mercoledì, Luglio 15, 2020

Il tuo cane ha problemi di salute? Potrebbe essere colpa dello stress

2
Avatar
Identità Digitalihttp://www.identitadigitali.com
Brand specializzato in Comunicazione e Web Marketing. Scopri di più su identitadigitali.com.

Le tensioni del nostro stile di vita possono causare problemi di nervosismo negli animali domestici, con conseguenze negative per la loro salute. Al giorno d’oggi si sente parlare di stress come di un effetto collaterale inevitabile della vita moderna. Siamo stressati al lavoro, troppo impegnati nel tempo libero, nervosi nel traffico e questo causa problemi di salute anche quando l’organismo a livello fisiologico non presenta anomalie. È una realtà talmente radicata nella nostra cultura che ormai la diamo per scontata. I non animali non sono risparmiati dallo stress di oggi giorno. E anche ai tempi del Covid lo stress non ci abbandona, seppur per ansie e preoccupazioni sul futuro, per una vita diversa e piena di incertezze che non siamo abituati a fare.

Un cane può essere stressato proprio come il suo padrone

I nostri animali invece… chi sta meglio di loro? Al riparo dalle intemperie, con pasti assicurati e coccole a volontà non hanno davvero di che preoccuparsi. Oppure no? Forse non ce ne rendiamo conto, ma gli animali sono esseri viventi in grado di assorbire le tensioni dell’ambiente intorno e di riflesso anche le nostre. Un cane può essere stressato tanto quanto il suo padrone e, esattamente come lui, risentirne a livello fisico. Sta a noi umani osservare i comportamenti dell’animale per capire se questi è davvero tanto sereno quanto ci piacerebbe credere.

Cos’è esattamente lo stress e in che situazioni si manifesta?

In termini evolutivi, lo stress è una reazione biologica che consente all’organismo di adattarsi a uno stimolo esterno. Ogni volta che si verifica un cambiamento importante ─ l’arrivo di un nuovo membro in famiglia, un trasloco, un lungo viaggio, una situazione di pericolo ─ l’organismo reagisce altera la sua produzione ormonale per reagire in modo adeguato alla nuova condizione. Questo vuol dire che, in minime dosi, lo stress non è necessariamente una cosa negativa: è grazie a esso che possiamo imparare a gestire i cambiamenti e di conseguenza a rapportarci meglio alla vita e al mondo esterno.

Le conseguenze dello stress sulla salute dei nostri cani

Ma, quando i fattori di sollecitazione sono continui, ripetuti e spesso ingiustificati, questi stimoli possono avere conseguenze deleterie per la salute. Quando si tratta dei nostri animali domestici, molte volte lo stress può derivare da fattori cui non diamo importanza. Uno di questi è la solitudine: il nostro cane resta a lungo da solo quando noi siamo al lavoro, passando gran parte della giornata confinato nello spazio ristretto della nostra casa temendo di essere stato abbandonato.

Quarantena e lockdown non sono sinomino di relax e salute

Molti di noi hanno potuto trascorrere più tempo con il proprio cane in questo periodo, mentre per altri non è così, con l’emergenza Covid molte persone stanno lavorando più di prima e trascurano molto se stesse, la famiglia e i propri animali nella corsa quotidiana. Quando poi finalmente rientriamo, siamo spesso nervosi e litigiosi e le nostre tensioni vengono da lui percepite e assorbite. In alcuni casi potremmo persino arrivare a colpirlo per una marachella fatta ore prima senza che lui sia in grado di capire perché, inviandogli segnali contrastanti che lo confondono e gli impediscono di interpretare correttamente i nostri atteggiamenti. Leggi anche: La rivoluzione della Canapa continua e a Roma ci pensa Hemp Act

I rumori del traffico possono creare disagi

Su un piano più ampio, infine, molte caratteristiche della vita moderna che noi comprendiamo grazie alle nostre facoltà intellettive non sono altrettanto semplici da giustificare per gli animali. I rumori improvvisi del traffico, per quanto in questo periodo possa essere in parte diminuito, ne sono un esempio: in natura un forte rumore corrisponde quasi sempre a una minaccia ed è necessario stare all’erta e prepararsi alla fuga o al combattimento. Nelle grandi città, soprattutto per chi vive in prossimità di luoghi molto trafficati, questo stato di cose potrebbe tradursi in uno stress persistente e deleterio.

