Levante sulla depressione post partum: “Il buio dopo la nascita di mia figlia, non se ne parla abbastanza”

Prima di salire sul palco dell'Ariston, Levante ha voluto parlare della canzone che porterà in gara, un brano che tratta il tema delicato, spesso scomodo, della depressione post partum.

Asia Buconi
Asia Buconi
Classe 1998, romana. Laureata in Scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.
spot_img

Sarà tra gli artisti in gara alla 73esima edizione del Festival di Sanremo, che comincerà il prossimo 7 febbraio e si concluderà l’11 febbraio. Ma, prima di salire sul palco dell’Ariston, Levante ha voluto parlare proprio della canzone che porterà in gara, un brano che tratta il tema delicato, spesso scomodo, della depressione post partum.

La cantante siciliana è diventata madre un anno fa, quando ha dato alla luce la figlia Alma, avuta dal compagno Pietro Palumbo. Dopo il parto, però, è cominciato per lei un periodo molto difficile, che l’ha vista precipitare nel baratro della depressione post partum. Una condizione, questa, vissuta da moltissime neo-mamme: anche in loro nome, Levante ha deciso per la prima volta di aprirsi sul tema in un’intervista per Grazia. Ecco cosa ha detto.

Levante e la depressione post partum: “Non se ne parla abbastanza, non hai il controllo delle emozioni”

Nell’intervista, Levante ha spiegato nel dettaglio come ha vissuto i momenti immediatamente successivi alla gravidanza. E sul tema della depressione post partum ha detto:

Nella mia vita precedente non mi immaginavo come mamma. Magari ogni tanto ci ho pensato, ma poi il lavoro andava bene e non mi sono mai concentrata sull’idea di costruire una famiglia. Invece fortunatamente è capitata Alma.

Ma dopo il parto non riuscivo a controllare il mio corpo né dal punto di vista fisico, né psichico: ero in balia degli ormoni.

La depressione post partum è qualcosa di cui non si parla abbastanza; non hai il controllo delle emozioni, hai continui alti e bassi. Prima di rimanere incinta avevo paura del parto, che, invece, è stata un’esperienza meravigliosa. Ma del post parto nessuno mi aveva raccontato nulla, ed è stato buio.

Subito dopo la nascita di mia figlia avevo bisogno di rimettermi a scrivere, a suonare. Avevo bisogno di sentirmi utile per me stessa, perché amo lavorare. In quel momento mi sentivo bloccata in un ruolo speciale, quello di madre, ma non mi bastava.

Le emozioni oscillavano: ero felice, ma anche triste. E non bisogna aver paura di ammettere che non è solo un periodo di gioia. Succede a tante donne.

Anche l’allattamento non è stato vissuto da Levante nel migliore dei modi: la cantante è stata costretta ad interromperlo dopo 4 mesi per mancanza di latte. Sulla questione ha detto: “Proprio nel momento in cui l’ho interrotto mi sono ripresa il mio corpo e mi sono sentita di nuovo me stessa e non più solo un contenitore.

Cos’è la depressione post partum di cui ha sofferto Levante: i sintomi

Come riporta il Ministero della Salute, la depressione post partum è una condizione in cui le donne sono particolarmente vulnerabili ai livelli di ormoni che cambiano durante e dopo la gravidanza. Questi cambiamenti possono essere molto difficili da gestire e possono causare una serie di sintomi piuttosto riconoscibili.

Nello specifico, tale condizione è caratterizzata dalla combinazione di sintomi fisici e psicologici. I sintomi fisici possono includere la stanchezza cronica, i cambiamenti dell’appetito, l’insonnia o il sonno eccessivo, i cambiamenti del livello di energia e la difficoltà a concentrarsi.

I sintomi psicologici possono includere l’ansia, la tristezza e la perdita di interesse in attività che una madre normalmente trova piacevoli. Alcune neomamme possono anche provare sentimenti di rabbia, irritabilità e isolamento.

Si stima che la depressione post partum colpisca circa il 10-15% di tutte le donne che hanno appena avuto un bambino, anche se spesso molte neo-mamme non ne parlano perché sentono come se la loro condizione le rendesse madri non abbastanza brave. Tuttavia la depressione post partum è molto seria e può avere gravi conseguenze sulla mamma e sulla sua capacità di prendersi cura del neonato.

Leggi anche: Paola Caruso: “Mio figlio per un errore medico non camminava, la riabilitazione sarà lunga”

spot_img

Correlati

Dopo l’addio di Amadeus alla Rai, anche Ranucci e Sciarelli sono a rischio?

Sigfrido Ranucci e Federica Sciarelli fuori dalla Rai? A lanciare quest'ultima indiscrezione è USiGRai,...

Fiorello: “Sanremo potrebbe diventare Pier Festival e Nove punta al settore news di LA7”

Nuove rivelazioni di Fiorello a Viva Rai 2! Dopo aver rivelato degli spoiler, seppur...

Simona Ventura e la paralisi facciale: perché ha scelto di andare in TV comunque e come sta

Simona Ventura lo scorso 8 aprile ha spiegato al pubblico di Citofonare Rai 2,...
Asia Buconi
Asia Buconi
Classe 1998, romana. Laureata in Scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.
spot_img