Il Parlamento UE nega l’immunità a Mario Borghezio (Lega)

Per l'ex eurodeputato Mario Borghezio il Parlamento europeo ha deciso di non concedergli l'immunità parlamentare. Adesso la Procura di Imperia potrà procedere contro l'ex parlamentare coinvolto tempo fa in una lite con un controllore.

Tommaso Panza
Tommaso Panza
Salentino, classe 1993. Una laurea in mediazione linguistica. Fondazione Basso(Roma). Amante della lettura e del cinema, in particolare delle opere che raccontano spaccati di realtà. Deciso sin da piccolo a diventare un giornalista.
spot_img

Mario Borghezio andrà a processo. Il Parlamento europeo in una votazione in plenaria ha negato quelli che sarebbero i privilegi d’immunità parlamentare all’ex deputato europeo della Lega Mario Borghezio.

La decisione è arrivata con 620 voti favorevoli, 71 contrari e 4 astensioni. In pratica la plenaria di Bruxelles ha lasciato campo libero alla Procura di Imperia per procedere contro l’ex parlamentare.

La questione in cui è coinvolto Mario Borghezio riguarderebbe un alterco avvenuto con un dipendente di una compagnia ferroviaria.

Il controllore si era rifiutato di permettergli di viaggiare su un treno in quanto sprovvisto di biglietto valido, da li sarebbe scaturita la lite.

Il Parlamento Europeo nega l’immunità a Mario Borghezio, ora la Procura d’Imperia potrà procedere contro l’ex deputato

Mario Borghezio: Il Parlamento Europeo nega l'immunità  ora la Procura d'Imperia potrà procedere contro l'ex deputato

La Commissione giuridica nella relazione stilata proponeva “di non difendere i privilegi e le immunità di Mario Borghezio” nel processo che lo vede imputato di fronte al Tribunale della città ligure.

Borghezio durante una lite con un controllore di viaggio avrebbe intimidito l’agente in questione mentre si trovava a bordo del treno italo-francese Thello.

Borghezio è accusato di aver insultato, minacciato, e anche sputato il controllore della compagnia ferroviaria, nella tratta tra Ventimiglia e Nizza.

Il leghista pretendeva da più di tre anni l’immunità da ex parlamentare “per le opinioni o i voti espressi dell’esercizio delle funzioni”, dichiarando nelle lettere inviate all’ex presidente del Parlamento Ue Antonio Tajani, che l’intera vicenda fosse “in maniera inoppugnabile un caso di persecuzione politico-giudiziaria”.

Nel testo approvato, votato lunedì con scrutinio segreto, si leggono le ragioni dell’aula, che ha deciso appunto di non confermare i privilegi d’immunità:

“Considerando che Mario Borghezio avrebbe avuto una lite con un dipendente di una compagnia ferroviaria che si era rifiutato di permettergli di viaggiare su un treno poiché sprovvisto di biglietto valido e considerando che l’ex eurodeputato nella sua audizione dinanzi alla commissione giuridica, non ha affermato nulla che possa portare alla conclusione che l’alterco in questione riguardasse l’espressione di un’opinione politica da parte dell’ex deputato”.

Mario Borghezio sostiene convintamente da tempo la corrente di estrema destra all’interno della Lega.

l’ex eurodeputato era anche finito al centro dell’inchiesta Lobby Nera di Fanpage.it:

“Salvini è un debole, questa situazione lo spinge nelle braccia della Meloni e questa cosa apre alla nostra area un’autostrada.

È l’autostrada per la terza Lega, è una situazione che io attendevo da decenni. Dobbiamo cominciare a formare i quadri da inserire in questa Terza Lega”.

Poco dopo, come mostra il video di Fanpage.it, è lo stesso Borghezio a spiegare il senso delle sue parole, facendo capire che la terza Lega è “la Terza Posizione”, cioè il movimento eversivo neofascista che ha dato origine a gran parte dei movimenti di estrema destra.

Leggi anche: Salvini: “Il centrodestra si è sciolto come neve”. Cresce la paura per il “Grande Centro”

spot_img

Correlati

Chi è Alessandro Araimo, CEO di Warner Bros Discovery che ha portato Fazio e Amadeus sul NOVE

Alessandro Araimo è Executive Vice Presidente, General Manager e Amministratore Delegato di Warner Bros....

Antitrust restituisce 122 milioni a 600mila consumatori: “Beneficenza e sponsorizzazione li penalizzano”

Nella giornata di ieri 17 aprile il presidente dell’Autorità Garante della Concorrenza e del...

Stellantis, approvato il maxi stipendio del CEO Carlos Tavares: quanto guadagnerà al giorno

Il 70,2% degli azionisti di Stellantis, nata dalla fusione di PSA e Fiat-Chrysler, ha...
Tommaso Panza
Tommaso Panza
Salentino, classe 1993. Una laurea in mediazione linguistica. Fondazione Basso(Roma). Amante della lettura e del cinema, in particolare delle opere che raccontano spaccati di realtà. Deciso sin da piccolo a diventare un giornalista.
spot_img