Home»Digitale Life»“I politici che litigano li manderei nello spazio”, Paolo Nespoli invita a concentrarsi su problemi più seri

“I politici che litigano li manderei nello spazio”, Paolo Nespoli invita a concentrarsi su problemi più seri

Durante il meeting di Rimini, l’astronauta italiano ammonisce i politici locali e ricorda che i nostri problemi sono piccola cosa in confronto alla fragilità del pianeta.

0
Condivisioni
Pinterest Google+

Da 40 anni, la principale manifestazione estiva al mondo di cultura, incontri e spettacoli, dove costruire la pace, la convivenza e l’amicizia fra i popoli.

Così si legge sul sito web del Meeting di Rimini, manifestazione nata nei primi anni ‘80 che si pone come scopo incoraggiare l’incontro tra persone di fede e culture diverse.

Neanche la crisi di governo, che ha praticamente monopolizzato i media italiani nelle ultime settimane, è riuscita a sminuire la portata dell’evento di quest’anno, che si è tenuto dal 18 al 23 agosto. Ed è proprio dalla crisi di governo che arriva la riflessione che più ha fatto scalpore in questa edizione.

Tra i tanti ospiti che regolarmente affollano l’evento, c’è anche l’astronauta Paolo Nespoli, che più di una volta ha espresso il suo punto di vista sulla vita sempre mettendo in evidenza quanto le preoccupazioni terrene siano nulla al cospetto della vastità dell’universo. Gli chiedono se dallo spazio si veda la crisi di governo. Lui risponde che sarebbe come cercare di guardare dentro un formicaio da 20 metri di altezza. E prosegue con ironia:

Manderei nello spazio tutti i nostri politici, che stanno litigando qua sotto sulle cose piccoline, per cercare di focalizzarli sulle cose più grandi. Qualcuno ce lo lascerei pure.

Insiste sull’importanza di salvare il pianeta dall’inquinamento mettendone in evidenza le naturali bellezze. Del resto, di riflessioni sulla bellezza dell’universo il nostro Astropaolo non è mai stato parco. Sempre durante il meeting ha raccontato:

Lo spazio dà possibilità di vedere il pianeta da fuori. Si apprezza così la bellezza, l’equilibrio ma anche la fragilità del nostro pianeta.  Proprio dallo spazio si capisce come il nostro Paese abbia una posizione geografica invidiabile: figura a 45° a nord e dovrebbe avere freddo invece siamo temperati dal Mediterraneo che le sta attorno, subito sotto c’è l’Africa rossa e bruciata dal sole mentre l’Italia è tutta verde e marrone circondata dall’azzurro del mare e con la corona bianca delle Alpi. Dovremmo fare attenzione alla preziosità di questa bellezza, non darla per scontata ma tesaurizzarla.

Non dare nulla per scontato e apprezzare la bellezza intorno: un’altra grande lezione da chi ha visto il mondo da una prospettiva – è proprio il caso di dirlo – più alta.

Leggi anche: “Visti dallo spazio siamo tutti sulla stessa nave”, le parole di Paolo Nespoli

di Marianna Chiuchiolo

Articolo Precedente

Raccolti 20.000 mozziconi di sigaretta sulla spiaggia più bella della Sardegna

Articolo Successivo

Basta plastica nelle scuole, Bologna diventa green

Nessun Commento Presente

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *