Irene Vella, da 25 anni di matrimonio al doppio trapianto di rene del marito: “Celebriamo la vita”

Irene Vella e Luigi Pagana festeggiano a breve 25 anni di matrimonio e una doppia rinascita: perché il 29 dicembre 2022 ha cambiato per sempre le loro vite?

Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img

Irene Vella e Luigi Pagana celebreranno il prossimo 4 luglio a Las Vegas 25 anni di matrimonio, anche se il loro vero obiettivo, come rivelano al “Corriere della Sera” è celebrare la vita, insegnandoci a non arrendersi mai.

Irene è giornalista ed editorialista del magazine “DiLei” con esperienze in TV su La7 e Mediaset, mentre suo marito Luigi è un ex giocatore e allenatore di calcio a 5, abitano in provincia di Venezia, e hanno due figli. Il loro legame è saldo dal 1999, nel corso degli anni, però, ha dovuto superare molti ostacoli.

Soprattutto nel 2004, quando Luigi viene salvato da un trapianto di rene, quest’ultimo ricevuto proprio da sua moglie Irene, diventando, di fatto, la prima donna in Italia a diventare madre dopo una donazione d’organo.

Quasi 20 anni dopo, più precisamente il 28 dicembre 2022, Luigi viene operato d’urgenza per emorragia: il rene donato da sua moglie smette di funzionare, ma grazie a un altro donatore compatibile, viene salvato da un secondo trapianto.

Irene, invece, ha subìto un intervento di chirurgia bariatrica, la cosiddetta sleeve gastrectomy, a seguito del quale ha perso 42 chili, raccontando la sua esperienza nel libro edito da Feltrinelli, Un chilo alla volta: “Ero obesa al primo livello, il mio era diventato un problema di salute, mancanza di ossigeno, apnee notturne, dormivo con un respiratore, difficoltà di deambulazione. Ero in pericolo”. Ora la loro vita diventa un docu-film.

Il racconto di Irene Vella e quella chiamata del 29 dicembre 2022 che le ha cambiato la vita

Irene Vella e suo marito Luigi Pegana hanno affrontato insieme ogni battaglia che la vita ha posto loro davanti, senza mai scoraggiarsi. Ecco cosa è accaduto il 29 dicembre 2022, il giorno che ha cambiato per sempre le loro vite:

La vita ci ha messo alla prova, noi siamo riusciti a risalire ogni volta che siamo caduti.

Quando il mio rene dopo vent’anni di onorato servizio è scoppiato e ho rischiato di perdere l’uomo della mia vita.

Quattro ricoveri in un anno, tanta dialisi, fino a quando è arrivata la chiamata.

Il 29 dicembre 2022 è arrivato il nuovo rene, un secondo trapianto per tornare a vivere.

Cosa succederà il prossimo 14 aprile?

Irene Vella e Luigi Pagana presenzieranno alla Giornata nazionale per la donazione di organi e tessuti, che si svolgerà domenica 14 aprile, per sensibilizzare quante più persone a un tema estremamente delicato: “È necessario sapere, per esempio, che ci si può mettere in lista per il trapianto in due ospedali diversi, come noi. Per chi è in situazioni gravi il trapianto significa nuova vita”.

La loro storia, come già accennato, sta per diventare un docu-film, la cui sceneggiatura è già stata scritta dalla stessa Irene. Intanto, però, con suo marito si preparano a volare oltreoceano, a rinnovare le loro promesse, e a celebrare, ancora una volta, le seconde possibilità che la vita ci offre.

Leggi anche: Chi è Valeria Favorito, ha avuto un trapianto di midollo donato da Fabrizio Frizzi, ora finanzia la ricerca

spot_img

Correlati

Carlo Acutis sarà il primo santo millennial, perché e qual è il suo miracolo

Carlo Acutis, lo studente lombardo 15enne morto a causa di una leucemia fulminante, verrà...

Agostino Crociani, chi è l’80enne che cura il parco pubblico per la collettività

Agostino Crociani è un 80enne di Grugliasco, in provincia di Torino, che dedica le...

Io sono innocente, il libro di Beniamino Zuncheddu: “Dopo 33 anni sono libero”

Esce oggi in libreria il libro scritto a quattro mani da Beniamino Zuncheddu e...
Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img