Chi è Valeria Favorito, ha avuto un trapianto di midollo donato da Fabrizio Frizzi, ora finanzia la ricerca

Chi è e cosa fa oggi Valeria Favorito, la giovane salvata da un trapianto di midollo donato da Fabrizio Frizzi nel 2000.

Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img

Valeria Favorito, oggi 35enne, si è sottoposta nel 2000 a un trapianto di midollo osseo, donato da Fabrizio Frizzi, cui ne è seguito un altro nel 2013. Originaria di Erice, in provincia di Trapani, ma veronese d’adozione, si è laureata nel capoluogo veneto lo scorso novembre in Teologia.

Valeria avrebbe voluto al suo fianco il suo salvatore, come ha rivelato al “Corriere del Veneto”: “Gli sarò per sempre grata. Oggi e ogni anno festeggio le date delle mie due rinascite, il 21 maggio, giorno in cui nel 2000 ho ricevuto il midollo osseo donato dal compianto Fabrizio Frizzi, mio fratello di sangue. Quando se n’è andato ho perso una parte di me stessa. E poi faccio festa anche il 26 novembre, data in cui nel 2013 sono stata nuovamente salvata grazie a un secondo trapianto”.

Autrice di tre libri, Ad un passo dal cielo uscito nel 2012, La forza della vita nel 2018 e Valeria, un dono dal cielo del 2022, proprio da quest’ultimo è stato tratto un film che uscirà a breve nelle sale.

Valeria Favorito e la malattia e l’incontro con Fabrizio Frizzi

Valeria Favorito ha solo 11 anni quando riceve la diagnosi: leucemia mieloide acuta, ma nel maggio del 2000 la sua vita cambia per sempre, sottoponendosi al trapianto di midollo.

I donatori rimangono solitamente anonimi, ma, nel suo caso, è avvenuto l’esatto contrario, dal momento che si trattava del noto conduttore TV, Fabrizio Frizzi. Secondo la legge, non è possibile incontrare il proprio donatore, ma nel corso degli anni Valeria e Frizzi si sono scambiati lettere in anonimato, e una volta si è firmato come Fabrizio ― Romina Power aveva rivelato in TV che il noto conduttore aveva salvato una donna, senza rivelare il suo nome e da lì Valeria non ha avuto dubbi ― e il loro incontro avviene durante una Partita del Cuore nel 2006.

Nel 2011 Valeria Favorito ringrazia pubblicamente colui che le ha salvato la vita: “La generosità è una parola con cui tanti si riempiono la bocca. Tu, invece, in silenzio, con la semplicità e la riservatezza, l’hai fatto davvero. Mi hai donato il tuo midollo osseo. […] Caro fratellone, se adesso sono qui a scrivere è proprio grazie a te, il sangue che mi scorre tra le vene è il tuo. Spero di rivederti presto”.

Il secondo trapianto e la nuova vita

Nel 2013, però, mentre sta per sposarsi Valeria Favorito si riammala di nuovo, questa volta in una forma ancor più grave, leucemia linfoblastica acuta, un tumore molto raro. Valeria si sottopone a una nuova battaglia, sottoponendosi a cicli di chemioterapia e a un nuovo trapianto, vincendo ancora contro la malattia.

Valeria, inoltre, non ha mai abbandonato gli studi, laureandosi lo scorso anno in Teologia e ora pensa già alla magistrale. Oggi è una testimonial attiva di ADMO, l’Associazione Donatori di Midollo Osseo, e grazie ai fondi ricavati dalle vendite dei suoi libri, Valeria Favorito ha finanziato la sesta borsa di studio per la ricerca sulle patologie ematologiche al Centro trapianti di midollo osseo dell’ospedale veronese Borgo Roma, avendo raccolto la cifra di 70.000 euro.

Leggi anche: 5 anni senza Fabrizio Frizzi: perché il suo sorriso non lo dimenticheremo

spot_img

Correlati

Doppio trapianto per due gemelli al fegato e rene, la mamma: “Dopo tanta paura oggi stanno bene”

È stato eseguito nella stessa giornata un doppio trapianto di fegato e rene presso...

Jessica scompare da scuola, ritrovata 13 anni dopo: “Ho sentito che mi state cercando, sono io”

Jessica Delgadillo aveva solo 14 anni quando è scomparsa nel nulla, ma oggi è...

Suviana, chi è il sopravvissuto Nicholas Bernardini, come si è salvato e come sta ora?

Continuano le ricerche nella centrale idroelettrica di Bargi dell'Enel Green Power, nel bacino di...
Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img