Il nostro cane è stressato? Ecco i segnali da non trascurare

Un forte ed evidente nervosismo potrebbe essere una delle prime avvisaglie di uno stato di stress mal gestito dal nostro animale domestico. Il cane potrebbe mostrarsi visibilmente irrequieto e stare sempre all’erta, oppure essere più schivo e meno socievole del solito. Un nervosismo persistente si riflette anche su altre sue capacità: saper prestare attenzione e rispondere ai nostri comandi sono alcune delle abilità che possono esserne danneggiate. In alcuni casi il cane potrebbe cercare sollievo nella compulsiva cura di se stesso, arrivando ad esempio a leccarsi talmente a lungo da strapparsi via chiazze di pelo o addirittura rosicchiarsi le zampe. In casi più gravi, l’elevato livello di stress potrebbe causare persino manifestazioni di epilessia.

Come possiamo aiutare il nostro cane?

Oltre a dedicargli le giuste attenzioni ─ che non solo lo fanno sentire amato, ma gli insegnano anche a relazionarsi con altri animali o persone ─ è importante saper comunicare con il proprio cane in maniera adeguata. Eppure, in alcuni casi, queste accortezze potrebbero non bastare. Come per gli esseri umani, a volte l’alimentazione può fare la differenza. Fornire all’organismo i giusti nutrienti e i principi attivi che mantengono il corpo in salute si riflette anche sul benessere mentale: vale per noi come per loro. Una buona soluzione, sul piano alimentare, è utilizzare un integratore che assicuri il giusto equilibrio di principi attivi per la salute del cane o che stimoli il suo sistema nervoso.

Il CBDOG, la soluzione naturale per gli amici a 4 zampe

Uno di questi è CBDOG, un integratore dalla formula innovativa perché 100% naturale, ma dall’efficacia comprovata e certificata da medici veterinari. Questo preparato è in grado di calmare lo stress al punto da prevenire le manifestazioni epilettiche, e può curare i sintomi di stati dolorosi come l’artrosi o le condizioni fisiologiche degli animali anziani. Prendersi cura del proprio animale in modo da alleviare le sue ansie e i suoi stati dolorosi è un gesto d’amore che non passerà inosservato. Gli animali sanno come manifestare gratitudine, sta a noi metterli in condizione di vivere la miglior vita possibile. Leggi anche: Cannazza, chi è l’italiano che ha scoperto il cannabinoide 33 volte più efficace del THC

Avatar
Identità Digitalihttp://www.identitadigitali.com
Brand specializzato in Comunicazione e Web Marketing. Scopri di più su identitadigitali.com.

Correlati

Come rendere piacevole lo smart working? Lavorando dalle Barbados

Lavorare in smart working è stata una necessità per molti lavoratori, durante...

Azzolina: “I bambini misureranno febbre a casa”

Così la Ministra dell’Istruzione Azzolina, che parla di maggiore responsabilità delle famiglie e misurazione della temperatura a casa.

Emergenza Covid, lettera a Conte: “Introdurre il divieto d’allevamento degli animali da pelliccia”

Una lettera da parte della PETA (People for the Ethical Treatment of Animals), importante organizzazione no-profit a sostegno dei diritti animali, contro gli allevamenti di animali da pelliccia in Italia. La motivazione i focolai di coronavirus legati a questa attività.

Popolari

Lucarelli, Ordine Giornalisti la deferisce: ecco la replica

Leon Pappalardo, il figlio minorenne di Selvaggia Lucarelli contesta pubblicamente Matteo Salvini...

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Daniela Zanardi: “Fate di tutto per salvare Alex, purché ci sia speranza”

Il nuovo bollettino medico parla di rischio di eventi avversi che potrebbero aggravare ulteriormente le condizioni del campione. La moglie è con lui ma eviterebbe l'accanimento terapeutico.

Olivia Paladino, giovane, elegante e in carriera. Ecco chi è la fidanzata di Giuseppe Conte

Figlia della Roma bene, più giovane del Premier di circa 15 anni, mamma di una adolescente e manager del prestigioso Hotel di famiglia. Incuriosisce la vita della First Lady italiana.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Ultimi

Come rendere piacevole lo smart working? Lavorando dalle Barbados

Lavorare in smart working è stata una necessità per molti lavoratori, durante...

Azzolina: “I bambini misureranno febbre a casa”

Così la Ministra dell’Istruzione Azzolina, che parla di maggiore responsabilità delle famiglie e misurazione della temperatura a casa.

Emergenza Covid, lettera a Conte: “Introdurre il divieto d’allevamento degli animali da pelliccia”

Una lettera da parte della PETA (People for the Ethical Treatment of Animals), importante organizzazione no-profit a sostegno dei diritti animali, contro gli allevamenti di animali da pelliccia in Italia. La motivazione i focolai di coronavirus legati a questa attività.

Huawei, esclusa da Londra per la rete 5g: si rivolge all’Italia

La Gran Bretagna ha deciso: stop alla nuova rete 5G di Huawei....