martedì, Gennaio 19, 2021

Cracco: “Piuttosto che usare il plexiglass, preferisco chiudere il ristorante”

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Separare i commensali con delle paratie in plexiglass tra i tavoli è una delle ipotesi messe in campo per consentire la riapertura dei ristoranti nella loro Fase 2, a partire dal 1 Giugno. Lo chef Carlo Cracco, noto non solo per la sua cucina ma anche per il suo modo schietto di comunicare, intervenendo sull’argomento durante il programma radiofonico Un giorno da pecora su Radio Rai manifesta la sua chiara opinione:

Piuttosto che usare il plexiglass, preferisco chiudere il ristorante.

Leggi anche: Dal 4 Maggio maggiore libertà, ma cosa si può realmente fare?

Come si organizza lo chef

L’ex giudice di Masterchef ha anche spiegato come si sta organizzando nel suo ristorante per riaprire in sicurezza. Lo chef non esclude la possibilità di effettuare tamponi a tutti i dipendenti del locale, in modo da tutelare ulteriormente la salute dei clienti. Ma ha anche alzato una questione inevitabile per chi lavora al pubblico. Sempre secondo Cracco, sarebbe necessario mettersi nell’idea di effettuare tamponi continui a chi lavora in locali pubblici. Non è tanto la questione delle distanze al centro delle sue preoccupazioni, ma secondo il noto chef è opportuno lavorare in sicurezza garantendo la fruibilità effettiva del servizio. I ristoranti hanno l’obbligo di offrire cibi salubri, ma anche di garantire la sicurezza di tutti, clienti e dipendenti compresi. Leggi anche: Covid e crisi economica: le pensioni saranno anticipate?   di Catiuscia Ceccarelli

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Ultime notizie

Mascherina ed effetti collaterali, se troppo usata diventa inutile e nociva

Mascherina, utilità ed effetti collaterali. Da mesi, anzi ormai quasi un anno,...

Scuole, rientro in classe per 640 mila studenti. Azzolina: “Atto di responsabilità”

Ad oggi sono nove le Regioni che hanno visto rientrare in classe gli studenti delle scuole superiori. C'è chi suggerisce prudenza, mentre in Lombardia aumentano le occupazioni lampo.

Il ‘dono’ di Lorenzo Quinn a Palermo: le mani giganti davanti alla Cattedrale

Lorenzo Quinn, scultore italiano nonché emblema dell'arte figurativa, arriva anche in Sicilia...

Medico morto dopo il vaccino anti-Covid, l’autopsia esclude correlazione con il farmaco

Il medico morto dopo il vaccino anti-Covid, 64 anni, mantovano, è deceduto...

Blue Monday, il giorno più triste dell’anno nell’era della pandemia

È arrivato il Blue Monday. Oggi, lunedì 18 gennaio, è il giorno più...