domenica, Gennaio 24, 2021

Massimo Boldi si difende: “Non sono un negazionista, anche io ho paura”

È polemica sullo spot interpretato dall’attore, tacciato di negazionismo, per promuovere la campagna dedicata ai fondi ristori della regione Lombardia.

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Impazza la polemica su Massimo Boldi e le sue posizioni, dette “negazioniste”, rispetto all’emergenza sanitaria Covid-19. L’attore, testimonial di un video realizzato per promuovere la campagna ristori dalla regione Lombardia, è stato mal giudicato da quanti ricordano le sue precedenti esternazioni in merito alla pandemia.

Massimo Boldi negazionista, ma lui non ci sta

“La Lombardia è la mia terra. L’ho fatto gratis e sono molto felice di aver accettato” confessa Massimo Boldi alle pagine del Corriere. No, l’attore non si aspettava questa polemica, aggiunge, ma non ha problemi a chiarire la sua posizione, da molti giudicata incompatibile con uno spot contro il Covid. “Ha detto che i potenti del mondo vogliono terrorizzare le persone con la scusa del Coronavirus” fa presente la giornalista del Corriere nell’intervista. Boldi risponde:

Avevo appena ricevuto un video da parte delle mie figlie in cui si vedevano loro, i miei nipoti che crescevano… mi è venuto il magone. Quella cosa mi è venuta di getto, non dando una colpa a qualcuno, né a un politico né a un medico o a uno scienziato. Ho solo parlato della speranza.

Massimo Boldi sulle mascherine: “Le uso, ma non sono ossessivo”

Altri ricordano anche lo sfogo di Massimo Boldi sull’obbligo di indossare le mascherine. “Ci vogliono tappare la bocca” aveva scritto. E ancora: “Spiegatemi ad esempio perché le mascherine erano obbligatorie in strada, anche se non c’era nessuno, e invece al ristorante, al tavolo la puoi togliere. Devi mangiare, ma allora lì il virus non c’è?”, chiedeva l’attore. Un’altra frase di getto e mal interpretata dice. Questa volta, infatti, Boldi non nega assolutamente la necessità di utilizzare dispositivi di protezione e anzi. Rivendicando la conoscenza di noti medici, dice:

Sono molto amico della dottoressa Gismondo e di Zangrillo i quali mi hanno sempre consigliato come comportarmi. Uso la mascherina, ma mi hanno detto di non ossessionarmi, che dovremmo vivere tutti una vita normale, solo rispettando le regole.

La difesa di Massimo Boldi

massimo boldi
Massimo Boldi e il virologo Roberto Burioni.

Insomma, l’attore non accetta in alcun modo l’etichetta di negazionista e ironizza su uno scambio di battute avuto in precedenza con il virologo Roberto Burioni. “Commentando una cosa che avevo scritto, Burioni aveva detto: “Boldi fa bene il comico ma non lo scienziato, meglio che faccia il comico.” – ricorda l’attore – “Secondo me ha ragione fino a un certo punto, però. Faccio delle domande lecite per capire cosa succede” continua. Per il resto, aggiunge Boldi, forse la paura e lo sconforto qualche volta hanno offuscato il giudizio, ma conclude:

Abito a Milano 3 e anche le mie figlie, eppure non ci vediamo quasi mai per non rischiare. Mi sono sempre comportato rispettando le regole, anche sul set. Il mio invito se mai era a vivere in un modo normale, rispettando le regole. Questo ho sempre detto.

Leggi anche: “Coronavirus, progetto criminale per distruggere Occidente”, il commento di Radio Maria

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Ultime notizie

Giornata mondiale dell’educazione 2021, in piena pandemia più sentita che mai

Il 24 gennaio si celebra la Giornata mondiale dell'educazione, perché l'educazione è...

E oggi si muore anche di social, su Tik Tok

La vicenda è drammaticamente nota: una bambina di Palermo ha partecipato sul...

Dante 2021, 5 cose da vedere a Firenze tra i luoghi del Sommo Poeta

Quest’anno sarà speciale. Pronti a celebrare i 700 anni dalla morte di...

Gli organi della piccola Antonella, morta a 10 anni per una sfida social, salveranno tre bambini

Gli organi di Antonella Sicomero, morta per una presunta challenge su Tik Tok, sono stati espiantati e destinati a tre piccoli pazienti. Intanto la procura della Repubblica indaga per istigazione al suicidio.

Smog, rapporto Mal’Aria 2020: ecco le città italiane più inquinate. Torino in testa

Ecco i nuovi dati dello studio sullo smog in città raccolti da Legambiente nel report Mal’aria 2020. L'associazione ambientalista ha stilato una pagella sulla qualità dell’aria di 97 città italiane.