lunedì, Settembre 27, 2021

Nuovo decreto Green Pass, multe fino a 1000 euro. Novità per scuole e Rsa: “A breve nuova estensione”

Approvato il nuovo decreto Green Pass: novità per scuole e Rsa, multe fino a 1000 euro per chi non rispetta le regole. Draghi, frenato dalla Lega, adotta la strategia della gradualità.

Asia Buconi
Classe 1998, romana. Studia scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.

Approvato il nuovo decreto Green Pass. L’estensione del Green Pass è la strategia che il Premier Mario Draghi sta utilizzando per raggiungere l’obiettivo delll’80% di popolazione vaccinata entro settembre. Ma oggi, che dalla Camera è stato dato il via libera al nuovo decreto sul Green Pass, il Governo è stato costretto a frenare, soprattutto a causa dell’atteggiamento della Lega, che stamane ha votato a favore del decreto (assieme a tutte le altre forze di maggioranza), mentre ieri appoggiava gli emendamenti di FdI contrari alla certificazione verde.

Il Carroccio, infatti, fa sì parte della maggioranza, ma è da tempo che assume posizioni ambigue, facendo opposizione dall’interno. Comportamento aspramente criticato dai dem, col segreterio Pd Enrico Letta che ha sbottato e ha detto: “C’è un partito di maggioranza, la Lega, che pensa di poter fare tutto e il contrario di tutto. Di essere al governo, all’opposizione e di strizzare l’occhio al popolo no vax. Credo ci sia un limite e questo limite, per quanto mi riguarda, è già stato ampiamente superato. Una forza di maggioranza deve votare con la maggioranza di governo, mentre la Lega ha votato contro Draghi e sta votando contro Draghi”.

Così, mentre nei giorni scorsi si era parlato di estendere il Green Pass anche per i dipendenti del settore pubblico, del settore della ristorazione, per chi lavora su treni e aerei e anche per chi presta servizio in aziende private, il nuovo decreto ha escluso questa ipotesi (per adesso). Ecco cosa ha stabilito.

Nuovo decreto Green Pass: le novità per Rsa e scuole. Multe da 400 a 1000 euro per chi non rispetta le regole

Anzitutto, il decreto approvato oggi ha introdotto l’obbligo vaccinale per i dipendenti delle Rsa, applicando quanto già previsto per il personale sanitario: ai lavoratori del settore che non si immunizzano verrà sospesa la prestazione lavorativa. Poi, il nuovo provvedimento ha esteso (anche se in misura minure rispetto a quanto previsto) l’utilizzo del Green Pass obbligatorio. Nello specifico, la certificazione verde sarà obbligatoria per chi accede nelle scuole e nelle università, compresi i lavoratori delle mense e delle imprese di pulizia.

Si legge nel decreto: “Fino al 31 dicembre 2021, cessazione dello stato di emergenza, al fine di tutelare la salute pubblica, chiunque accede a tutte le strutture delle istituzioni scolastiche, educative e formative deve possedere ed è tenuto ad esibire la certificazione verde Covid-19”. Il personale (anche esterno) che verrà trovato senza Green Pass nelle scuole e nelle università, così come i lavoratori delle Rsa sorpresi senza vaccinazione, riceveranno una multa da 400 a 1000 euro. La sanzione verrà applicata anche ai dirigenti e ai datori di lavoro che hanno la responsabilità di vigilare e controllare.

Rimane da chiarire che l’obbligo di Green Pass non riguarda gli studenti e chi è esentato dal vaccino per qualche motivo particolare. Nella bozza del decreto, infatti, si legge che le disposizioni non si applicano “ai bambini, agli alunni e agli studenti nonché ai frequentanti i sistemi regionali di formazione, ad eccezione di coloro che prendono parte ai percorsi formativi degli Istituti tecnici superiori“. Le norme, inoltre, riguardano il personale scolastico “dei servizi educativi per l’infanzia, dei corsi serali e dei centri provinciali per l’istruzione degli adulti (C.p.i.a.), dei sistemi regionali di Istruzione e Formazione Professionale (IeF.P.), dei sistemi regionali che realizzano i percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (I.F.T.S.) e degli Istituti Tecnici Superiori (I.T.S.)“.

Nuovo decreto Green Pass, Draghi: “A breve ci sarà una nuova estensione”

Nuovo decreto Green Pass, Draghi: "A breve ci sarà una nuova estensione"

L’estensione del Green Pass sarà graduale ma insesorabile. Il rallentamento dovuto al dietrofront strategico dei leghisti, che votando gli emendamenti di FdI hanno fatto pressione sul Governo per ottenere la garanzia che alcuni temi a loro cari (come quello dei tamponi gratuiti) siano tenuti in considerazione, non impedirà una futura estensione della certificazione verde. Lo ha garantito il Premier Mario Draghi, che ha detto: “A breve ci sarà una nuova estensione”.

Nei prossimi giorni la platea di “obbligati al Green Pass” potrebbe tornare ad ampliarsi, coinvolgendo gestori e dipendenti di bar, ristoranti, palestre, teatri, piscine e cinema. Il nodo rimane quello di decidere su coloro che lavorano presso imprese pubbliche e private: Letta chiede di accelerare e di rendere la certificazione verde obbligatoria anche per loro, la Lega frena, mentre Forza Italia esclude che possano essere fatte distinzioni tra Pa e imprese private e benedice il Green Pass. Mario Draghi è stato chiaro: la strategia sarà quella della gradualità. Si attendono ulteriori sviluppi.

Leggi anche: Non mi vaccino, i tamponi per il Green Pass me li paga lo Stato: è giusto?

Asia Buconi
Classe 1998, romana. Studia scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.

Ultime notizie