domenica, Gennaio 29, 2023

Rapita dalla babysitter e ritrovata 51 anni dopo, la famiglia: “Pensavamo non l’avremmo più rivista”

Melissa Highsmith è stata rapita dalla babysitter 51 anni fa. Dopo tanti anni, e tramite una segnalazione anonima, è riuscita a ritrovare la famiglia e a riabbracciare madre e fratelli.

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Per fortuna nel mondo non ci sono solo storie negative, che sicuramente fanno maggior rumore, ma esistono anche quelle che terminano a lieto fine. Una di queste proviene dagli Stati Uniti e ha dell’incredibile. Una bimba è stata rapita dalla babysitter 51 anni fa a Fort Worth, in Texas, quando aveva solo un anno. Dopo 51 anni la piccola, divenuta ormai una donna, è riuscita a ritrovare la sua famiglia naturale.

Il riconoscimento è avvenuto grazie al test del Dna.

Rapita dalla babysitter: la famiglia non si arrende e continua a cercarla per 51 anni

In tutti questi anni genitori e fratelli, familiari della bimba rapita dalla babysitter, non hanno mai smesso di cercarla pur avevano perso le speranze di poterla effettivamente ritrovare. Ogni anno in suo onore il giorno del suo compleanno le hanno organizzato una festa, anche se al riguardo hanno dichiarato:

Pensavamo non l’avremmo più rivista.

Le immagini del loro incontro sono state pubblicate su Facebook, sul profilo di Victoria Highsmith.

Rapita dalla babysitter: come è avvenuto il rapimento e il ritrovamento di Melissa Highsmith

Melissa Highsmith_

La bimba rapita, oggi 52enne, si chiama Melissa Highsmith. Nel 1971 la madre single, Alta Apantenco, mette un annuncio sul giornale per cercare una babysitter che potesse occuparsi della figlia quando era al lavoro. Una donna risponde all’annuncio ma quando si presenta all’appuntamento la mamma della piccola non è in casa e la coinquilina consegna la bambina alla babysitter, che da quel momento sparisce. Non si hanno più notizie della piccola per 51 anni. Alta nel frattempo si sposa e ha altri figli. Proprio una di loro per cercare la sorella mai conosciuta ha aperto una pagina Facebook.

La svolta però avviene solo nel settembre di questo anno. La famiglia riceve una segnalazione anonima in cui viene informata che Melissa si trova a Charleston, a oltre 2mila chilometri dal luogo in cui è stata rapita. Dopo esami e test del Dna l’identità è confermata e finalmente la famiglia piò dirsi riunita, dopo 51 lunghi anni. Della babysitter nessuna traccia, anche se si può dedurre che il messaggio sia partito proprio dalla donna, forse per mettere a tacere il rimorso di aver diviso una famiglia, portato dentro per tanti anni.

La felicità delle sorelle per il ritrovamento di Melissa: “Vogliamo solo conoscerla”

Sabato scorso, Melissa ha incontrato la madre, il padre e due dei suoi quattro fratelli. L’incontro con tanto di foto è stato documentato e condiviso sulla pagina social. Ecco cosa ha dichiarato Victoria, intervistata dal Guardian, riguardo all’emozione provata nell’incontrare per la prima volta la sorella Melissa:

Non riuscivo a smettere di piangere.

Mentre un’altra sorella, Sharon Highsmith, ha raccontato:

La nostra famiglia ha sofferto perché questo caso è stato gestito male.

In questo momento, vogliamo solo conoscere Melissa, darle il benvenuto in famiglia e recuperare 50 anni di tempo perduto.

Sharon è contenta soprattutto per la madre. La donna negli anni passati non si è data pace e ha sofferto molto per le accuse e i sospetti velati sul suo conto, che l’accusavano di essere responsabile per la scomparsa della bambina. Infine ha lanciato un messaggio alle persone che dovessero trovarsi nella loro stessa situazione: “Non mollate mai. Seguite ogni pista

Leggi anche: Miracolo nel trapanese, trovato vivo neonato in campagna: era in un sacchetto di plastica

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Ultime notizie