domenica, Gennaio 16, 2022

La Sapienza di Roma migliore Università al mondo per gli Studi classici

Silvia Buffohttp://www.ildigitale.it
Silvia Buffo, 1985. Giornalista e imprenditrice, è founder de ildigitale.it che dirige e dell’azienda Identità Digitali. Ricercatrice in Letteratura italiana su tematiche di scrittura e web, amante della classicità, filologia e linguaggi. Si occupa di formazione, tenendo a Roma seminari sul Web Writing. Si autodefinisce un’idealista. “La bellezza è promessa di felicità” è il suo motto, che ha delicatamente rubato a Stendhal.

A stabilirlo è la classifica “QS World University Rankings 2019” che mette in fila le migliori università del mondo. Così la Sapienza di Roma sarebbe la migliore per gli Studi Antichi e Classici. L’ateneo romano precede le inglesi Oxford e Cambridge e al settimo posto vi è un’altra università romana, quella di Tor Vergata. Il rettore Eugenio Gaudio precisa: “Molte università straniere godono di risorse nettamente maggiori, dalla statunitense Harvard alle britanniche Oxford e Cambridge, e facciamo del nostro meglio per tenere alta la tradizione di eccellenza nel campo della ricerca e della didattica. La crescita della Sapienza è la risultante di sforzi comuni e condivisi all’interno dell’ateneo, che portano lustro al sistema universitario italiano nel panorama internazionale. Un risultato importante che registra un miglioramento complessivo, confermato dal numero crescente di iscritti in corso e dalla capacità di attrarre finanziamenti”.

A brillare sono gli studi classici, agevolano sul mercato del lavoro

Il rettore spiega come gli studi classici possano fare la diffenza non solo in termini di cultura ma anche nel mondo del lavoro:

“Il primato assoluto negli studi classici è il riconoscimento della centralità culturale del Paese: questo patrimonio costituisce la base valoriale fondante della nostra società e abbiamo il dovere di trasmetterlo ai nostri studenti, perché offre strumenti di analisi e competenze trasversali, che fanno la differenza anche in un mercato del lavoro in cui tecnologia e competenze tecnico-scientifiche si evolvono con estrema rapidità, diventando obsolete in poco tempo”.

Premiato il dipartimento di Scienze dell’Antichità de La Sapienza

Il dipartimento della Sapienza, protagonista di questa classifica è quello di Scienze dell’Antichità e nello specifico la laurea triennale in Lettere Classiche e la laurea magistrale in Letterature, filologia e storia del Mondo antico. Il percorso di studi della triennale prevede corsi di letteratura e lingua greca e latina, storia greca e latina, filologia e letteratura italiana. Ma oltre a questi vi sono i corsi triennali e magistrali di archeologica, all’11esimo posto a livello mondiale Si tratta del secondo miglior risultato per la Sapienza.   di Silvia Buffo

Non perderti nemmeno un'articolo Seguici su Google News
Silvia Buffohttp://www.ildigitale.it
Silvia Buffo, 1985. Giornalista e imprenditrice, è founder de ildigitale.it che dirige e dell’azienda Identità Digitali. Ricercatrice in Letteratura italiana su tematiche di scrittura e web, amante della classicità, filologia e linguaggi. Si occupa di formazione, tenendo a Roma seminari sul Web Writing. Si autodefinisce un’idealista. “La bellezza è promessa di felicità” è il suo motto, che ha delicatamente rubato a Stendhal.

Ultime notizie