sabato, Dicembre 5, 2020

L’economia italiana è al collasso: tutto quello che possiamo fare per aiutarci

Pablo Docimo
Pablo Docimo
Co-Founder & Managing Partner DA Company, si occupa di investimenti e di business advisory per startup e PMI. Uomo d’azienda dal 1989, ha ricoperto ruoli executive nel Gruppo Telecom ed è stato Consigliere del Presidente del Consiglio per l'innovazione e la formazione.

Una cosa è certa: il coronavirus passerà ma la nostra economia deve riprendere a corre come e meglio di prima. E ognuno di noi può fare la sua parte. Per ripartire al meglio, dobbiamo tenere i motori accesi perché non dobbiamo assolutamente far ingolfare il motore italia. E possiamo, con pochi gesti. Ognuno può fare la propria piccola parte, si tratta di piccoli gesti che hanno un impatto enorme sull’economia di un intero Paese.

La microeconomia di scala può fare la differenza

Si chiama microeconomia di scala e, in questo momento, può davvero rappresentare una differenza enorme tra chiudere migliaia di attività oppure, al contrario, prepararle al meglio alla ripartenza, a crisi superata. Voglio dirvi di pagare la palestra anche se non ci andate, voglio dirvi di pagare l’insegnante di inglese dei vostri figli anche se non può venire a fare lezione, voglio dirvi di non chiedere indietro l’anticipo che avete dato per il vostro ricevimento, o per il viaggio di nozze. Anche se è un vostro diritto. A noi cambia poco ma a quel ristorante o a quell’albergo può cambiare tutto. Potrebbe non esistere più tra qualche giorno. E così per il web designer a cui avete chiesto di fare il sito internet o l’insegnante di yoga, lo psicologo, l’architetto e anche il commercialista che tanto detestiamo.

Possiamo mettere in circolazione miliardi di Euro, con un solo gesto.

Se ognuno di noi ora fa la sua parte, si innesta un circolo virtuoso attraverso il quale l’economia non solo terrà, e il lavoro di migliaia di persone non sarà più a rischio, ma potremmo tenere acceso il motore Italia e farlo ripartire molto più rapidamente a crisi passata. E poi, lasciate che dia un consiglio ai tanti esercizi commerciali, ai liberi professionisti e a tutti gli imprenditori che stanno attraversando le difficoltà del blocco delle attività: usate gli strumenti del web per promuovere la vendita di pacchetti pre-pagati per i servizi o i prodotti che offrirete alla vostra riapertura.

Fatelo subito, fatelo oggi

Parrucchieri, centri estetici, ristoranti, agenzie di viaggio, alberghi, negozi di ogni genere ma anche teatri, cinema e tanti professionisti possono promuovere una campagna di prevendita per far sapere alle persone che, se acquistano oggi, risparmieranno su quello che avranno domani. Per ripartire al meglio, amici miei, teniamo i motori accesi. #facciolamiaparte #motoriaccesi #motoreitalia Leggi anche: Stai pensando di creare un’azienda? Ecco cosa devi sapere di Pablo Docimo https://www.facebook.com/2048664861850577/videos/2513094575578226/

Pablo Docimo
Pablo Docimo
Co-Founder & Managing Partner DA Company, si occupa di investimenti e di business advisory per startup e PMI. Uomo d’azienda dal 1989, ha ricoperto ruoli executive nel Gruppo Telecom ed è stato Consigliere del Presidente del Consiglio per l'innovazione e la formazione.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Ti sei mai chiesto quali sono i 20 eserciti più potenti al mondo?

20) Spagna Indice della forza militare: 0,3388Popolazione totale: 49.331.076Personale...

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Ultimi

Benedetta Barzini, prima top model italiana: “L’anoressia malattia grave, ma utile”

È stata la prima italiana a comparire sulla copertina di Vogue America, nel 1963. Bellissima e fascinosa, all’età di 77 anni è protagonista del documentario di Beniamino Barrese, "La scomparsa di mia madre".

Natale con droni, posti di blocco ed esercito, il piano del Viminale per la sorveglianza

Il piano del Viminale interviene per la sicurezza dei cittadini. Affinché si...

Adolf Hitler africano: cosa faresti se alla nascita ti venisse assegnato questo nome?

Di recente è stato eletto in un consiglio regionale in Namibia un...

California: bimbo si suicida a 11 anni, in diretta durante una lezione on line

Un bimbo si suicida all'età di soli anni a Woodbridge, in California....

Autostrade, Castellucci indagato per crollo della galleria Berté in A26

Nel giorno in cui il Riesame dispone la scarcerazione dell'ex dirigente per la vicenda delle barriere fonoassorbenti, Castellucci viene indagato, insieme a una decina di persone, per la mancata manutenzione delle gallerie.