lunedì, Giugno 21, 2021

Messina, madre e figlia trovate impiccate in casa. La donna nella lettera d’addio: “Porto Alessandra con me”

L’ipotesi è che la mamma abbia prima ucciso sua figlia per poi seguirla nella stessa sorte. Su Facebook scriveva: “Non vi rispetto. Lo farò nello stesso modo in cui voi rispettate mia figlia”.

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Madre e figlia impiccate in casa: un fatto sconvolgente quello che ha travolto la vita di Maurizio Mollica, operaio del messinese che, dopo lunghe ricerche, si è dovuto rassegnare ai fatti. Mariolina Nigrelli, sua moglie, e Alessandra, sua figlia 14enne, hanno perso la vita lo scorso sabato. Un omicidio-suicidio per il quale Maurizio non si dà pace, raccontano gli inquirenti che, tra i lunghi pianti, hanno potuto interrogarlo la scorsa notte, dopo il ritrovamento dei due corpi senza vita.

Negli ultimi tempi Mariolina soffriva di una profonda ansia genitoriale dovuta all’emarginazione della ragazza a scuola, ha raccontato il marito. E proprio questa sua ansia era il motivo di molti litigi tra i coniugi.

“Non vi rispetto”, lo sfogo di Mariolina su Facebook

Alessandra era una brava studentessa, ma anche estremamente timida e chiusa. Faceva fatica a legare con i compagni di classe e quest’isolamento la faceva stare male. E ancor di più, di questo isolamento soffriva Mariolina, la mamma, che tante volte aveva litigato con i genitori dei compagni di Alessandra, nella speranza di migliorare i rapporti della ragazza con i suoi coetanei. Ma a un certo punto qualcosa deve aver ispirato il folle gesto, forse l’ultimo litigio con Maurizio, forse la tensione accumulata.

“Non vi rispetto – aveva scritto Mariolina su Facebook, rivolgendosi forse a quei genitori, forse ai compagni di scuola di Alessandra – Lo farò nello stesso modo in cui voi rispettate mia figlia” si legge nel messaggio.

“Mamma, moglie e casalinga a tempo pieno” scriveva di se Mariolina sui social, ma i conoscenti la descrivono come una persona inquieta. Con sua figlia aveva un rapporto asfissiante, confessa Maurizio, il papà, che ha parlato di una vera e propria ossessione della mamma nei confronti della figlia unica.

Mariolina esercitava su Alessandra un controllo totale e questo suo atteggiamento stava allontanando Maurizio dalla famiglia, che molto spesso discuteva con Mariolina proprio dell’educazione che stava impartendo alla figlia ormai adolescente.

Madre e figlia impiccate in casa, la ricostruzione della vicenda

madre e figlia impiccate in casa: messina

La madre avrebbe prima ucciso la figlia, impiccandola, poi ne avrebbe condiviso la sorte, lasciando solo una lunga lettera di addio per il marito, in cui spiegava a Maurizio di voler portare via con se la loro piccola.

Recentemente Mariolina, 40 anni, aveva postato sulla sua pagina Facebook il video di una ragazzina vittima di bullismo, commentando: “Chi ti ha tradito verrà tradito”. Poi conclude il messaggio: “Non vi rispetto. Lo farò nello stesso modo in cui voi rispettate mia figlia”.

Un saggio del profondo malessere che Mariolina viveva per l’emarginazione di Alessandra dai suoi coetanei. Malessere che è sfociato in tragedia.

 “Ieri pomeriggio, poco dopo le sette mia moglie non rispondeva al telefono – ha raccontato Mollica ai carabinieri. – Mi sono preoccupato e le ho cercate ovunque. L’ultima volta che abbiamo discusso, e lo facevamo spesso, è stata proprio nella mattinata di ieri. Tutti i nostri litigi riguardavano nostra figlia Alessandra”.

Poi, intorno alle 20, il ritrovamento di madre e figlia impiccate a una trave nella casa di campagna dei coniugi. Da qualche ora Maurizio non era più riuscito a sentirle, il telefono squillava a vuoto. Insospettito raggiunge la casa insieme a due parenti. Lì la scoperta.

È attesa per mercoledì l’autopsia sui due corpi, così come la perizia calligrafica della lettera lasciata da Mariolina, ma al momento l’ipotesi più accreditata per gli inquirenti rimane quella dell’omicidio-suicidio.

Leggi anche: Migrante si è impiccato a 23 anni, l’avvocato: “Non riusciva a capire perché fosse stato privato della libertà”

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Ultime notizie