Lucia Annunziata lascia la Rai: “Non condivido l’operato dell’attuale Governo”

Asia Buconi
Asia Buconi
Classe 1998, romana. Laureata in Scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.
spot_img

In una lettera inviata ai vertici Rai, Lucia Annunziata ha annunciato “dimissioni irrevocabili”. “Arrivo a questa scelta senza nessuna lamentela personale: giudicherete voi, ora che ne avete la responsabilità, il lavoro che ho fatto in questi anni”, ha scritto la presentatrice.

Vi arrivo perché non condivido nulla dell’operato dell’attuale governo, né sui contenuti, né sui metodi – ha spiegato Annunziata – In particolare non condivido le modalità dell’intervento sulla Rai. Riconoscere questa distanza è da parte mia un atto di serietà nei confronti dell’azienda che vi apprestare a governare. Non ci sono le condizioni per una collaborazione dunque”.

Dimissioni Lucia Annunziata, l’ad Rai Sergio: “Sinceramente dispiaciuto, l’avevamo riconfermata”

Le parole di Lucia Annunziata sono un chiaro riferimento alle ultime nomine effettuate dal cda Rai. “Non intendo avviarmi sulla strada di una permanente conflittualità interna sul lavoro – ha scritto ancora la giornalista – Spero che queste righe vengano accolte con la stessa serietà da parte vostra. In attesa di indicazioni su se e come concludere la stagione in corso (sul calendario è fine giugno), vi auguro buon lavoro”.

Qualcuno ha letto nella comunicazione di Annunziata un possibile collegamento con quanto reso noto dal quotidiano La Repubblica qualche giorno fa. Le indiscrezioni raccontavano di un corteggiamento serrato del Pd “alla giornalista e conduttrice di Mezz’ora in più, che potrebbe non essere confermata in Rai”.

E continuavano: “Annunziata quattro anni fa rifiutò le avance Pd, sarebbe la capolista ideale alle Europee per il partito che Schlein ha in testa: grande reputazione, solide relazioni internazionali, epurata dalla destra. Imbattibile”.

In ogni caso, alla comunicazione di Lucia Annunziata, l’a.d. Rai Roberto Sergio avrebbe risposto di essere “sinceramente dispiaciuto”, ribadendo che il suo primo atto in cda “è stato il via libera a poche produzioni, per la prossima stagione autunnale, tra le quali In mezz’ora”. L’augurio di Sergio è che l’Annunziata “possa completare il ciclo di trasmissioni e che ci possano essere ulteriori occasioni di incontro”.

Lucia Annunziata contro le nomine Rai

Per quel che riguarda le nuove nomine Rai, quelle che hanno portato alle dimissioni di Lucia Annunziata, il nuovo direttore del Tg1 Gian Marco Chiocci è subentrato all’uscente Monica Maggioni, che sarà indicata alla direzione per l’Offerta Informativa e potrebbe ottenere una seconda serata su Rai2. A Forza Italia è andata la guida del Tg2 con Antonio Preziosi, il Partito Democratico conserva la guida del Tg3 con Mario Orfeo.

Il Movimento 5 Stelle conquista Rai Parlamento con l’ex direttore del Tg1 Giuseppe Carboni. Il partito guidato da Giuseppe Conte incassa anche le nomine di Adriano De Maio (Direzione Cinema e Serie Tv), Simona Sala (Radio 2) e Claudia Mazzola (presidenza Rai Com).

Sul fronte informativo, al FdI resta anche RaiNews24 con Paolo Petrecca e ottiene la guida della direzione Approfondimenti con Paolo Corsini. La Lega mantiene Alessandro Casarin alla TgR e conquista i Giornali Radio con Francesco Pionati, oltre alla riconferma di Angela Mariella a Isoaradio.

Il partito di Matteo Salvini incassa anche l’importante direzione Intrattenimento (tra grandi show e Festival di Sanremo) con Marcello Ciannamea, uno scambio di poltrone con Stefano Coletta (Pd) che andrà alla direzione Distribuzione. Oltre ai talk show, nelle mani di Fratelli d’Italia pure l’intero daytime con la nomina di Angelo Mellone, attuale vicedirettore della struttura.

Con l’uscita di Alessandra De Stefano lo Sport finirà a Forza Italia con Jacopo Volpi. Il patito di Elly Schlein, oltre al Tg3 e il nuovo ruolo per Stefano Coletta, terrà Rai Cultura (Silvia Calandrelli), Rai Fiction (Maria Pia Ammirati), la sezione Kids (Luca Milano), Contenuti Digitali (Elena Capparelli), Radio 3 (Andrea Montanari) mentre sarà spostato a San Marino Andrea Vianello.

Leggi anche: Chi è Gian Marco Chiocci, il nuovo direttore del Tg1 voluto da Giorgia Meloni

spot_img

Correlati

Crioconservazione, c’è chi è disposto a pagare 200.000 euro per farsi congelare post-mortem

È possibile tornare in vita dopo la morte grazie alla crioconservazione? Il medico berlinese...

Gino Cecchettin: “I nostri figli devono raccontarci tutto, troviamo il tempo di ascoltare”

Nell'evento di SkyTg24 Live in Milano Gino Cecchettin è tornato a parlare di violenza...

Perché Re Carlo non abdicherà in favore del figlio William nonostante la malattia?

Le condizioni di salute di Re Carlo continuano a migliorare. La Royal Family rimane...
Asia Buconi
Asia Buconi
Classe 1998, romana. Laureata in Scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.
spot_img