sabato, Dicembre 5, 2020

La Consulta: “Legittimo escludere Autostrade da ricostruzione Morandi”

Il presidente Conte dichiara: “Una scelta che ci conforta”. Dal M5S: “Avevamo ragione”. In attesa del deposito della Sentenza Autostrade sostiene di aver supportato l’azione di ricostruzione.

Domenico Di Sarno
Domenico Di Sarno
Informatico e amante dei libri di ogni genere perché fortemente convinto che la cultura sia come il cibo, ne serve ogni giorno per nutrire la mente.. Appassionato di storia e diritto costituzionale.

Nel 2018 dopo il disastro del Ponte Morandi, sul Polcevera a Genova, il governo aveva emanato il decreto 109/2018. Con tale decreto, tra le altre cose, il governo impediva ad Autostrade per l’Italia la possibilità di partecipare alla ricostruzione del Ponte. La società controllata dalla famiglia Benetton aveva impugnato il decreto, in quanto provvedimento amministrativo, davanti al Tar della Liguria.

Ponte Morandi, il decreto del governo non è lesivo della separazione dei poteri

I giudici del Tar, rinvenendo rilevanti e non infondate eccezioni di costituzionalità, avevano sospeso il giudizio inviando in via incidentale l’incartamento alla Corte Costituzionale. Il procedimento amministrativo divenne quindi indisponibile come si dice in gergo tecnico. La Consulta ha giudicato il decreto del governo non lesivo dell’articolo 41 della Costituzione e del principio di separazione dei poteri (presi come parametri). Quindi l’eccezione è stata respinta. A beneficio dei lettori l’articolo 41 è qui riportato:

L’iniziativa economica privata è libera. Non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana.

Ponte Morandi, lo scontro fra Autostrade e Governo

Il presidente Conte dichiara “Una scelta che ci conforta”. Dal M5S: “Avevamo ragione”. In attesa del deposito della Sentenza, comunque inappellabile, Autostrade sostiene di aver supportato l’azione di ricostruzione.

Nello scontro tra governo ed Autostrade questa sentenza potrebbe segnare un primo punto a favore dell’esecutivo.

Leggi anche: Dalle ceneri di Genova risorge la fenice Italia

Domenico Di Sarno
Domenico Di Sarno
Informatico e amante dei libri di ogni genere perché fortemente convinto che la cultura sia come il cibo, ne serve ogni giorno per nutrire la mente.. Appassionato di storia e diritto costituzionale.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Ti sei mai chiesto quali sono i 20 eserciti più potenti al mondo?

20) Spagna Indice della forza militare: 0,3388Popolazione totale: 49.331.076Personale...

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Ultimi

Benedetta Barzini, prima top model italiana: “L’anoressia malattia grave, ma utile”

È stata la prima italiana a comparire sulla copertina di Vogue America, nel 1963. Bellissima e fascinosa, all’età di 77 anni è protagonista del documentario di Beniamino Barrese, "La scomparsa di mia madre".

Natale con droni, posti di blocco ed esercito, il piano del Viminale per la sorveglianza

Il piano del Viminale interviene per la sicurezza dei cittadini. Affinché si...

Adolf Hitler africano: cosa faresti se alla nascita ti venisse assegnato questo nome?

Di recente è stato eletto in un consiglio regionale in Namibia un...

California: bimbo si suicida a 11 anni, in diretta durante una lezione on line

Un bimbo si suicida all'età di soli anni a Woodbridge, in California....

Autostrade, Castellucci indagato per crollo della galleria Berté in A26

Nel giorno in cui il Riesame dispone la scarcerazione dell'ex dirigente per la vicenda delle barriere fonoassorbenti, Castellucci viene indagato, insieme a una decina di persone, per la mancata manutenzione delle gallerie.