Ilaria Salis vince alle Europee: verrà scarcerata se eletta a Strasburgo?

Ilaria Salis trionfa alle elezioni europee con AvS: cosa succederà se eletta al Parlamento a Strasburgo?

Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img

Ilaria Salis da stasera è un europarlamentare. Al netto dei risultati che dovranno essere confermati, si può dire con discreta certezza che sarà un’europarlamentare e verrà eletta con una valanga di voti”. Sono state queste le parole del leader di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni durante il comitato elettorale svoltosi ieri a Roma a via del Porto Fluviale.

Quest’ultimo esultato insieme al leader di Europa Verde, Angelo Bonelli per il risultato raggiunto, che ha aggiunto: “Da qui mandiamo un grande abbraccio a Ilaria, la battaglia per la democrazia comincia oggi ma sarà ancora più forte”. Ilaria Salis, candidata con AvS nel Nord-Ovest e nelle Isole, ha ottenuto 165.000 preferenze, di cui 110.000 nella prima circoscrizione, 54.000 nella seconda.

Cosa succede ora per la maestra 39enne ai domiciliari a Budapest? Tale risultato cambia le carte in tavola: Ilaria Salis potrà accedere al Parlamento europeo, e, qualora venisse eletta, avrà l’immunità parlamentare.

Leggi anche: Ilaria Salis esce dal carcere dopo 15 mesi, i legali: “Vogliamo vederla presto in Italia”

Il commento di Fratoianni dopo il risultato raggiunto alle Europee

Grande risultato per AvS alle Europee che ha ottenuto quasi il 6,7%. Ecco chi sono gli altri che hanno ottenuto più preferenze oltre a Ilaria Salis: Mimmo Lucano candidato ― circa 180.000 ― e Ignazio Marino ― ne ha ottenute circa 45.000 ―.

Nicola Fratoianni non lo ha negato durante il comitato elettorale: “Per noi è un risultato straordinario. Avevamo detto che saremmo stati la sorpresa, ma questo accade in un quadro molto preoccupante, quello dell’avanzamento della destra”. Su Ilaria Salis ha aggiunto:C’era un dubbio legato alla soglia, ma Ilaria sarà parlamentare europea, non era semplice, non era scontato“.

Il leader di Sinistra Italiana ha commentato il traguardo raggiunto alle elezioni anche sul suo profilo Facebook, specialmente per la vittoria della maestra detenuta a Budapest: “Avevamo promesso che saremmo stati la vera sorpresa di queste elezioni. Il risultato straordinario di questa sera lo conferma. Saremo l’argine all’onda nera che arriva in Europa. Non è che l’inizio!”

Cosa succede ora a Ilaria Salis?

Ilaria Salis si trova tuttora ai domiciliari in Ungheria, accusata per aver aggredito due militanti di estrema destra nella capitale Budapest nel febbraio 2023.

Ora, però, si aprirebbe una nuova strada per la maestra 39enne: potrà beneficiare dell’immunità parlamentare se venisse eletta a Strasburgo. L’articolo 9 del Protocollo sui privilegi e sull’immunità dell’Unione Europea stabilisce che i membri dell’Europarlamento “beneficiano, sul territorio nazionale, delle immunità riconosciute ai membri del Parlamento del loro Stato e non possono, sul territorio di ogni altro Stato membro, essere detenuti né essere oggetto di procedimenti giudiziari”.

Inoltre, sono coperti dall’immunità “anche quando essi si recano al luogo di riunione del Parlamento europeo o ne ritornano”. Ilaria Salis, quindi, se eletta, sarà esente da qualsiasi provvedimento detentivo.

Le accuse a suo carico, però, potrebbero rimanere ancora valide e non è chiara quale sarebbe la reazione del Governo ungherese di fronte all’evenienza della scarcerazione di una detenuta. Se la procura chiedesse l’autorizzazione al Parlamento europeo di riaprire il processo, il futuro di Ilaria Salis sarà deciso da una commissione parlamentare. Gli eurodeputati potranno decidere se garantire la totale immunità alla detenuta, facendo decadere ogni accusa, riconoscerla in parte o negarla totalmente. Solo in questo caso Ilaria Salis rimarrebbe in carcere.

Leggi anche: Ilaria Salis alle Europee: “Aiuterò chi vive un’ingiustizia come la mia, nessuno deve essere lasciato solo”

spot_img

Correlati

Europee 2024, FdI primo partito con quasi il 29%, bene per il Pd: tutti i risultati

Europee 2024, arrivano i primi risultati. Come riporta "ANSA", Fratelli d'Italia è il partito...

Elezioni europee 2024: a che ora sapremo i risultati?

La chiusura degli scrutini per le elezioni europee 2024 è prevista per le ore...

Perché Musk vuole uno stipendio da 56 miliardi di dollari?

A Elon Musk, amministratore delegato di Tesla nonché suo fondatore, spetterebbe quest’anno uno stipendio...
Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.
spot_img