domenica, Febbraio 28, 2021

Insulti sessisti a Giorgia Meloni, il rettore: “Sospendo Gozzini per tre mesi”

Il rettore dell'Università di Siena, Luigi Frati, ha deciso di sospendere in forma cautelativa lo storico e docente Giovanni Gozzini in seguito ai gravi insulti sessisti nei confronti della leader di Fratelli d'Italia.

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

In seguito agli insulti a Giorgia Meloni da parte dello storico e docente dell’Università di Siena, Giovanni Gozzini, il rettore della stessa ha deciso di sospendere in via cautelativa il professore per tre mesi.

La decisione presa da Luigi Frati, rettore dell’Università di Siena, prevede oltre alla sospensione dell’attività accademica anche quella dello stipendio e dovrà avere l’avallo del Collegio di disciplina, che si riunirà entro la prossima settimana.

Insulti a Giorgia Meloni, il rettore Prati: “Attacco sessista”

insulti a giorgia meloni_gozzini

Oltre alle offese gratuite ricevute da Gozzini, il fatto che a venir attaccata sia stata una donna ha sollevato un polverone nell’opinione pubblica. Si è parlato di offese sessiste, verso le quali il rettore dell’Università ha voluto ribadire la gravità e l’estraneità da parte dell’Ateneo senese.

Ecco quali sono state le parole di Frati, riportate in un comunicato:

Gli attacchi volgari e sessisti rivolti all’Onorevole Meloni pongono a noi tutti una seria riflessione su quanto questi comportamenti, rivolti spesso alle donne, siano gravi, inaccettabili e da stigmatizzare senza riserve.

Abbiamo la necessità di difendere l’onore dell’Ateneo e far sì che l’Università di Siena, a sua volta vittima delle dichiarazioni del professore, sia difesa nella sua dignità.

Insulti a Giorgia Meloni, Gozzini: “Pesciaiola, rana dalla bocca larga, scrofa”

insulti a giorgia meloni_trasmissione

L’episodio si è verificato il 19 febbraio durante la trasmissione radiofonica “Bene bene Male male” andata in onda sull’emittente Controradio.

Lo storico e docente Giovanni Gozzini nel commentare l’intervento alla Camera di Giorgia Meloni, per la fiducia al nuovo Governo, si è espresso con insulti come “pesciaiola, rana dalla bocca larga, scrofa”.

“Non capisco come questa gente possa rivolgersi da pari a pari ad un uomo come Mario Draghi”, ha proseguito il professore.

Fin da subito la leader di Fratelli d’Italia ha ricevuto la solidarietà in seguito agli insulti ricevuti da parte del Presidente del Consiglio, Mario Draghi, e del Presidente della Repubblica Mattarella, oltre che dei leader dei diversi schieramenti politici.

Per gli insulti a Giorgia Meloni sono arrivate anche le scuse del diretto interessato, lo storico Gozzini. Ecco cosa ha scritto in una nota:

Per il fatto di aver usato delle parole sbagliate durante la trasmissione sono a porgere le mie scuse a tutti quanti, a Giorgia Meloni per prima e a tutte le persone che si sono sentite offese.

Presento le mie scuse per il linguaggio usato durante la trasmissione. Non è mio costume, né come ospite storico della trasmissione di Controradio, né in altra sede promuovere un linguaggio che non sia più che rispettoso nei confronti di tutti.

Leggi anche: Liliana Segre, dopo la vaccinazione insulti e minacce sui social

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Ultime notizie