martedì, 28 Maggio 2024
spot_img

Nasce il primo modello di intelligenza artificiale italiana grazie a iGenius e Cineca

Nasce Modello Italia, un progetto di iGenius e Cineca che opera come ChatGpt: ecco come funziona e quali saranno le sue funzionalità.

Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.

Nasce un nuovo “ChatGpt” dalla collaborazione tra la start-up iGenius e Cineca e si chiamerà Modello Italia. Questo strumento di intelligenza artificiale, basata solo ed esclusivamente sulla lingua italiana, verrà impiegato per aiutare aziende, specialmente quelle che operano nella pubblica amministrazione, in ambiti come la finanza e la sanità, nel rispetto delle norme delle sicurezza nazionale.

Attualmente, iGenius e Cineca stanno lavorando a un modello di reti neurali, il cosiddetto Foundational Large Language Model, lo stesso principio di base di ChatGpt e Crystal e sarà rilasciato con una licenza open source, quindi, accessibile a tutti nel mondo del web.

Quali sono gli obiettivi di Modello Italia, il primo progetto di intelligenza artificiale italiana?

Dopo l’annuncio del CEO di Meta, Mark Zuckenberg, ‍che sta mettendo in atto un piano ben preciso con il suo team ovvero “creare un’intelligenza artificiale forte, renderla open source in modo responsabile e renderla disponibile a tutti”, arriva la risposta italiana con Modello Italia.

Si tratta di un progetto a cui stanno lavorando iGenius, azienda attiva dal 2016 nel campo della ricerca e dello sviluppo dell’AI. Basato su principi di etica, sostenibilità e sicurezza, Modello Italia sarà un progetto “allenato con dati qualitativi e controllati per assicurare che l’Intelligenza Artificiale sia equa e imparziale”.

L’obiettivo che si prefigge iGenius insieme a Cineca è quello di fornire soluzioni AI che possano essere implementate su larga scala, contribuendo a migliorare significativamente i processi decisionali delle imprese”. Modello Italia rispetterà “le normative vigenti, nazionali e sovranazionali e svilupperà paradigmi che soddisfino gli standard più elevati in termini di sicurezza informatica e protezione della privacy”.

Cosa afferma il fondatore di iGenius, Uljan Sharka?

Modello Italia è un progetto che mira alla creazione di un “nuovo ecosistema virtuoso di aziende” e viene presentato dal suo stesso fondatore e CEO, Uljan Sharka, come un archetipo di “Rinascimento digitale”:

I modelli di linguaggio in ambito di intelligenza artificiale hanno il potere di democratizzare la conoscenza e ciò sarà possibile solo se ogni Paese e ogni lingua sarà rappresentato allo stato puro.

Nessuno meglio degli italiani può trasformare la propria lingua in superpoteri, e questo è il Modello Italia, un sistema di intelligenza artificiale generativa che rappresenta non solo la nostra lingua, ma una delle civiltà più sofisticate attraverso l’arte, la cultura e le eccellenze per cui siamo famosi nel mondo.

Per noi, che lavoriamo e uniamo le forze con un’altra eccellenza italiana per sostenere l’ecosistema Paese, il Cineca, si tratta di un vero e proprio modello di Rinascimento digitale, che mette al centro l’uomo.

Cosa dichiara il presidente del Cineca, Francesco Ubertini?

Per il presidente del Cineca, Francesco Ubertini, l’annuncio di Modello Italia è “un’ottima notizia per il nostro Paese e per l’Europa”. Ed è convinto che costituirà “uno straordinario fattore abilitante per le imprese e la pubblica amministrazione nell’accelerare l’innovazione digitale” perché:

L’Italia può vantare un’infrastruttura pubblica di supercalcolo tra le migliori al mondo e grazie a Modello Italia oggi iGenius entra nell’arena internazionale dei modelli linguaggio, con una soluzione completamente aperta, e pienamente conforme ai principi nazionali ed europei.

Leggi anche: Che cos’è e come funziona la rete dei punti di facilitazione digitale nata in Puglia?

spot_img
Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.

Correlati

CuppyClean igienizza le tazzine del tuo caffè, addio ai bicchieri monouso

CuppyClean, la rivoluzione verso la sostenibilità non si ferma neanche in pausa caffé: ecco...

Arriva la mappa 3D che svela come funziona il cervello: “Mai visto niente del genere”

Neuroscienziati dell'Università di Harvard e ricercatori che lavorano per Google hanno analizzato l'imaging cerebrale...

L’agricoltura punta in alto: le nuove soluzioni del vertical farming

L'agricoltura verticale, o "vertical farming", sta emergendo come una delle soluzioni più innovative e...
spot_img