finita in tribunale invece risale al 2013, quando denunciò l’ex fidanzato e un altro uomo accusandoli di averla stuprata nel garage di casa, oltre a riferire anche un giro di stupefacenti. I giudici dapprima le credettero ma in seguito venne condannata per stalking. Anche in questo caso riuscì ad ottenere l’assoluzione, pur dovendo però versare 50mila euro alle parti civili.

Ma giungiamo a noi. La Rovati a maggio è stata indagata per messaggi violenti sull’account Fb di Richetti ma anche in questo caso l’accusa è stata archiviata. Inoltre nei mesi scorsi avrebbe contattato diverse testate e trasmissioni di punta di Rai e Mediaset, tra cui Report e Le Iene. Entrambe le redazioni, non hanno dato seguito alla denuncia contro Richetti non considerando valide e attendibili le prove dei messaggi, come pure Il Fatto Quotidiano.

Richetti: la replica alle presunte accuse di molestie sessuali

Il leader di Azione Carlo Calenda ha confermato come Azione ritiene che la donna citata da Domani sia la stessa che ha accusato Richetti tramite Fanpage.it. Il senatore ha smentito ogni accusa, e ha dichiarato come “lo scambio di messaggi è stato costruito in maniera artefatta” e che lui i messaggi non li avrebbe mai scritti.

Ecco il recente tweet di Matteo Richetti in cui torna nuovamente sulla vicenda:

Il quadro che sta emergendo è sempre più chiaro seppur sempre più inquietante.

Per mesi si è fatto ogni tentativo per screditare e infangare me e la nostra comunità politica, anche con ricatti, false dichiarazioni, falsa documentazione.

La verità sull’intera questione sarà risolta quando si avvalorerà l’autenticità o meno dei messaggi con i quali la presunta vittima accusa Matteo Richetti di violenze sessuali.

Leggi anche: Fondi russi ai partiti della destra: Salvini e Meloni smentiscono e parlano di fake news

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Ultime notizie