Giorgia Meloni incontra Bill Gates a Palazzo Chigi: cosa si sono detti sull’intelligenza artificiale?

Giorgia Meloni incontra Bill Gates per affrontare il tema dell'Intelligenza artificiale. Non si tratta del primo incontro del premier sull'argomento.

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.
spot_img

Meloni incontra Bill Gates. Il fondatore di Microsoft Bill Gates è stato ricevuto a Palazzo Chigi da Giorgia Meloni. La visita, durata un’ora, rientra nell’ambito dei cicli di incontro sull’intelligenza artificiale, tema al centro dell’agenda del G7 italiano. Domani Bill Gates incontrerà il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Insieme a Meloni e Bill Gates anche padre Paolo Benanti, presidente della commissione AI per il Dipartimento informazione ed editoria, nonché membro italiano del Comitato sull’intelligenza artificiale delle Nazioni Unite.

Tra le questioni affrontate nella riunione, secondo quanto si apprende, rientrano opportunità e rischi dell’intelligenza artificiale, con particolare attenzione sugli effetti che questa ha sull’economia e sul modo del lavoro. Si legge così nella nota diffusa da Palazzo Chigi:

Nel corso dell’incontro si è discusso delle opportunità e dei rischi dell’IA e sulla necessità di governare i cambiamenti futuri, evitando così di subirli.

Il colloquio ha permesso anche di ribadire la centralità dell’Africa per la Presidenza italiana G7, alla vigilia del Vertice Italia-Africa previsto il 28-29 gennaio.

Meloni incontra Bill Gates, con loro anche padre Paolo Benanti: il suo resoconto sulle tematiche affrontate

Meloni incontra Bill Gates_

Intervistato da Ansa, padre Paolo Benanti ha riferito quale sia stato il fulcro dell’incontro tenutosi a Palazzo Chigi sull’Intelligenza artificiale. Meloni incontra Bill Gates, e rispetto a quanto detto Benanti riassume così il pensiero e i timori del fondatore di Microsoft:

Bill Gates, da tecnologo ha soprattutto sottolineato i grandi vantaggi di ottimizzazione di alcuni processi che possono arrivare.

Per quanto riguarda i rischi lui dice che l’importante è che siano le mani giuste, approcci differenti.

Poi ha specificato di aver preso parte solo a una piccola parte dell’incontro:

Io ho partecipato solo a un piccolo pezzo dell’incontro in cui si parlava chiaramente delle sfide che pone l’intelligenza artificiale.

Abbiamo qualcuno che ha fatto la storia di questo settore, e abbiamo la presidente del Consiglio dei ministri che ha espresso tutta una serie di cose che abbiamo già sentito espresse nel discorso che ha fatto all’Onu o in altri discorsi.

È interessante che si aprono spazi di dialogo.

Meloni incontra Bill Gates: si è parlato anche della carne sintetica e qual è la loro posizione?

Non ci è dato sapere se Gates abbia affrontato con Meloni anche il tema della carne coltivata in laboratorio, di cui è un grande sostenitore, così come lui stesso ha dichiarato a Forbes nel 2021: “Tutti i paesi più ricchi dovrebbero consumare solo carne coltivata”. Oltre al fatto che, secondo il fondatore di Microsoft, il passaggio alla carne sintetica sarebbe la soluzione per ridurre le emissioni di metano provenienti dagli allevamenti intensivi.

Sappiamo però che al riguardo Meloni segue una linea molto conservatrice, anzi il suo Governo sta facendo della carne sintetica una battaglia ideologica ed elettorale, quindi molto lontana dalla posizione di Bill Gates. Anche se ne avessero parlato sarebbe improbabile far cambiare idea al premier sulla questione.

Meloni incontra Bill Gates: gli altri incontri sul tema dell’IA

Oggi Meloni incontra Bill Gates ma, come ricordato anche da padre Paolo Benanti, non si tratterebbe del primo incontro del premier sul tema dell’AI.

Giorgia Meloni avrebbe avuto modo di confrontarsi con con il Primo Ministro del Regno Unito, Rishi Sunak, sia in occasione del Vertice sulla sicurezza dell’intelligenza artificiale che si è svolto a Bletchley Park lo scorso novembre sia nell’ambito della recente visita del premier britannico a Roma, e anche con altri guru della tecnologia come Elon Musk, patron di Tesla e X, e il fondatore di LinkedIn, Reid Hoffman, divenuto a livello globale uno dei massimi esperti dello sviluppo dell’Intelligenza artificiale.

Leggi anche: Intelligenza artificiale, quali le professioni più a rischio? E quali resistono?

spot_img

Correlati

Chi è Alessandro Araimo, CEO di Warner Bros Discovery che ha portato Fazio e Amadeus sul NOVE

Alessandro Araimo è Executive Vice Presidente, General Manager e Amministratore Delegato di Warner Bros....

Antitrust restituisce 122 milioni a 600mila consumatori: “Beneficenza e sponsorizzazione li penalizzano”

Nella giornata di ieri 17 aprile il presidente dell’Autorità Garante della Concorrenza e del...

Stellantis, approvato il maxi stipendio del CEO Carlos Tavares: quanto guadagnerà al giorno

Il 70,2% degli azionisti di Stellantis, nata dalla fusione di PSA e Fiat-Chrysler, ha...
Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.
spot_img