giovedì, Dicembre 2, 2021

La figlia di Malcolm X trovata senza vita nella sua casa di Brooklyn

Ritrovata senza vita nella sua abitazione, Malikah Shabazz è morta all'eta di 56 anni, suo padre Malcolm X una delle più grandi icone storiche della lotta per i diritti degli afroamericani fu assassinato il 21 febbraio del 1965.

Tommaso Panza
Salentino, classe 1993. Una laurea in mediazione linguistica. Fondazione Basso(Roma). Amante della lettura e del cinema, in particolare delle opere che raccontano spaccati di realtà. Deciso sin da piccolo a diventare un giornalista.

La figlia di Malcolm X, Malikah Shabazz, è stata ritrovata senza vita nella sua abitazione di New York la figlia dell’attivista per i diritti civili Malcolm X, aveva 56 anni.

La figlia di Malcolm X trovata morta nella sua abitazione

La figlia di Malcolm X trovata morta nella sua abitazione

La figlia di Malcolm X, Malikah Shabazz è stata trovata priva di sensi da sua figlia nel suo appartamento di Midwood, a Brooklyn, ieri intorno alle 17:00 ora locale, come ha confermato il dipartimento di polizia di New York

Le autorità hanno anche fatto sapere che la morte di Malikah Shabazz al momento non sembra sospetta. La polizia ha detto inoltre che è stata dichiarata morta sul posto dai soccorritori sanitari. La causa ufficiale della morte deve della figlia di Malcolm x deve ancora essere determinata da un medico legale

Bernice King, una delle figlie di Martin Luther King Jr., ha reso omaggio a Shabazz su Twitter martedì.

Sono profondamente rattristata dalla morte di Malikah Shabazz. Il mio cuore è con la sua famiglia, i discendenti della dottoressa Betty Shabazz e Malcolm X – ha scritto – La dottoressa Shabazz era incinta di Malikah e di sua sorella gemella, Malaak, quando il fratello Malcolm fu assassinato.   

La sua morte arriva non molto tempo dopo l’assoluzione di due uomini, scagionati per l’omicidio di Malcolm X. Muhammad Abdul Aziz e Khalil Islam sono stati scagionati giovedì scorso dopo aver trascorso oltre 20 anni in prigione per l’omicidio di Malcolm X nel 1965.

Sia Islam che Aziz hanno sostenuto la loro innocenza per anni. Da non dimenticare la figura di Mujahid Abdul Halim, anche lui era stato condannato per aver ucciso Malcolm X insieme a Islam e Aziz. Gli uomini erano stati condannati all’ergastolo, secondo quanto era stato riportato in precedenza, ma solo Islam e Aziz sono stati scagionati.

Halim, che ha ammesso di essere coinvolto nella morte del leader dei diritti civili, aveva dichiarato, mentre testimoniava nel 1966, che Islam e Aziz “non avevano nulla a che fare con” l’omicidio di Malcolm X, secondo il New York Times . 

Leggi anche: Uso delle armi in America: una violenza che coinvolge bambini e adolescenti

Tommaso Panza
Salentino, classe 1993. Una laurea in mediazione linguistica. Fondazione Basso(Roma). Amante della lettura e del cinema, in particolare delle opere che raccontano spaccati di realtà. Deciso sin da piccolo a diventare un giornalista.

Ultime notizie